Topic

Sport

5 petitions

Update posted 12 months ago

Petition to matteo ciappina

Salviamo la piscina di Nervi-Let's save the swimming pool of Nervi-Spasimo bazen Nervi-ja!

Ciao! Il mio nome e' Matteo e sono un ex ragazzo del '78 cresciuto a pane e cloro nella piscina di Nervi. Lo sport ed in particolare la pallanuoto e questa piscina mi hanno insegnato tutto; rispettare impegni, compagni, mister; sacrificarmi per raggiungere un obbiettivo, stringere i denti, lottare e poi non prendersela, imparare dai propri errori, andare avanti nel momenti piu' difficili, stare lontano dalle "cattive compagnie", spaccarmi la schiena per un fine comune e potrei aggiungerne tanti altri, ma vi annoierei. Oggi sono qui per chiedere il vostro aiuto, perche' la situazione e' al limite del paradossale. Dopo tanto tempo di inattivita' di una delle piu' prestigiose piscine d'Italia si era riusciti ad avere dei fondi, destinati secondo il volere della cittadinanza a ripristinare la piscina ormai dismessa. Urla, felicita', canti di giubilo? No! Perche' cambiata la giunta i soldi destinati al ripristino di un bene pubblico saranno impegnati per la sua demolizione. Vi chiedo di firmare perche' il sindaco di Genova, seppur oberato da altre incombenze, ascolti la voce di una comunita' che non vuole barattare un bene cosi prezioso per qualche posto barca che chiaramente non appagherebbe la collettivita'. Le promesse sono state tante ma ad oggi nessun fatto. Con la presente ti chiedo quindi di aiutarmi ad aiutare questa piccola comunita' perche' il sindaco ascolti tutti e non solo l' interesse di alcuni. Grazie mille!   Hi there! My name is Matteo and I am a former boy from the 70ees, grew up in the pool of Nervi, a neighborhood in Genoa, one of the most historical one in Italy. Sport, especially water polo and this pool have taught me (and many other generations) everything. Respect towards commitments, teammates, opponents and Coaches, sacrificing myself to achieve a goal, clench my teeth, fight and then move on, learn from my mistakes, go forward in the hardest times, stay away from bad companies, working together for a common purpose and So many other things I would end up to bore you. Today I'm here to ask for your help because the situation is being ridiculous. A series of events happened for which after 6 years the Swimming Pool is still shot down, despite 2.5 million Euros are available for its restructuration. The new administration, in charge since last September, however, has decided to readdress those resources to a different project and therefore the Swimming Pool which has seen historical matches and top class champions fighting in its waters,  grew up thousands of kids and covered a central role in our community for decades, will be wiped out.With this letter, we are asking you to support us by asking our Major to give our Swimming pool and history and future, back to us.Many thanks, Ćao!Moje ime je Matteo i odrastao sam u bazenu Nervi-a ( Genova-Italija). Sport, posebno vaterpolo i ovaj bazen, naučili su mene (i mnoge druge generacije) sve. Da poštujem obaveze, saigrače, protivnike i trenere, da se žrtvujem radi postizanja cilja, da stisnem zube borim se padnem i potom nastavim da se borim, da učim iz sopstvenih grešaka, da ne odustajem kada mi je najteže, da se držim dalje od "lošeg" društva, da slomim kičmu zarad dostizanja zajedničkog cilja i još puno drugih stvari koje neću nabrajate da vas ne bih smorio. Danas sam ovde da vas pitam za pomoć jer je situacija paradoksalna. Nakon mnogo vremena neaktivnosti, ovog jednog od najlepših bazena Italije, fond za njegovu restrukturaciju je izdvojen. Međutim, zbog promene gradske vlasti donesena je odluka da se taj novac iskoristi , umesto za dobro cele zajednice, za rusenje bazena i za izgradnju mesta za čamce i brodiće malog broja privilegovanih. Samim tim bazen u kome su se odigrale istorijske utakmice i koji je podigao svetske šampione, na hiljade dece i bio centralna uloga u našoj zajednici decenijama, biće uništen.Ovom peticijom vas molimo da nas podržite kako bi imali priliku da pitamo našeg gradonačelnika da nam vrati naš bazen, istoriju i budućnost.Hvala vam puno !  Matteo

matteo ciappina
9,191 supporters
Started 1 year ago

Petition to Cavalieri di Colombo

IL CAMPO NON SI TOCCA

IL CAMPO NON SI TOCCA LO SPORT E’ UN DIRITTO, GLI SPAZI PER LO SPORT SONO PER TUTTI L’Atletico San Lorenzo è una polisportiva di sport popolare, totalmente autofinanziata dalle proprie socie e dai propri soci, dal quartiere e dai suoi sostenitori, che nel corso dei suoi cinque anni di vita ha dato a tutte e tutti la possibilità di fruire del diritto allo sport attraverso la semplice sottoscrizione della tessera dell’azionariato popolare. L’Atletico promuove un modello originale e partecipato di gestire le attività sportive e rifiuta la logica del profitto. COSA STA SUCCEDENDO A SAN LORENZO? La maggior parte delle nostre squadre è costretta ad allenarsi o a giocare le proprie partite fuori dal quartiere, in quanto le strutture per lo sport esistenti a San Lorenzo sono ad accesso limitato, hanno spazi non omologati per le gare ufficiali o semi-privatizzati, e sono interessate da logiche di interesse diverse da quelle della collettività. All’interno del Centro Sportivo “Benedetto XV” gestito dalla Fondazione Cavalieri di Colombo, che da sempre è stato l’unico luogo all’aperto per fare sport nel quartiere, è in atto un progetto che vuole trasformare lo storico campo di calcio a 11, dove svolgono attività sportive molti soggetti incluso tutto il settore giovanile dell’Altetico San Lorenzo, in campi di calcetto o altre discipline “di moda” con lo scopo di massimizzare i profitti. Fino a poco tempo fa sulla targa all’entrata della struttura era riportato il motto “Tutti sono benvenuti - Tutto è gratuito” ma nel frattempo la gestione dei campi nelle ore serali è già stata concessa ad un privato, che nei fatti sta avviando una trasformazione del centro sportivo in modo da moltiplicarne la rendita. La famosa targa è stata ormai deposta e gli spazi e gli orari per praticare lo sport si restringono sempre di più. Ancora una volta, come tante ormai a San Lorenzo, si profila un’operazione volta ad assicurare un guadagno per pochi e una fonte di disagio per molti. Un corso che sembra ineluttabile e rientra pienamente in quel processo di privatizzazione degli spazi che sta rendendo il nostro quartiere sempre meno accessibile e vivibile. Tutto ciò in un luogo che da sempre si è caratterizzato come “un campo in uso totalmente gratuito alle parrocchie, agli enti cattolici e alle associazioni sportive” com’era scritto appunto sulla targa all’ingresso della struttura. Troppe volte il quartiere di San Lorenzo è rimasto vittima di progetti d’investimento che sotto la promessa dello sviluppo hanno portato invece solo speculazione e profitto per i soliti noti, e molto spesso la popolazione si è trovata di fronte al fatto compiuto senza avere la possibilità di far sentire la propria voce. Come polisportiva popolare del quartiere, crediamo sia nostro dovere denunciare fin da subito questo nuovo tentativo di speculazione che sta avvenendo proprio sotto i nostri occhi. COSA VOGLIAMO? Pensiamo che sia giunto il momento di opporsi con tutte le forze a questa nuova ondata speculativa. Chiediamo che venga fatta chiarezza su quanto sta accadendo e sul futuro dell’impianto “Benedetto XV”. Vogliamo un quartiere ed una città dove non ci sia spazio per le logiche del profitto e della speculazione, dove gli spazi verdi e per lo sport siano a disposizione della collettività e della comunità. Vogliamo che tutte le squadre della nostra polisportiva, a partire da quelle del settore giovanile, possano allenarsi e giocare nelle strutture sportive di San Lorenzo, continuando ad assicurare il diritto allo sport per tutte e tutti a titolo gratuito. Siamo convinti di poter condurre insieme questa battaglia. Una battaglia che riguarda tutti perché per l'ennesima volta a essere messo sotto attacco è un pezzo di quartiere, un pezzo delle nostre vite. SE LE PAROLE HANNO UN SIGNIFICATO PRETENDIAMO L’UTILIZZO GRATUITO DEL CENTRO SPORTIVO “BENEDETTO XV” PER TUTTE LE ATTIVITÀ SPORTIVE NONCHE’ LA SALVAGUARDIA DEL CAMPO DI CALCIO E LA CESSAZIONE DI TUTTE LE FORME DI PRIVATIZZAZIONE DEGLI SPAZI PER LO SPORT.  FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE!   ENGLISH VERSION DON'T TOUCH THE FIELD Sport is a right and free spaces for practicing it should be too. Atletico San Lorenzo is a working class sports club located in the district of San Lorenzo, in the city of Rome. It's a 100% non-profit organisation, run & financed by, and for, its members and the surrounding community. WHAT IS HAPPENING IN SAN LORENZO?The majority of our teams are forced to train and play outside the walls of the neighbourhood, because the sports facilities in San Lorenzo are either unapproved for official championship games or because they are run for profit by private firms.The local sports centre, Benedetto XV, is managed by the Foundation of the Knights of Columbus, who are attempting to begin the process of transforming the historic football field into a number of 5 - a-side football fields. This will surely bring a lot more money to the Foundation, but at the cost of the neighbourhood's 11 a side pitch, which is used by the entire Atletico San Lorenzo juvenile sector, as well as other local teams. Until recently, there was a plaque hanging over the entrance of the centre stating:  "EVERYONE IS ACCEPTED, EVERYTHING IS FREE". However, since the management of the centre changed to a profit driven organisation, the plaque has been removed and with it the community focus of the centre, which had stood for many, many years.  Sadly, these changes to the sports centre are only one part of process of decreasing public spaces that is making our neighbourhood less & less accessible and community focussed. The neighbourhood of San Lorenzo has been negatively affected by private investment projects under the guise of community development too many times. Now we must stand up together against this latest attempt to further exploit our neighbourhood for the financial gain of a handful of individuals. WHAT DO WE WANT?We want a neighbourhood and a city where the welfare of it's people is put before greed and profit, where green spaces for sport and social activities are available and accessible for all residents. We want the chance to have all our teams, starting from the juveniles, train and play in facilities within the neighbourhood of San Lorenzo, continuing to guarantee the right to free sport for everyone.  We want the decisions that are being made about the free use of the sport centre Benedetto XV to be public and transparent Above all, we want to ensure that EVERYONE IS ACCEPTED, EVERYTHING IS FREE, as it has always been.  Please sign our petition to help us achieve our goal!

Atletico San Lorenzo
1,169 supporters
Started 2 years ago

Petition to Aleksander Ceferin, Union of European Football Associations, Federazione Italiana Giuoco Calcio, Fédération Internationale de Football Association, Gianni İnfantino, Fédération Française De Football, Union Royale Belge des Sociétés de Football Association/Koninklijke Belgische Voetbalbond, Deutscher Fußball-Bund, Koninklijke Nederlandsche Voetbal Bond, Federaçao Portuguesa de Futebol, Real Federación Española de Fútbol, THE FOOTBALL ASSOCIATION

New(old) european cup.

(English below) Con questa petizione vogliamo chiedere alle istituzioni organizzative e gestionali del calcio europeo la creazione di un torneo continentale simile nello stile e struttura alla Mitropa cup, un torneo al quale prenderebbero parte le squadre vincitrici dei campionati di serie B delle nazioni aderenti alla UEFA. Con l' istituzione di questa competizione sì darebbe una maggiore fama e prestigio alle società neopromosse, si aumenterebbero i loro introiti, si favorirebbe la scoperta e maturazione di giovani talenti; si andrebbe infine a dare molto più valore alla prima posizione dei campionati di serie B dei vari paesi. Grazie per il vostro supporto! _________________________ English: With this petition we want to ask the european organizational and administrative soccer institutions for the creation of a continental tournament with a style and organization similar to the old Mitropa cup, a tournament in which the winners of the second highest level UEFA national campionships would participate. By establishing this competition the newly-promoted teams would earn popularity and prestige and they would also increase their income; the discovery and growth of new talents would also be fostered. The lead in the second-tier UEFA championships would also become more valuable. Thanks for your support!

Paolo Bersani
3,706 supporters