Topic

Viaggi

2 petitions

Started 1 month ago

Petition to Luca Zaia, Attilio Fontana, Trenitalia, Trenord, Danilo Toninelli, daniele moretti, Rete Ferroviaria Italiana

Rimettiamo gli INTERREGIONALI sulla VENEZIA - MILANO

Sulla tratta Venezia- Milano, con l'introduzione dei treni Alta Velocità, sono spariti i treni Interregionali. Tutti i viaggiatori che lavorano o studiano tra la Lombardia e il Veneto sono costretti ad utilizzare per spostarsi tra le due regioni, i 2 trasporti regionali, quello Veneto gestito da Trenitalia fino a Verona Porta Nuova e quello lombardo gestito da Trenord  per la rimanente tratta. I  treni nella maggior parte dei casi si distanziano tra arrivo e  partenza di appena 6 minuti e non hanno il diritto di coincidenza obbligatoria tra loro. Con questa organizzazione basta un ritardo di appena 7 minuti per far saltare la coincidenza e allungare il viaggio di andata o ritorno verso il posto di lavoro o l'università di 1 ora, in quanto i viaggiatori sono costretti a prendere il treno successivo.Con questa petizione chiediamo  che al posto di 2 treni regionali, venga organizzato un solo treno interregionale, Venezia - Milano con le medesime fermate e tempistiche di viaggio. In particolare chiediamo un solo treno Interregionale in sostituzione dei treni Pendolari:- 2702 (Trenitalia) e 20158 (Trenord) - 20806 (Trenitalia) e  2060 (Trenord) per l'andata dei lavoratori/studenti la  mattina e -  2073 (Trenord) e 2731 (Trenitalia) -  2075 (Trenord) e 2733 (Trenitalia) per il ritorno dei lavoratori/studenti la  sera Questa soluzione porterebbe notevoli vantaggi per i passeggeri interregionali tra cui: 1) Tempi di percorrenza della tratta più affidabili e costanti.(Ad oggi solo 7 minuti di ritardo di un treno con relativa perdita della coincidenza, causano un allungamento del viaggio che varia dalla mezz'ora all'ora) 2) Maggiore sicurezza in stazione (attualmente in un ambiente molto affollato, quale i sottopassaggi e le scale della stazione di Verona Porta Nuova, si verificano calche di viaggiatori, che si spingono durante frenetiche corse tra un binario e l'altro spinti dalla paura di perdere l'unico treno in coincidenza nell'arco di breve tempo. Questi inevitabili comportamenti, dettati dal brevissimo tempo, portano a cadute in stazione). 3) Possibilità di sfruttare la riduzione del tempo attualmente calcolato per lo spostamento dei passeggeri da un treno all'altro in stazione per ridurre il tempo di percorrenza del viaggio o per recuperare i ritardi sulla linea. 4)  Miglior Benessere a bordo per tutti i passeggeri (le persone sicure di non dover più cambiare treno avrebbero la possibilità di sistemarsi per il viaggio con maggior tranquillità sui propri posti a sedere e con i bagagli negli appositi spazi. Attualmente tutti si posizionano davanti alle uscite del treno per cercare di recuperare qualche secondo utile per la corsa in stazione e non perdere la coincidenza). 

Emanuele D'agata
79 supporters
Update posted 1 week ago

Petition to Danilo Toninelli

Ministro Toninelli: tariffe agevolate per le associazioni animaliste

Lettera aperta al Ministro Infrastrutture e Trasporti dottor Danilo Toninelli Egregio Ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Dottor Danilo Toninelli, ci rivolgiamo a Lei per la Sua competenza in fatto di reti infrastrutturali nazionali e servizi di trasporto via mare, terra e cielo. La nostra Associazione animalista, In Ricordo di Lacuna, tra gli altri impegni si occupa anche delle cosiddette staffette, ossia di quei trasporti di cani e gatti i cui adottanti, per una ragione o per l'altra, non si recano a ritirare i loro animali direttamente nel luogo di partenza. Nate dall'iniziativa di gruppi di volontari intenzionati a garantire una sistemazione migliore ai randagi, sottraendoli alla violenza delle strade o a strutture spaventose, queste staffette giustificano oggi la circolazione privata e talvolta incontrollata di un numero impressionante di animali. Sacrificando giorni festivi e investendo il proprio denaro, molti volontari appassionati e solerti accompagnano gli animali anche a distanza di centinaia di chilometri. Per effettuare tali staffette la nostra Associazione segue scrupolosamente le direttive rilasciate dal Ministero della Salute. Esse vengono effettuate da volontari a titolo del tutto gratuito; l’adottante può eventualmente contribuire tramite una donazione libera a sostegno delle spese di viaggio. Con l’animale viaggiano sempre due volontari a scopo di sicurezza, questi (associazione) pagano un biglietto che ha lo stesso costo dei biglietti di chi viaggia per ragioni di diporto. Identico per tutti è il costo dei pullman, degli aerei, dei treni, delle metropolitane e dei parcheggi. Con questa comunicazione ci permettiamo di chiederLe, Signor Ministro, di poter usufruire di sconti riservati esclusivamente alle Associazioni e ai loro volontari, oppure di introdurre la figura dell’accompagnatore per animali, di modo che su ogni singola Associazione graverebbe il prezzo di un solo biglietto. La figura dell’ accompagnatore è già attiva nei casi di trasporto via aereo e via treno: bambini di una data fascia di età possono viaggiare in tutta serenità assistiti dal personale della compagnia. Non sarebbe improprio introdurre questa figura anche nel caso di accompagnamento di animali da compagnia. Confidiamo in una Sua gentile risposta, anche alla luce dei numerosi cambiamenti che il nuovo governo ha ripetutamente annunciato.  Non manchiamo di porgerLe i nostri più cordiali saluti. Ass. In ricordo di Lacuna 

Associazione In ricordo di Lacuna
529 supporters