Abrogazione divieto Motorsport (art.52 del Cds) in Svizzera e costruzione di un Circuito.

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Nel 1955 alla 24 ore di Le Mans successe un incidente: un auto usci di pista uccidendo 84 persone! La Svizzera bandì per via della sicurezza sul suo territorio gran parte del Motorsport ad eccezzione di Rally, Cronoscalate e Formula E (reintrodotta da poco) Vorrei proporre l'abrogazione completa di questo divieto in quanto ormai superato: la sicurezza nel Motorsport è aumentata e la costruzione di un'autodromo moderno di 5 km con negozi, spalti al coperto dotati di impianti fotovoltaici in modo da far funzionare la strumentazione di un'autodromo, colonnine di ricarica per auto elettriche in quanto ci sono campionati anche per le auto elettriche, parcheggi e musei: dedicati a campioni della F1 ad esempio Clay Regazzoni, alla Sauber F1 Team in quanto team Svizzero ai sponsor Svizzeri della F1 ad esempio: UBS, Rolex, Tag Heuer ecc. e alle compagnie orologiarie Svizzere che hanno fatto e fanno i sistemi di cronometraggio: Rolex e Tag Heuer! In Svizzera ha sede anche la FIM (Federazione Internazionale Motociclismo), la Svizzera contribuisce in modo significativo all’industria Automobilistica con i Robot d’assemblaggio forniti a Peugeot per lo meno nella fabbrica di Sochoux in Francia, in Svizzera annualmente nel mese di Marzo si tiene il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra questi sono solo alcuni esempi! Il tutto si potrebbe costruire in un'area di pochi km quadrati! I soldi spesi per la costruzione di questo progetto verrebbero forse compensati dal Turismo che porterebbe il Motorsport: ad esempio un GP di F1 e/o un GP di MotoGP e gli appassionati non dovrebbero più recarsi all'estero a correre nei circuiti e inoltre spenderebbero i soldi qui e resterebbero qui (slogan utilizzato fra l'altro dai sostenitore della strategia energetica 2050) ulteriormente, si potrebbero inoltre forse diminuire gli automobilisti in Svizzera che corrono su strada in quanto avrebbero uno spazio apposito dove farlo! La FIA ha anche l'obbiettivo di far correre le persone su zone dedicate ma senza autodromo una cosa del genere non è possibile al 100%! Per di più si creerebbero nuovi posti di lavoro pensiamo alla costruzione, alla manutenzione, a chi lavorerebbe nei negozi e nei musei! Per l'inquinamento acustico la soluzione è di costruirlo fuori dai centri abitati e lontano dalle case mentre per quello ambientale il Motorsport è responsabile di una cifra minima delle emissioni globali di gas! Ad esempio i trasporti (che non sono solo auto) sono responsabili del 14% meno del settore alimentare, della produzione di energia elettrica e delle industrie! Per la CO2 se proprio si vuole si potrebbe utilizzare un aspiratore come quello utilizzato su un inceneritore a Zurigo! Credo che in questo modo ci guadagneremmo tutti i verdi ed ecologisti con gli impianti fotovoltaci, le colonnine di ricarica e l'aspiratore della CO2! e gli amanti del Motorsport con l'abrogazione, il ritorno di tutte le competizioni motoristiche e la costruzione di un'autodromo! In studio inoltre ci sono nuovi tipi di carburanti, motori che migliorano e potrebbero essere dei campi interessanti per la Svizzera! L‘art.52 del CdS inoltre mira con questo divieto a salvaguardare la sicurezza stradale, fino ad oggi questo divieto si é dimostrato inutile e anche più dannoso per il scopo prima descritto cui è mantenuto tutt’oggi!

Lo Sport è un diritto dell'uomo, è riconosciuto e promosso dall’UNESCO e anche dalla stessa Svizzera e nello Sport rientra anche il Motorsport: Svizzera ed Israele (Israele altro Paese con un simile divieto) non rispettano a pieno questo diritto! Volendo si potrebbe fare ricorso alla CEDU per violazione del Diritto allo Sport e all’UNESCO! 



Oggi: Mirco conta su di te

Mirco Zabot ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Abrogazione divieto Motorsport (art.52 del Cds) in Svizzera e costruzione di un Circuito.". Unisciti con Mirco ed 1.814 sostenitori più oggi.