PETIZIONE CHIUSA

Salviamo l'orto sul tetto di via Gandusio Save the Gandusio Rooftop Garden

Questa petizione aveva 335 sostenitori


ITALIANO

Dal 2010, l'orto sul tetto di via Gandusio promuove la coesione sociale, il dialogo interculturale e la condivisione nelle case popolari di via Gandusio. Negli anni, gli ortolani residenti hanno contribuito a fare crescere, in questo spazio comune precedentemente inutilizzato, una comunità interculturale e coesa, aperta anche alla cittadinanza attraverso alla realizzazione di numerose iniziative culturali aperte al pubblico. L'orto, inizialmente promosso dal Comune di Bologna (http://www.comune.bologna.it/casa/servizi/8:6436/20704/ è diventato un caso studio internazionale, oggetto di numerose ricerche scientifiche negli ambiti agronomici, sociali e di pianificazione urbana. L'orto, è stato portato come esempio innovativo di pianificazione sostenibile dalla Gazzetta Europea "Science for Environmental Policy" ed è stato rappresentato in numerosi film documentario, tra cui "God Save The Green", pluripremiato in diversi festival internazionali. Oggi il Comune di Bologna ha cambiato rotta, e deciso di sgomberare dagli edifici sia i residenti che l'orto, senza dare alcun chiarimento o informazione sui piani futuri. La scomparsa di questo luogo è una grave perdita per la città, oltre che la dimostrazione di una profonda assenza di dialogo tra istituzioni e cittadini.

 Perché allora il Comune di Bologna non intraprende un vero dialogo con i residenti e con la cittadinanza su quale sarà lo sviluppo di questi spazi? Perché i residenti, molti dei quali risiedono nello stabile da diversi decenni, vengono oggi allontanati senza alcun chiarimento?

 Urge intervenire, collettivamente, e il tuo contributo è necessario. In tempi in cui le istituzioni cittadine usano a profusione parole come “progettazione partecipata”, “dialogo” e “obiettivi condivisi”, l’orto sul tetto diventa esempio di come la sinergia tra istituzioni e cittadini possa davvero portare ad una pianificazione urbana sostenibile. Diamo forza alle voci di chi in questi anni ha creduto e fatto vivere questo importante laboratorio sociale.

Chiediamo quindi insieme al Comune di Bologna di riconsiderare l'attuale progetto e ripristinare al termine degli attuali lavori di ristrutturazione questo importante laboratorio sociale, ecologico ed ambientale. Salviamo l'orto sul tetto di via Gandusio.

 

 

A seguire alcuni link per approfondire la conoscenza di ciò che è stato fino ad oggi l’orto:

 

ENGLISH

Since 2010, the Gandusio rooftop garden promotes social cohesion, and intercultural dialogue in the social housing buildings of via Gandusio (Bologna). Over the years, gardeners have contributed to growing, in this unused common space, an intercultural and cohesive community, open to the whole public through the realization of various cultural initiatives open to the public. The garden, initially promoted by the City of Bologna (http://www.comune.bologna.it/casa/servizi/8:6436/20704/ has become an international case study, addressed by several scientific studies in the fields of agronomy, social sciences and urban planning.The garden has been referred to as an innovative example of sustainable planning by the European Gazette Science for Environmental Policy and has been featured in several documentary films, including the internationally awarded documentary "God Save The Green".

Nonetheless, today, the Bologna City Council is evicting the building inhabitants and dismantling the garden without providing any clarification or information on the future plans, overall demonstrating the weak dialogue between institututions and citizens.

Why then the City of Bologna does not engage into a real dialogue with the building inhabitants and gardeners and the whole citizenship on what will be the development of these spaces? Why do residents, many of whom reside in the stable for several decades, are now gone without any clarification?

We must intervene collectively, and your contribution is now needed. In times when urban institutions use words such as "participatory planning," "dialogue," and "shared goals", the roof garden becomes an example of how the synergy between institutions and citizens can really lead to sustainable urban planning. We give strength to the voices of those who have engaged and made living this important social lab in these years.

We therefore ask the City of Bologna to reconsider the current project and to restore, at the end of the current renovation work, this important social, ecological and environmental living lab. Together we can save the Rooftop Garden of Via Gandusio.

 

 

Following are some links to deepen the knowledge of what has been up to date the vegetable garden:

 

VIDEO

God Save the Green: https://www.youtube.com/watch?v=ibXpoAEIvo8

 

Documentari progetto orto sul tetto / Documentaries from the City Council

https://www.youtube.com/watch?v=tOJ0Ly3nW6Q

https://www.youtube.com/watch?v=1XwvRcONXHc

 

STUDI E RICERCHE SCIENTIFICHE / RESEARCH STUDIES

 

-        Gazzetta Europea / European Gazette: http://ec.europa.eu/environment/integration/research/newsalert/pdf/rooftop_gardens_could_grow_three_quarters_of_citys_vegetables_409na2_en.pdf

 

Articoli Scientifici / Scientific Articles

-        Gasperi, D., Pennisi, G., Rizzati, N., Magrefi, F., Bazzocchi, G., Mezzacapo, U., Centrone Stefani, M., Sanyé-Mengual, E., Orsini, F., Gianquinto, G. 2016. Towards Regenerated and Productive Vacant Areas through Urban Horticulture: Lessons from Bologna, Italy. Sustainability, 8(12), 1347; doi:10.3390/su8121347

-        Orsini F., Dubbeling M., Gianquinto, G. (2015). Multifunctional rooftop horticulture: a promising strategy for intensifying horticulture production in cities. Chronica Horticulturae, 55: 12-17.

-        Sanyé-Mengual, E., Orsini, F., Oliver-Solà, J., Rieradevall J.· Montero J.I.,, Gianquinto, G. (2015).Techniques and crops for efficient rooftop gardens in Bologna, Italy. Agronomy for Sustainable Development, 35: 1477-1488.

-        Vittori Antisari L., Orsini F., Marchetti L., Vianello G., Gianquinto G. (2015). Heavy metal accumulation in vegetables grown in urban gardens. Agronomy for Sustainable Development, 35: 1139-1147.

-        Orsini, F., Gasperi, D., Marchetti, L., Piovene, C., Draghetti, S., Ramazzotti, S., Bazzocchi, G., Gianquinto, G. (2014). Exploring the production capacity of rooftop gardens (RTGs) in urban agriculture: The potential impact on food and nutrition security, biodiversity and other ecosystem services in the city of Bologna. Food Security, 6: 781-792.

 

Libri / Books

-        Orsini, F., Dubbeling, M., de Zeeuw, H., Gianquinto, G., Eds. (2017). Rooftop Urban Agriculture. Springer, The Netherlands. ISBN 978-3-319-57720-3.

-        Orsini, F., Accorsi, M., Luz, P., Tsirogiannis I.L., Gianquinto, G., 2016. Sustainable water management in green roofs. In “Sustainable water management in urban environments.” Eds. T. Younos, T.E. Parece. Springer, The Netherlands, The handbook of environmental chemistry, 47.pp. 167-208.

 

 



Oggi: Biodivercity conta su di te

Biodivercity ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Bologna: Salviamo l'orto sul tetto di via Gandusio Bologna City Council: Save the Gandusio Rooftop Garden". Unisciti con Biodivercity ed 334 sostenitori più oggi.