E se il curatore dei Rolli Days fosse il nuovo assessore alla Cultura di Genova?

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Avete presente i "Rolli Days"?

E' l'apertura straordinaria, durante un weekend prefissato, di numerose dimore patrizie genovesi che, ai tempi della Repubblica aristocratica, erano incluse in elenchi o 'ruoli' ("rolli" tuttora conservati presso l'Archivio di Stato di Genova) poiché, per il loro sfarzo, erano destinate d'ufficio al pubblico alloggiamento di eventuali rappresentanze estere. 

Nel 2006 il "sistema dei Palazzi dei Rolli" è stato riconosciuto patrimonio UNESCO. Nel 2009 il Comune ha varato i "Rolli Days". Dal 2012 la curatela scientifica di questa iniziativa è stata affidata a Giacomo Montanari, allora ventottenne dottorando in Storia dell'Arte, efficacemente coadiuvato da Valentina Fiore e Sara Rulli.

Credendo lui per primo nel potenziale socio-economico del patrimonio palaziale genovese, oltreché nell'importanza della qualità e del lavoro di squadra, Giacomo in questi anni si è preoccupato di costruire uno staff di divulgatori qualificati, senza i quali sarebbe stato impossibile non solo l'accreditamento, ma anche il progressivo potenziamento dei Rolli Days, sia per frequenza degli appuntamenti sia per estensione del territorio interessato: basti ricordare il graduale coinvolgimento di delegazioni problematiche come Sampierdarena o Cornigliano.

Il risultato è una manifestazione ormai divenuta un classico della programmazione culturale genovese, che nel tempo ha riscosso un successo di pubblico a dir poco lusinghiero: limitandosi alle annate 2016 e 2017, si sono registrati 400000 ingressi in 8 giorni di apertura complessiva.

Giacomo Montanari insomma ha già ampiamente dimostrato di saper tradurre la propria formazione universitaria in azioni concrete sul territorio tanto utili alla comunità locale quanto attraenti per il pubblico esterno: perché allora non mettere il suo talento a disposizione di un assessorato comunale come quello alla Cultura, oggi più che mai bisognoso di rinsaldare i legami con i tanti operatori culturali già presenti a Genova ma privi di un coordinamento generale, ottenibile attraverso una programmazione che non si accontenti di estemporanee campagne di visibilità ma punti a un prestigio duraturo?

Per questo ho ritenuto opportuno lanciare questa petizione per Giacomo Montanari assessore alla Cultura del Comune di Genova.



Oggi: Jacopo conta su di te

Jacopo Baccani ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Genova: E se il curatore dei Rolli Days fosse il nuovo assessore alla Cultura di Genova?". Unisciti con Jacopo ed 1.191 sostenitori più oggi.