BERGAMO - MALPENSATA: il Portierato Sociale nelle case popolari non si tocca!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Il portierato sociale delle case Aler di via Luzzati e` prossimo alla chiusura, come del resto altri portierati della periferia di Bergamo. Una realta`, quella dei portierati, che negli anni ha aiutato migliaia di persone: anziani soli con necessita` di assistenza, famiglie di immigrati, bambini con difficolta` scolastiche che ora si ritroveranno a dover cercare altrove l'aiuto, il servizio di prossimita`, l'umanita` accogliente che finora e` stata rappresentata dai portieri sociali.
Roberta Maltempi da due anni e` il riferimento del portierato sociale alla Malpensata per gli abitanti delle case Aler di via Luzzatti e Don Bosco. Per due anni e` stata presenza costante che si e` presa cura delle decine di bambini che grazie a lei hanno potuto condividere momenti di studio e di gioco, integrarsi nelle attivita` del quartiere, partecipare ai progetti di Bergamo Estate, vivere la scuola e il tempo libero in attivita` creative ed educative. Il portierato di Roberta e` diventato luogo di incontro ed emancipazione anche per le donne di ogni nazionalita`: sbrigare pratiche burocratiche, cercare lavoro, compilare moduli per iscriversi a corsi scolastici, ma anche semplicemente la confidenza, un aiuto alle persone piu` anziane e sole, un supporto nello sbrigare piccole commissioni che per l'anziano solo diventano montagne da scalare.
Come Roberta tanti altri portieri sociali sono stati in questi giorni avvisati da Aler in merito all'intenzione di non rinnovare il progetto del portierato.
I nuovi vertici Aler (nominati dalla Regione Lombardia guidata dal centrodestra leghista) ritengono inoltre sia piu` utile adibire gli spazi del portierato a negozio, quindi destineranno gli spazi sociali ad un uso prettamente commerciale.
Il Partito Democratico citta` di Bergamo ed in particolare il Circolo 6 si opporranno con ogni mezzo alla miope visione leghista che toglie i servizi ai cittadini e si schierano al fianco degli inquilini delle case ALER che vengono danneggiati dal taglio di un servizio utile e funzionante.
Su iniziativa del circolo 6, il Pd citta` di Bergamo lancia quindi questa petizione online, una raccolta di firme per far comprendere ai vertici Aler la totale inopportunita` di questa scelta ed invitarli a rivedere la propria decisione.
IL PORTIERATO NON SI TOCCA!"