Restauriamo e riapriamo il Mausoleo Schilizzi

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Egregio Ministro Franceschini,

chiediamo che il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo si faccia promotore del restauro del Mausoleo Schilizzi a Posillipo, Napoli, monumento ai caduti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale e delle Quattro Giornate di Napoli.


Il Mausoleo attualmente è in stato pericolante e necessiterebbe di un importante lavoro di restauro. Il recupero del Mausoleo e la sua apertura permanente deve essere considerata di primaria importanza per 3 ragioni:
1) Valore architettonico: è una struttura unica a Napoli, in stile neo-egizio, rappresenta qualcosa di estremamente particolare e siamo certi che i tanti turisti che vengono a Napoli sarebbero molto curiosi di visitarlo.
2) Valore turistico: con un centro storico quasi saturo di turisti, sarebbe utile puntare al potenziamento turistico di altre zone. Il quartiere Posillipo è un quartiere che già presenta altri attrattori importanti come il Parco Marino della Gaiola, il Parco del Pausilypon, il Virgiliano, la Grotta di Seiano. Recuperare questo monumento potenzierebbe ancora di più il valore turistico degli altri attrattori già presenti in zona. Il Comune di Napoli ha già pronto un progetto di ristrutturazione che prevede una passerella panoramica sul tetto, da cui si potrà ammirare la spettacolare vista di Posillipo e del Golfo di Napoli.
3) Valore simbolico: il Mausoleo è dedicato anche ai caduti delle Quattro Giornate di Napoli, una delle pagine più eroiche della città di Napoli. Le Istituzioni dovrebbero avere il compito di preservare quanto meglio per le future generazioni il ricordo ed il monumento simbolo di questo evento.


La ringraziamo della sua attenzione e speriamo consideri positivamente questo intervento e l’impatto per lo sviluppo turistico della zona e della città.

Foto del Mausoleo