Salviamo il Caffè Cattaruzza e tuteliamo altri locali storici triestini.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Si è appreso, dalla stampa, che le GENERALI hanno modificato il proprio progetto riguardante il palazzo Aedes (grattacielo rosso, che stanno ristrutturando ad uso interno), decidendo di non conservare, come invece avevano assicurato nel 2017, il Caffé Cattaruzza, un locale storico che aveva sede all'angolo del piano terra, ma di procedere alla sua definitiva soppressione.

Con questa petizione si richiede alle GENERALI di salvaguardare una parte importante di Trieste, riprendendo, per quanto riguarda il Bar Cattaruzza, il progetto originale del palazzo Aedes. Per salvaguardare un locale storico non dovrebbero essere necessarie tutele legali, ma dovrebbe bastare il buon senso e l'amore per la città e per l'arte. Un locale simile conserverebbe l'aspetto originario del palazzo ed aggiungerebbe valore artistico all'edificio.

Le Assicurazioni Generali si sono sempre mostrate disponibili al sostegno e alla salvaguardia del patrimonio artistico della città, sorprende amaramente questa decisione.

Si richiede inoltre alla Soprintendenza ed al MiBAC di tutelare quei locali meritevoli di conservazione, che si trovano tra i locali storici definiti dalla Regione.

Si richiede infine al Comune ed alla Regione di fare pressione nei confronti di Soprintendenza e MiBAC, per far tutelare dal punto di vista storico-artistico i locali in oggetto, per evitare che si possa ripetere in futuro la stessa situazione che attualmente sta interessando il Caffé Cattaruzza