Media

Change.org è la più grande piattaforma di petizioni on-line al mondo con oltre 80 milioni di utenti in 196 paesi, di cui 3 milioni in Italia.

Creata nel 2007 negli Stati Uniti da Ben Rattray, fondatore e CEO di Change.org. Oggi Ben Rattray è riconosciuto come una delle persone più influenti al mondo per la sinergia tra tecnologia, business e cambiamento sociale. Suoi profili sono stati pubblicati su New York Times, Forbes, Fast Company, Atlantic, DETAILS, San Francisco Chronicle, Business Insider, Mashable, MSNBC.

Da luglio 2012 Change.org è sbarcata anche in Italia con un sito tutto in italiano e un team di esperti in attivismo online. Il 15 dicembre 2014 Change.org ha raggiunto i 3 milioni di utenti in Italia, diventando la più grande piattaforma di attivismo online nel nostro Paese. Più di 317 campagne lanciate su Change.org hanno raggiunto il loro obiettivo, permettendo ai loro promotori di raggiungere il cambiamento che volevano ottenere.

Guarda il video realizzato - a gennaio 2014 - da Corrado Guzzanti, Dario Fo e molti altri per ringraziare gli oltre 2 milioni di utenti di Change.org.

Il nostro team può...
  • Metterti in contatto con le persone che hanno lanciato petizioni su Change.org. Dobbiamo chiedere il loro permesso per darti i loro contatti e per questo ti chiediamo di contattarci il prima possibile perché questo potrebbe richiedere un po’ di tempo.
  • Ricercare petizioni lanciate su temi specifici.
  • Possiamo offrire commenti e analisi da parte dei principali esperti mondiali sulle nuove forme di mobilitazione e partecipazione delle persone, attivismo digitale, campaigning online, politica digitale e coinvolgimento delle comunità.
  • Fornire relatori qualificati e sempre aggiornati per conferenze, seminari e workshops.
  • Ricerche e analisi statistiche sulla crescita e la viralità di una o più petizioni.

I numeri di Change.org
  • oltre 80 milioni di utenti (di cui 3 milioni in Italia, l'8,5% della popolazione italiana online)
  • +600.000 petizioni lanciate
  • 3 milioni di nuovi utenti al mese
  • 240 dipendenti in 18 paesi
  • La crescita internazionale supera quella degli Stati Uniti
  • Forme di finanziamento differenziate  (es. new “promoted petitions”)
  • Utenti in 196 paesi (ogni paese del mondo!)
  • 317 vittorie in Italia tra 2012 e 2014
  • 20 milioni di utenti hanno partecipato a campagne che hanno raggiunto il loro obiettivo

Lo staff italiano di Change.org è composto da:

Elisa Finocchiaro
, Country Lead - Elisa Finocchiaro, blogger de "Il Fatto Quotidiano", ha iniziato la sua carriera in Change.org nel 2012 come campaigner, ruolo che le ha permesso di acquisire una vasta esperienza nel campo dell'attivismo e delle campagne online. Prima di Change.org, ha lavorato per Medici senza Frontiere e per la FAO, maturando esperienze in Africa e America Latina.

Salvatore Barbera, Principal Campaigner - Salvatore Barbera, esperto di social campaigning e nuove tecnologie, ha portato Change.org in Italia nel 2012. Prima di impegnarsi nella piattaforma, ha lavorato a lungo in Greenpeace, dove è stato responsabile New Media, della campagna contro il nucleare in Italia e di molte altre campagne nazionali e internazionali. Grazie all’esperienza maturata in questi anni, è ora anche un imprenditore, specializzato in progetti di comunicazione per il Terzo Settore e l'innovazione sociale.

Luca Francescangeli, Communications Director - Luca Francescangeli viene dal mondo del giornalismo (La Nazione, Il Tempo) e ha poi lavorato nell'ambito della consulenza aziendale in APCO Worldwide, con uno specifico focus sul settore tech e web. Lavora nel campo della comunicazione e delle relazioni istituzionali da 12 anni, con esperienze anche in Europa e Stati Uniti.

Allegra Lo Giudice, Business Development Director - Allegra Lo Giudice ha una lunga esperienza nel settore del no-profit e delle ONG, avendo lavorato per Amnesty International, Greenpeace e LAV. 

Giulia Carrarini, Associate Campaigner - Giulia Carrarini fa parte del team di Change.org da gennaio 2014. Giornalista, si è formata nelle redazioni di Adnkronos, Repubblica e Sky Tg24. Ha collaborato con il Corriere della Sera e con il canale Inchieste di Repubblica.it. Appassionata soprattutto di storie e di giornalismo d’inchiesta, ha trovato nel campaigning uno strumento per andare oltre, aggiungendo l’azione al racconto, il cambiamento alla denuncia. Ha un blog sull’Huffington Post.

Contatti stampa: 



Contatti stampa: