NO ALL'AREA TRASBORDO RIFIUTI A SAXA RUBRA

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Nell'emergenza rifiuti in cui è soffocata la città di Roma la Sindaca Virginia Raggi ha disposto, con atto di imperio, di chiudere il sito di trattamento rifiuti di Ponte Malnome e di aprire un area Trasbordo Rifiuti nel parcheggio comunale di Saxa Rubra in Piazzale Sandro Ciotti, in un'area che per sua natura è destinata ad altro uso e cioè a parcheggio di scambio presso la stazione Cotral e ATAC di Saxa Rubra dove ogni giorno transitano centinaia di migliaia di persone (pendolari e turisti) che accedono dalla via Flaminia nella città di Roma o nel vicino Ospedale Sant'Andrea. Questo sito è totalmente immerso in un area verde di interesse naturalistico, di interesse storico-culturale, per la presenza di importanti reperti archeologici riportati alla luce nel 1990 e secondi per importanza al soloparco archeologico dell'Appia Antica. Il sito di trasbordo rifiuti sorgerebbe  a soli 500 metri dal Centro RAI di Saxa Rubra, a soli 200 metri da un sito ludico per bambini, a 800 metri dal vicino centro abitato. Ogni mattina le vie in uscita e entrata da Saxa Rubra, principale snodo viario di accesso alla Città di Roma dal quadrante Nord, vede un flusso di milioni di persone. Il sovrapporsi del traffico di 40 mezzi pesanti di AMA per il trasferimento dei rifiuti su questa arteria viaria già congestionata rischierebbe di essere portata al collasso.

Unisciti alla petizione per fermare questa violenza al territorio e ai cittadini che in essa vivono e lavorano, sottoscrivi questa petizione e contribuisci insieme al Comitato Saxa Rubra e a Cittadinanza Attiva a fermare l'attivazione del sito di Trasbordo Rifiuti indifferenziati a Saxa Rubra e di anche tu NO TRASBORDO RIFIUTI A SAXA RUBRA