"Apriamo Oristano" - Petizione per il restauro e la valorizzazione dei beni culturali

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


A Oristano esistono importanti siti di interesse culturale, come la Torre di Mariano II e la Torre di Portixedda, che necessitano da tempo di interventi di restauro e valorizzazione per la riapertura al pubblico. Al fine di reperire i fondi, da luglio 2016 è stata lanciata la campagna "ArtBonus", che però si è dimostrata fallimentare: infatti come riportato sul sito ufficiale (http://artbonus.gov.it/lista-interventi.html) a oggi non è stato raccolto nemmeno 1 Euro a riguardo. Il risultato è che i nostri beni culturali sono sempre più degradati, oltre che inagibili ai cittadini di Oristano e ai turisti. Questo comporta inoltre un mancato introito per le casse del Comune, e per le attività che questi siti potrebbero garantire. L'indotto, come già succede in altre parti della Sardegna e del mondo, potrebbe portare crescita economica e contribuire al mantenimento stesso delle strutture. Con questa petizione, che speriamo sia condivisa dal maggior numero possibile di cittadini, chiediamo al Comune di Oristano, alla Regione Sardegna, al Ministero dei Beni Culturali e alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio un impegno urgente con finanziamenti certi per il restauro, la riapertura e la valorizzazione di tutti i siti di interesse culturale di Oristano, con priorità per le torri medievali, da secoli simbolo della città. Tutto questo dovrà avvenire in piena trasparenza, per abbattere i costi e creare occupazione. Come cittadini, siamo fermamente convinti che la tutela del nostro passato, può diventare la crescita del nostro futuro!



Oggi: Marco conta su di te

Marco Esposito ha bisogno del tuo aiuto con la petizione ""Apriamo Oristano" - Petizione per il restauro e la valorizzazione dei beni culturali". Unisciti con Marco ed 320 sostenitori più oggi.