Topic

treno

5 petitions

Started 11 months ago

Petition to Trenitalia

Anticipare l'orario del treno Frecciabianca LECCE-TORINO

IN BREVE: L'unico treno diretto da Lecce a Torino, presente ogni giorno, parte da Lecce alle 10.55 per arrivare a destinazione alle 21.40. A quell'ora i mezzi pubblici a Torino passano con una cadenza di circa mezz'ora, rendendo difficoltoso e stancante il rientro a casa dopo un viaggio così lungo. Chiediamo di anticipare questo treno di modo da avere un orario di arrivo più comodo! MAGGIORI DETTAGLI: Da studentessa fuorisede effettuo spesso questa tratta e ho constatato insieme a diversi amici quanto questo orario risulti decisamente inadatto e scomodo, nonché ingiustificato. Non soltanto si tratta di effettuare un viaggio così lungo e stancante, ma anche di arrivare in città in un orario in cui i mezzi pubblici passano con cadenza di mezz'ora circa (fatta eccezione per la metro, un po' più frequente) e soprattutto terminano le corse verso nella fascia 00.30/1.00 rendendo difficoltoso il rientro a casa per chi abita in posti molto distanti dalla stazione e deve effettuare cambi di mezzo pubblico e non ha a disposizione un proprio mezzo, ma anche creando disagio non indifferente nel caso di ritardo del treno, costringendo all'utilizzo di taxi (che non bastano a soddisfare l'intera clientela del treno all'arrivo, quindi si è costretti anche ad aspettare la prima disponibilità per esempio al freddo invermale) e al rientro a casa di notte con scarsa voglia di ripetere l'esperienza in futuro. La tratta inversa, partendo da Torino alle 8.30 circa, non crea di questi problemi, arrivando a destinazione alle 19. I treni da Lecce per Milano, invece, partono quasi ad ogni ora nella mattinata a partire dalle 6.00. Sicuramente il quantitativo di questi treni è giustificato dal bacino di utenza più ampio, ma allo stesso tempo non giustifica perché se da Lecce necessitiamo di raggiungere Torino dobbiamo per forza valutare un cambio a Milano (aumentando le ore di viaggio complessive, nonché la scomodità del cambio in periodi di intensa affluenza) scoraggiati dal tardo orario d'arrivo del treno diretto.  Pertanto la richiesta di questa petizione è di anticipare l'orario di partenza del treno da Lecce alle ore 8 o 9 in modo da consentire una più piacevole esperienza di viaggio. Grazie dell'attenzione e dell'aiuto!

Francesca Carbonara
52 supporters
This petition won 1 year ago

Petition to Angelo Sciapichetti, Luca Ceriscioli

Ridateci la Carta Tutto Treno Marche!

Noi, pendolari della regione Marche chiediamo che la Carta Tutto Treno Marche sia ripristinata anche per il 2017 alle stesse condizioni del 2016. Con questa petizione chiediamo precisamente che con una spesa di 130 euro (per distanze fino a 60 km) e di 150 euro (per quelle oltre i 60 km), sia nell'ambito intra-regionale (all'interno del territorio della regione Marche) che nell'ambito inter-regionale (anche verso altre regioni), i pendolari residenti nelle Marche possano continuare ad utilizzare i servizi di lunga percorrenza offerti da Intercity, Frecciabianca ed Eurostar, affiancando la Carta Tutto Treno Marche all'abbonamento annuale o mensile per un treno regionale con origine nelle Marche. L'improvviso aumento del costo della Carta Tutto Treno di oltre il 40% avvenuta nel luglio 2016 è stata un'amara sorpresa di inizio estate, ma con l'inverno è arrivata la beffa finale: dal gennaio 2017 le biglietterie di Trenitalia non vendono più la Carta Tutto Treno ai pendolari residenti nelle Marche, perché la Regione Marche ha sospeso i fondi. Ciò implica un sacrificio economico enorme per noi pendolari che già subiamo disagi continui viaggiando su treni quasi mai in orario o talvolta cancellati all'improvviso. La mancanza della Carta Tutto Treno significa per noi pendolari avere meno opzioni di treni disponibili (soprattutto dopo le ore 18:00) e tempi di percorrenza dilatati su treni vecchi e sovraffollati, in poche parole una peggiore qualità della vita per noi e per i nostri familiari. Infatti, per poter continuare a usare i treni Intercity e Frecciabianca senza la Carta Tutto Treno, ora i pendolari delle Marche sono costretti pagare a Trenitalia una cifra che è cresciuta quasi del doppio: un abbonamento al treno Frecciabianca adesso costa, per esempio, da Pesaro a Rimini 100 euro al mese e a questa cifra vanno aggiunti 5 euro per usare i regionali nella medesima tratta (benché siano treni di categoria inferiore e molto più vecchi e sporchi), mentre prima bastava aggiungere alla cifra dell'abbonamento regionale da Pesaro a Rimini (55 euro al mese) il costo annuale della Carta Tutto Treno (130 euro all'anno), equivalente a poco più che 10 euro al mese, per un totale di circa 65 euro al mese. Altre regioni, come l'Emilia-Romagna e l'Umbria (quest'ultima non meno sfortunata delle Marche per quanto riguarda le calamità naturali recenti) hanno già confermato anche per il 2017 la Carta Tutto Treno per i loro residenti, ma la Regione Marche l'ha sospesa da mesi. In una società che dovrebbe valorizzare le scelte eco-sostenibili, la sospensione della Carta Tutto Treno Marche da parte della Regione Marche crea un danno sociale a noi utenti dei treni e alle nostre famiglie, dato che le nostre condizioni di vita vengono così a peggiorare, ma anche un danno ecologico notevole, poiché non incentiva l'uso di mezzi sostenibili, rivelandosi una scelta miope e non proiettata verso il bene della comunità e del Paese. Ora porgiamo questa nostra petizione all'attenzione dell'Assessore Regionale ai Trasporti, Angelo Sciapichetti, del Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli e di tutta la Giunta della Regione Marche, perché speriamo che gli amministratori regionali ci rispondano al più presto e prendano a cuore la situazione dei tanti pendolari che già si trovano nella condizione scomoda di chi deve percorrere molti chilometri quotidianamente per recarsi al lavoro e la Regione decida di ripristinare al più presto la Carta Tutto Treno Marche alle condizioni del 2016. Vi invitiamo ad aderire numerosi a questa petizione online per sostenere la nostra causa. Grazie.

Cristina Pezzolesi
328 supporters