le forze dell'ordine indaghino per l'uccisione della gatta Rossella a Marina di Carrara

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Marina di Carrara, 14 Luglio 2019, così recita il quotidiano il Tirreno: "«Quel giovane si è alzato dalla panchina, nella pineta della piazza. È andato dietro alla gattina e le ha sferrato un calcio “alla traditora”».. Un calcio che, dopo quattro giorni di agonia è costato la vita a “Rossella”  o più semplicemente “Giromini,” la gatta che da quattro anni, da quando il plesso scolastico è stato chiuso, aveva fatto di quell’edificio la sua casa.Io credo che la povera Rossella meriti che almeno si indaghi per conoscere l'autore di quel gesto ignobile, vigliacco e gratuito, auspicando che questa persona venga  trovata e punita secondo la legge (art. 544 ter, comma 3, cod. pen. (Maltrattamento di animali seguito da morte), reato punito fino ad oltre 2 anni di carcere.