Topic

human rights

10 petitions

Started 4 months ago

Petition to Ayatollah Ali Khamenei

We Want a Referendum On Women's Veil In Iran

His Excellency Ayatollah Ali Khamenei (Supreme Leader of Islamic Republic of Iran), We present our petition regarding an urgent issue that has posed a serious threat to Iranian families leading them towards dissolution. We believe that today Iranian women, thanks to their socio-political involvement, have grown in maturity and possess enough rational capability to comprehend questions related to their cloths. Women, more than any political authority, care about their own security and the health of their societies. We observe that the obligation of veil has led families to disintegration in that numerous women who do not opt for Islamic veil – due to their religious beliefs – have to leave their families and face various financial and emotional inconveniences abroad only because they are refused one of the basic rights of humankind namely the freedom of dress. If it is true that societies are composed of both men and women and no single-sex society is imaginable, and if it is true that the violation of this fundamental right (besides many others) has forced women to leave Iran, the issue of veil becomes one of the most important concerns of this country. The feminine diaspora, undoubtedly, in less than one decade will reveal its irreversible and devastating consequences for Iran. For this reason, we ask for a referendum that allows women for the first time during the Iran’s history to decide about their own dress.   جناب آیت الله علی خامنه ای سلام و عرض ادب، ما خواستار حل معضلی هستیم که خانواده های ایرانی را در معرض چالشی بی سابقه قرار داده و آنها را به سوی از هم پاشیده شدن سوق می دهد. ما معتقدیم که زنان ایرانی از قدرت عقلی و دانش کافی برای درک مصالح و معضلاتی که از پوشش آنها نشات می گیرند، برخوردار هستند. زنان پیشتر و بیشتر از هر مقام مسئولی به امنیت خود علاقه مند بوده و به سلامت جامعه ای که در آن زندگی می کنند می اندیشند. ما معتقدیم که اجبار حجاب در ایران به از هم پاشیده شدن خانواده ها دامن زده است چرا که بسیاری از زنان و دخترانی که به واسطه اعتقادات دینی و یا شخصی خود پوشش اسلامی را بر نمی گزینند، لاجرم باید خانواده های خود را رها کرده و در غربت با انواع نا به سامانی های اقتصادی و عاطفی دست و پنجه نرم کنند، تنها به این دلیل که از یکی از ساده ترین و ابتدایی ترین حقوق هر انسانی محروم هستند. اگر این حقیقت دارد که هر اجتماعی از دو جنس تشکیل یافته و مردان بدون زنان و بالعکس، نمی توانند به شکل گیری یک اجتماع دست زده و یا به ادامه آن امید داشته باشند و اگر این واقعیت دارد که پایمال شدن این حق اولیه زنان آنان را به ترک کشور وا می دارد، مسئله حجاب به اهم موضوعات فعلی ایران تبدیل می شود، چرا که این شکل از مهاجرت زنان در کمتر از یک دهه نتایج مخرب و بی بازگشت خود را نمودار خواهد کرد. به همین واسطه ما خواستار برگزاری اولین همه پرسی تاریخ ایران هستیم که در آن برای نخستین بار به زنان اجازه داده می شود تا در زمینه پوشش خود تصمیم گیری نمایند.

We Are Iranian Women
39 supporters
Update posted 8 months ago

Petition to LUIGI NIERI, PAOLO MASINI, DARIO NANNI, ATHOS DE LUCA, DANIELA MORGANTE, Ignazio Marino, CATIA TOMASETTI

No ai ladri d’acqua in Palestina. No all’accordo Acea-Mekorot.

Firma per esigere che l’Acea receda dall’accordo con la Mekorot, società idrica nazionale di Israele che si è macchiata di gravi violazioni del diritto internazionale e dei diritti umani. Mekorot sottrae acqua illegalmente dalle falde palestinesi, fornisce l’acqua saccheggiata alle colonie israeliane illegali e pratica l’Apartheid dell’acqua nei confronti della popolazione palestinese.  Al 18esimo giorno di attacchi israeliani su Gaza, sono oltre 800 le vittime, la stragrande maggioranza civili, tra cui oltre 100 bambini, e più di 5500 i feriti. Interi quartieri ridotti in macerie, distrutte case, scuole, ospedali, luoghi di culto.  Sono più di 140,000 gli sfollati che cercano rifugio dai bombardamenti, ma non esiste un luogo sicuro a Gaza, confermato ieri dal bombardamento della scuola ONU dove si erano rifugiate 1.500 persone, con 17 morti e oltre 200 feriti.  Sono stati bombardati anche la principale condotta d’acqua e un impianto per il trattamento delle acque reflue. Oxfam denuncia la crisi umanitaria, con 1,2 milioni di persone senza accesso all’acqua.  Ora più che mai l’Acea deve interrompere l’accordo con l’israeliana Mekorot, che oltre a rubare l’acqua in Cisgiordania, estrae più della quota stabilita dalla falda acquifera costiera che è condivisa tra Israele e Gaza. Oltre il 90% dell’acqua a Gaza non è potabile.  Mantenendo l’accordo con la Mekorot, recentemente condannata al Tribunale dei Popoli a Ginevra, Acea e il Comune di Roma si rendono complici dei gravissimi crimini commessi da Israele.  Inoltre, a fine giugno, il Ministero degli Esteri italiano ha pubblicato un avviso sui “rischi di ordine legale ed economico” associati con il fare affari “in insediamenti israeliani o che beneficiano insediamenti israeliani”. L’Acea e il Comune di Roma, ignorando l’avviso ministeriale, mettono a rischio soldi pubblici.  Come documentato nel rapporto dell’organizzazione palestinese per i diritti umani, Al Haq, la Mekorot sottrae acqua illegalmente dalle falde palestinesi, provocando il prosciugamento delle risorse idriche, per poi fornire l’acqua saccheggiata alle colonie israeliane in Cisgiordania e a Gerusalemme est occupate. Inoltre, la Mekorot, alla quale sono state “trasferite” nel 1982 dalle autorità militari israeliane tutte le infrastrutture idriche palestinesi per il prezzo simbolico di uno shekel (Euro 0,20), pratica una sistematica discriminazione nelle forniture di acqua alla popolazione palestinese, costretta a comprare la propria acqua dalla ditta israeliana a prezzi decisi da Israele. Riduce regolarmente le forniture idriche ai palestinesi, fino al 50 per cento, a favore delle colonie illegali e dell’agricoltura intensiva israeliana, creando quello che Al Haq chiama “l’apartheid dell’acqua”. Il consumo pro capite dei coloni israeliani, infatti, è dì 369 litri al giorno mentre quello dei palestinesi è di 73 litri, al di sotto della quantità minima raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di 100 litri. Organizzazioni internazionali, quali Human Rights Watch e Amnesty International, hanno documentato come Israele eserciti un controllo totale sulle risorse idriche palestinesi e come le politiche israeliane dell’acqua siano uno strumento di espulsione, che impediscono lo sviluppo e costringono le popolazioni palestinesi a lasciare le proprie terre. L’organizzazione israeliana Who Profits definisce la Mekorot come “il braccio esecutivo del governo israeliano” per le questioni idriche nei Territori palestinesi occupati ed afferma che “è attivamente impegnata nella conduzione e nel mantenimento” della occupazione militare della Palestina. Per queste ragioni, la società idrica Vitens, il primo fornitore di acqua in Olanda, a seguito delle indicazioni del Governo ha recentemente interrotto un accordo di collaborazione con la Mekorot motivando la decisione con il proprio impegno verso la legalità internazionale. Sottoscrivendo l’accordo con la Mekorot, l’Acea si rende complice di queste gravi violazioni. Contravviene anche al proprio Codice Etico, che cita la sua adesione al Global Compact dell’ONU sulla responsabilità sociale delle imprese, il quale mette al primo posto la tutela dei diritti umani. Inoltre, la collaborazione ipotizzata tra Acea e la Mekorot va nel senso di uno sfruttamento commerciale delle risorse idriche, in contrasto con la gestione pubblica di un bene universale come l’acqua. Con il presente appello noi che abbiamo a cuore il diritto fondamentale dell’accesso all’acqua e la tutela dei diritti umani: - Esigiamo che l’Acea segua l’esempio della Vitens e receda immediatamente dall’accordo stipulato con la Mekorot. - Chiediamo al Comune di Roma, in quanto azionista di maggioranza, di intraprendere tutte le azioni necessarie perché l’Acea interrompa ogni attività di collaborazione con la Mekorot. - Ci appelliamo a tutti gli enti locali il cui servizio idrico è affidato a società partecipate da Acea affinché si attivino per far ritirare l’accordo. - Chiediamo al governo italiano di impegnarsi come ha fatto il governo olandese e scoraggiare attivamente i legami commerciali con chi viola il diritto internazionale. Ogni firma manda una mail all'Acea e al Comune di Roma. Si prega di mandare le adesioni collettive a: fuorimekorotdallacea@gmail.com ______________________________________________________________________ Sign the petition calling on Italian water utility ACEA to terminate the agreement with Israel's national water company Mekorot, responsible for serious violations of international law and human rights. Mekorot illegally extracts water from Palestinians sources, provides that pillaged water to illegal Israeli settlements and implements policies of water Apartheid against the Palestinian population. Each signature sends an email to ACEA and the Rome City council, majority shareholder in ACEA.  Organizational endorsements may be sent to: fuorimekorotdallacea@gmail.com)

Comitato No Accordo Acea – Mekorot
11,401 supporters
This petition won 4 years ago

Petition to Emma Bonino

La memoria di Falcone e Impastato non può essere offesa da un panino austriaco

Siamo venuti a conoscenza che in una panineria viennese, Don Panino, si vendono panini dai nomi: Don Greco, Don Buscetta, Don Corleone, Don Mori, Don Falcone e Don Peppino, quest'ultimo con chiaro riferimento a Peppino Impastato. Nella descrizione del menù si legge: “Siciliano dalla bocca larga fu cotto in una bomba come un pollo nel barbecue”.Per quello su Giovanni Falcone la descrizione è invece: “Sarà grigliato come un salsicciotto”.  Riteniamo l'episodio gravissimo e frutto non solo di un utilizzo di cattivo gusto per motivi commerciali, ma di qualcosa di più profondo. Il menù oltre ad essere offensivo nei confronti di Falcone ed Impastato fa un lavoro più sottile accomunando boss mafiosi e collusi con le vittime della mafia. Temiamo che non si tratti di un episodio occasionale, di luoghi comuni sull’Italia o di un episodio di xenofobia. Il logo del locale che richiama il manifesto del film “il padrino” lo abbiamo già visto anche in Germania, in alcuni locali spesso gestiti da italiani. Chiediamo quindi al Ministro degli Esteri Emma Bonino di intervenire presso le autorità austriache per l'immediata messa al bando di questi prodotti, l'oscuramento del sito e per l'avvio di accertamenti sull'origine dei locali che in Europa portano questo marchio. Danilo SulisPresidente Rete 100 passi

Rete 100 passi
33,791 supporters
Started 3 years ago

Petition to A NOBEL FUNDATION

NOBEL PER LA PACE A MICHAEL JACKSON PER IL SUO RISCATTO MORALE E QUANTO HA FATTO PER LE PERSONE SOFFERENTI E DISAGIATE NEL MONDO

9 aprile 1984:  David Smithee, un ragazzo di 14 anni che soffre di fibrosi cistica è invitato a casa di Michael. E' stato l'ultimo desiderio di David quello di incontrare Michael. Muore 7 settimane dopo. 14 aprile 1984:  Michael equipaggia una unità con 19 posti letto a Mount Senai New York Medical Center. Questo centro fa parte del T.J. Martell-Fondation per la leucemia e la ricerca sul cancro. Maggio 1984: Michael Jackson dona l'uso della sua canzone Beat It per una campagna pubblicitaria a livello nazionale contro l'abuso di alcool. Per il suo contributo, ha ricevuto uno Special Achievement Award presentato dal presidente Ronald Reagan. 5 luglio 1984:  Michael Jackson e la sua famiglia tengono una conferenza stampa per annunciare l'evoluzione del sistema di distribuzione dei biglietti per il Tour Victory. Durante il suo discorso, lui annuncia, "Infine, e soprattutto, .... voglio comunicare che quando ho accettato di fare tour, ho deciso di donare tutto il ricavato delle nostre performance in beneficenza". Tre enti di beneficenza hanno beneficiato della generosità di Michael: La United Negro College Fund, istituito frequentato da Michael, e nel 1988 ha donato borse di studio per 70 studenti , il Camp Good Times per i bambini malati terminali e il TJ Martell Foundation per la leucemia e la Ricerca sul Cancro. 14 luglio, 1984: The Jacksons, esibendosi in Jacksonville, Florida intrattengono otto bambini affetti da malattie incurabili. La quattordicenne Malanda Cooper, un giovane vittima, che aveva poco tempo da vivere, scrisse alla Major chiedendo di incontrare Michael. Michael la incontra nel suo backstage prima di una performance. In seguito, a 700 bambini svantaggiati viene offerto di assistere allo spettacolo. Luglio 1984: The Jacksons si esisbiscono al Texas Stadium di Dallas, donando 1.200 biglietti ai bambini meno privilegiati (valore di $ 39.000). Agosto 1984:  I negoziati per la performance a Gary, Indiana. I Jacksons trasportano quaranta bambini dalla Casa Thelma Marshall per bambini orfani, figli adottivi e bambini abbandonati. The Hoosier Boys Home and the Donzels Work Study Program, con la loro terza esibizione finanziano un programma di lavoro per studenti delle scuole superiori verso una formazione all'università di Detroit, Michigan. Settembre 1984:  David Smithey un fan quattordicenne, sotto gli auspici della Società BrassRing, soddisfa il sogno di una vita. Viene invitato a visitare Michael Jackson nella sua casa ad Encino. David, vittima della fibrosi cistica, da tempo desiderava incontrare Jackson. I due giovani hanno condiviso un pomeriggio a guardare film nella sala di proiezione privata, mangiando il pranzo e giocando ai videogames. Prima di partire, la superstar gli ha donato un guanto nero con lustrini e la sua giacca di pelle rossa da Beat It. Sette settimane più tardi, David Smithey è morto. 13 Dicembre 1984:  Michael visita il Brotman Memorial Hospital, dove era stato curato quando si ustionò durante la produzione di uno spot Pepsi. Dona il denaro che riceve dalla Pepsi, $1,5 milioni, al Centro di Michael Jackson Burn for Children. 28 Gennaio 1985: Michael Jackson è uno dei primi artisti ad arrivare alla A&M Lion Share Studios per la registrazione storica che ha portato decine di artisti di fama internazionale a cantare insieme nella speranza di alleviare la carestia in Africa. In una notte, tutta la sessione, il più grande incasso nella storia dell'arte della registrazione We Are The World viene registrata, generando una videocassetta e un libro, i cui proventi sarebbero stati incanalati direttamente attraverso gli interventi di soccorso. I soccorsi alle vittime della carestia grazie agli sforzi di questa registrazione hanno portato più di $60 milioni di dollari direttamente nei paesi più colpiti. Michael Jackson ha contribuito allo sforzo non solo come cantante ma co-scrittore della canzone con Lionel Ritchie e registrato i demo delle tracce che sono state distribuiti agli artisti partecipanti. March, 1985:  Michael Jackson visita una giovane ragazza rimasta paralizzata dopo un incidente d'auto a Miami, Florida. Dopo, le ha mandato un nastro del concertoVictory Tour e una giacca del tour. 1986: Michael istituisce il "Michael Jackson UNCF Scholarship Fund" con un fondo di 1,5 milioni dollari destinato per la specializzazione in performance art e della comunicazione, il denaro viene assegnato ogni anno agli studenti che frequentano l'UNCF college o l'università. 28 febbraio 1986:  Dopo aver subito un trapianto di cuore, Donna Ashlock, 14 anni, della California, riceve una telefonata da Michael Jackson. Aveva sentito dire che lei è una sua grande fan. Michael la invita a casa sua, non appena si sente meglio. La visita si svolge l'8 marzo. Donna rimane per la cena e guarda un film insieme a Michael. Ottobre 1986: Michael'sPet, una linea di peluche sul modello dello zoo di Michael Jackson viene rilasciato sul mercato. Michael Jackson richiede che da ogni acquisto, un dollaro debba essere devoluto in beneficenza per i bambini. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->   13 Settembre 1987: Michael sostiene una campagna contro il razzismo. Appoggia gli sforzi della NAACP, per combattere i pregiudizi contro gli artisti neri. Settembre 1987:  Michael Jackson dona $ 20.000 alla famiglia di un ragazzo giapponese, Yoshiyaki, che era stato rapito e ucciso. I filmati della sua identificazione con Yoshiyaki e la sua famiglia sono ad alto impatto emotivo. Michael Jackson parlando dell'incidente, "Sono molto dispiaciuto e profondamente addolorato nel sentire parlare di Yoshiyaki. Se potessi, vorrei correre dai suoi genitori per esprimere le mie parole di simpatia e rendere omaggio a Yoshiyaki. Vorrei dedicare il mio tour giapponese a Yoshiyaki .. Yoshiyaki, so che sei là fuori a guardare noi. Spero che una cosa brutale e straziante non accada mai più., ti voglio bene ". Jackson ha poi proceduto con la canzone 'I Just Cant Stop Loving You'. Ottobre 1987:  Alla fine del suo 'Bad Tour', Michael dona alcuni oggetti personali alla UNESCO per un'asta di beneficenza. Il ricavato sarà destinato per l'istruzione dei bambini nei paesi in via di sviluppo. Tra gli oggetti c'erano occhiali da sole, t-shirt e una giacca a vento. Novembre 1987:  Michael Jackson dona 10.000 sterline al 'Children in Need' in Gran Bretagna. Novembre 1987: Michael Jackson visita un ospedale pediatrico durante il tour in Australia. February 1, 1988: La canzone "Man in the Mirror" entra nelle classifiche. I proventi delle vendite di questo disco va al Camp Ronald McDonald per Good Times, un campegio per bambini ammalati di cancro. 2 marzo 1988: Seconda pausa della prima tappa statunitense del Tour Bad, New York. Michael Jackson si esibisce al Madison Square Garden, il primo dei tre concerti a beneficio della United Negro College Fund. Lui offre un assegno di 600.000 $ a Christopher Edley, Presidente della UNCF , facendo di lui uno dei più grandi benefattori della UNCF. Nelle recensioni a New York si legge, "l'atto di Michael è già andato ben oltre un concerto di musica pop. Nello stesso periodo, 97 giovani hanno beneficiato della generosità di Michael Jackson al United Negro College Fund. Aprile 1988: Biglietti gratuiti vengono donati per i tre concerti in Atlanta, Georgia per il Make A Wish Foundation. Aprile 1988: Viene comunicato che 4.000 biglietti dei concerti di Michael Jackson in Gran Bretagna saranno devoluti a Telethon ITV che in seguito raccoglierà 200.000 sterline per il Children Hospital Great Ormond Street. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->   22 Maggio 1988: Michael visita i bambini che soffrono di cancro nell'ospedale Bambin Gesù di Roma. Firma autografi e regala dolci e registrazioni per i piccoli pazienti. E promette un assegno di 100.000 sterline per l'ospedale. Giugno 1988: L'asta delle celebrità musicali a favore della Fondazione TJ Martell per la Leucemia, Cancer and AIDS Research vanta un fedora nero firmato da Michael Jackson . E' stato venduto per oltre $ 4.000,00. 16 luglio 1988: Prima del concerto al Wembley Stadium Michael incontra il Principe di Galles e sua moglie Diana. Consegna un assegno di 150.000 sterline per il Prince's Trust, e un altro assegno di 100.000 sterline per l'ospedale pediatrico di Great Ormond Street. Collabora anche al Fondo di Wishing Well, istituito per contribuire a finanziare la costruzione di un nuovo edificio per l'ospedale di Londra per i bambini malati. In seguito,Michael ha visitato l'ospedale insieme ad alcuni dei pazienti. 20 Luglio 1988: Michael visita i bambini malati terminali al Great Ormond Street Hospital. Nel reparto per i pazienti meno critici rimane un po' più a lungo e racconta loro una storia. 29 agosto 1988: Al suo 30° compleanno Michael esegue un concerto a Leeds, Inghilterra, per l'organizzazione "Give For Life". L'obiettivo di questa organizzazione è la vaccinazione dei bambini. Michael regala un assegno di 65.000 sterline. I proventi del concerto hanno contribuito ad aiutare la vaccinazione di 40.000 bambini. Ottobre, 1988: Michael Jackson dona un assegno per l'importo di 125.000 $ a Ester Esposito e Berry Gordy per il mantenimento e la manutenzione di Hittsville, USA, il Museo della Motown a Detroit, Michigan. Ha anche contribuito con un fedora nero, un guanto bianco di strass e un costume dal Era Motown da mettere in vetrina. Novembre 1988: Cento biglietti per il concerti del Bad Tour in Atlanta,Georgia, sono stati donati al Children's Wish Foundation da distribuire ai bambini malati terminali. Dicembre 1988: Michael visita il 12enne David Rothenburg. Aveva 5 anni quando suo padre gli ha dato fuoco, ustionandolo gravemente, in un atto di vendetta contro la sua ex moglie. Gennaio 1989: I proventi di uno degli spettacoli di Michael a Los Angeles vengono donati per aiutare il 'Child help USA', la più grande organizzazione di beneficenza contro gli abusi ai bambini. Come riconoscimento ai contributi di Michael, il Childhelp of Southern California fonda il "Michael Jackson Istituto Internazionale Research a favore dei bambini vittime di abusi”. 10 Gennaio 1989: Il Bad Tour volge al termine. Ai bambini meno privilegiati vengono donati i biglietti per ogni concerto e Michael regala soldi agli ospedali, orfanotrofi e organizzazioni di beneficenza. Durante molte delle pause del tour, Michael riceve nel backstage, prima del concerto, i bambini malati provenienti dalle zone locali in cui si esibisce. Seth Riggs, vocal coach di Michael, osserva: "Ogni sera i bambini arrivavano su delle barelle, così malati che non riuscivano neanche ad alzare la testa. Michael si inginocchiava e avvicinava la faccia in modo di farsi fotografare con loro, e poi dare loro una copia per ricordare il momento." Febbraio 7, 1989: Michael visita la scuola elementare Cleveland a Stockton, California. Alcune settimane prima, un uomo di 25 anni aveva sparato nel parco giochi della scuola. 5 bambini erano stati uccisi e 39 erano stati feriti. Molti dei presenti hanno riferito che la visita di Jackson li ha aiutati a sentirsi di nuovo al sicuro. 5 marzo 1989: Michael invita 200 bambini indigenti del St. Vincent Istituto per bambini handicappati e del Big Brothers and Big Sisters to the Circus Vargasin, Santa Barbara. Li invita al suo ranch per presentare loro lo zoo privato nella sua Neverland . 13 novembre 1989: L'organizzazione "Wishes Granted" aiuta Darian Pagan, 4 anni, che soffre di leucemia, ad incontrare Michael. Michael invita il ragazzino ad una performance di acrobati canadesi. 28 dicembre 1989: Il giovane Ryan White, che soffre di emofilia, trascorre le sue vacanze nel ranch di Michael. Ryan era stato infettato con l'Aids attraverso trasfusioni di sangue contaminato nel 1984. Dopo essere stato escluso dalla sua scuola in Kokomo, Ryan ha combattuto contro la discriminazione dei malati di AIDS. 6 Gennaio 1990: Michael invita 82 bambini maltrattati e trascurati, attraverso Childhelp, nel suo Ranch di Neverland . Ci sono giochi, barbecue e proiezione di film previsti per loro. Febbraio 1990: Michael Jackson si esibisce in un varietà musicale per onorare Sammy Davis, Jr. e il ricavato dello special, $ 250.000, vengono donati alla United Negro College Fund. Maggio 1990: Il Make A Wish Foundation organizza una visita per il 14enne John Brown, un giovane malato di cancro al Michael Jackson Neverland Ranch. Luglio 1990: 45 bambini del Progetto Dream Street, Los Angeles, per i bambini con malattie potenzialmente letale sono invitati a Neverland Valley. 18 AGOSTO 1990: Michael invita 130 bambini del programma estivo YMCA di Los Angeles e Santa Barbara al suo Neverland Ranch. Godono di un barbecue, giocano ai videogiochi, visitano lo zoo e guardano film. Ogni bambino porta a casa paio di scarpe da ginnastica donati da Michael. Ottobre 1990: Michael organizza una festa per ottanta bambini abusati o trascurati del Villaggio di Childhelp in Beaumont, California. In seguito ha ospitato una cinquantina di bambini del Maclaren Hall e il Make a Wish Foundation nella sua casa in California. 6 maggio 1991: Michael è invitato alla manifestazione Charity Jane Goodall. Michael appoggia lei, una sostenitrice della ricerca relativa al comportamento dei scimpanzé a Gombe, Nigeria, per più di 30 anni. 26 luglio 1991: Michael va a far visita allo Youth Sports & Art Foundation di Los Angeles. La Fondazione sostiene le famiglie dei membri delle gang e chi fa abuso di droga. Michael parla con i bambini e dona una TV ad ampio schermo e un contributo finanziario. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->   Dicembre 1991: Gli incaricati della MJJ Productions di Michael offre alle famiglie bisognose di Los Angeles più di 200 cene di tacchino. Febbraio 1992: In 11 giorni Michael percorre 30,000 miglia in Africa, per visitare ospedali, orfanotrofi, scuole, chiese ed istituti per bambini affetti da handicap mentali. 3 Febbraio, 1992: Nella conferenza stampa del New York Radio City Music Hall, Michael annuncia che sta pianificando un tour mondiale per raccogliere fondi per il suo nuovo "Heal The World" Foundation. Questa Fondazione sosterrà la lotta contro l'AIDS, Diabete giovanile e aiuterà il Camp Ronald McDonald ed la fondazione Make A Wish. 6 Maggio, 1992: Michael Jackson paga il funerale di un giovane ragazzo ucciso da un proiettile vagante durante la Rodney King riots a Los Angeles, California. 23 Giugno, 1992:  Durante una conferenza stampa a Londra, Michael fa un annuncio sulla sua Heal The World Foundation. 26 Giugno, 1992:  Michael presenta il sindaco di Monaco, il signor Kronawitter, con un deposito di 40,000 DM per le persone bisognose della città. 29 Giugno, 1992: Michael visita il Sophia Children's Hospital di Rotterdam ed offre un deposito di 100,000 pounds. Luglio 1992: Michael dona L. 821,477,296 a "La Partita del Cuore" (The Heart Match) di Roma e dona 120,000 DM in beneficenza ai bambini di Estonia e Latvia. 25 Luglio, 1992: In occasione del concerto a Dublin, Irlanda, Michael annuncia che lui darà 400,000 pounds dei ricavi del tour in beneficenza. 29 Luglio, 1992: Michael visita l'ospedale per bambini Queen Elizabeth di Londra. Per sorprendere i bambini, porta con sè Topolino e Minnie da EuroDisney all'ospedale. 31 Luglio, 1992: Alla vigilia del suo secondo concerto al Wembley Stadium, Michael presenta Prince Charles con un deposito di 200,000 pounds per il Prince's Trust. 16 Agosto, 1992: Nicholas Killen di 6 anni, che ha perso la vista in un intervento che gli ha salvato la vita dal cancro, incontra Michael nel backstage a Leeds, Inghilterra. Agosto, 1992: Il primo Heal The World European Children's Congress si riunisce a Londra, Inghilterra. Ottantaquattro bambini tra gli 8 ed i 16 anni si uniscono per esprimere il loro parere sui più grandi problemi del mondo e le possibili soluzioni. Nonostante la laringite, Michael Jackson arriva a Regent College dopo pranzo e rimane per circa quattro ore. Settembre 1992: Michael dona 1 milione di pesetas alla raccolta di beneficenza diretta dalla regina di Spagna. 30 Settembre, 1992: Il Presidente della Romania Iliescu inaugura il parco giochi per 500 orfani finanziato da Michael. Michael partecipa al suo Heal The World Foundation. 1 Ottobre, 1992: Michael sceglie un concerto a Bucharest, Romania, da trasmettere in mondovisione. Bucharest è una scelta logica dovuta al grande numero di orfani presenti nel Paese. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->   24 Novembre, 1992: All'aeroporto Kennedy di New York, Michael supervisiona il carico di 43 tonnellate di farmaci, coperte e vestiti invernali destinati a Sarajevo. La fondazione Heal The World collabora con AmeriCares per portare risorse per un totale di 2,1 milioni di dollari a Sarajevo. Essi saranno assegnati sotto la supervisione delle Nazioni Unite. 10 Dicembre,1992:  Durante una conferenza stampa nell'Ambasciata Americana di Tokyo, Michael si rpesenta con un deposito di 100,000 di dollari per la fondazione Heal The World Foundation dal suo toursponsor per la Pepsi. 26 Dicembre, 1992: Durante una trasmissione per le donazioni alla United Negro College Fund, Michael dichiara: "I colleges neri e le università stanno formando alcune delle personalità più importanti del nostro tempo. Essi sono in cima nel mondo degli affari, della giustizia, della scienza e delle tecnologie, della religione e della politica. Sono orgoglioso del fatto che la borsa di studio Michael Jackson Programma abbia permesso a più di 200 giovani uomini e donne di ottenere una formazione qualificata". Dicembre, 1992:  Forniture per soccorso sono state trasportate in elicottero per i bambini in Bosnia, in associazione con il OperationChristmas Child, composto da 30.000 doni "in scatola" con giocattoli, articoli per la scuola, fotografie, e lettere raccolte da studenti del Regno Unito. 19 Gennaio, 1993:  Michael è una delle star che si esibiscono all'Inaugurazione Presidenziale di Bill Clinton. Prima di cantare "Gone Too Soon" lui porta l'attenzione alla grave situazione delle vittime di AIDS e menziona il suo amico Ryan White. Gennaio, 1993: Una nuova iniziativa per aiutare i bambini è annunciata a Los Angeles: "Heal L.A.", in collaborazione con Cities In Schools, Big Brothers/Big Sisters, la BEST Foundation, WattsHealth Foundation, e la Partnership for a Drug Free America, aiuterà a risolvere i problemi dei giovani del centro città offrendo educazione alla prevenzione di abuso di droga ed AIDS, consultori, e le campagne di vaccinazione sulla scia dei disordini 1992. 26 Gennaio, 1993: Durante la conferenza stampa tenuta al Century Plaza Hotel in Century City, LosAngeles, Michael viene presentato con una donazione di 200,000 dollari derivanti dal National Football League e dagli sponsor del Super Bowl. Dona altri 500,000 dollari dalla BEST Foundation per il suo Heal The World Foundation. Gennaio, 1993: Donati 1.25 milioni di dollari ad Heal L.A, provenienti dalla performance di Michael Jackson a metà tempo del Super Bowl XXVII in Pasadena, CA (USA). Febbraio 1993: In collaborazione con Sega,lancia un'iniziativa per distribuire più di 108 mila dollari di giochi per computer ed attrezzature per ospedali, case per bambini per bambini, e beneficenza per bambini di tutto il Regno Unito. Marzo 1993: La fondazione di una società cinematografica indipendente è annunciata. Essi produrranno film orientati alle famiglie. Una parte del ricavato andrà alla Heal The World Foundation. Marzo 1993: Campagna mediatica urbana anti-droga lanciata dalla Partnership for a Drug-Free America, la Partnership for a Drug-free California e la TheBEST Foundation in Los Angeles con il sostegno della HTW Foundation e della Heal L.A 27 Marzo 1993: In un incontro al Century Plaza Hotel di Los Angeles, Michael fa un discorso di 5 minuti a 1200 insegnanti e politici. 26 Aprile 1993: All'interno del suo "Heal LA" tour, Michael visita il Watta Health Foundation, e due scuole del centro sud di Los Angeles. Aprile 1993:  visita a sorpresa fatta da Michael Jackson a tre siti del progetto Heal L.A. per partecipare ad un dibattito con i beneficiari ed i fornitori delle vaccinazioni, consultori e programmi di prevenzione dell'abuso di droga. 5 Maggio 1993: Con l'aiuto dell'ex presidente americano, l'iniziativa Atlanta Project Immunization/Children's Health di Jimmy Carter, ha organizzato l'immunizzazione di 17.000 bambini in 5 giorni in Atlanta, GA (USA), aiuti provenienti anche da Turner Broadcasting System, Inc., Ronald McDonaldChildren's Charities, Gladys Knight, e TLC. Giugno 1993: Michael ha annunciato che donerà 1.250 mila dollari per i bambini che hanno subito i disordini di Los Angeles. Giugno 1993: Michael Jackson ospita un centinaio di bambini nel suo ranch dai Challengers Boys e Girls Club di Los Angeles. 10 giugno 1993: Michael Jackson partecipa ad una riunione a Los Angeles per lanciare un nuovo programma DARE, chiamato DAREPLUS (Drug Abuse Resistance Education - giocare e imparare sotto controllo). Lo scopo del programma è quello di informare i bambini sui pericoli dell'abuso di droga. 18 Giugno 1993:  Michael si reca in visita in un ospedale di Washington. Trascorre molte ore con i giovani pazienti e gioca a scacchi con alcuni di loro. Luglio 1993: Mallory Cyr, una bambina di otto anni di Sabattus, Maine che soffre di una rara malattia intestinale, riceve una lettera e un generoso assegno di Michael Jackson. La lettera è il risultato di una campagna di lettere organizzata da bambini delle scuole. La lettera di Jackson diceva: "ti mando tutto il mio amore ed il mio affetto, Mallory, insieme al regalo chiuso, che mi auguro ti aiuterà a nutrirti, nutrendo te e renderti forte". La condizione intestinale di Mallory le ha reso quasi impossibile mangiare e stava per essere alimentata per via endovenosa. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->   Agosto 1993: con la Pepsi-Cola in Thailandia, ha donato 40 mila dollari in beneficenza alla Crown Princess Maha Chakri Sirindhorn, la Rural School Children e Youth Development Fund, in supporto dei programmi dei pranzi scolastici nei villaggi rurali in Thailandia. Agosto 1993: Si comunica che i proventi dei concerti che si terranno a New Delhi, India sarebbero diretti alla Fondazione Ghandi per i bambini. La Pepsi garantisce 160.000 $ dai due spettacoli. Agosto 1993: In collaborazione con Pepsi-Cola International, ha donato nuove ambulanze a Contacts One Independent Living Center for Children di Mosca, Russia e l'Hospital de Ninos Dr.Ricardo Gutierrez a Buenos Aires, in Argentina. Agosto 1993:  A Tel Aviv, Israele durante una sosta del tour, Michael Jackson visita un ospedale pediatrico, distribuendo giocattoli e passando del tempo a parlare con i bambini. Settembre 1993: In Giappone, Michael Jackson visita una scuola in una base navale statunitense. Un ragazzo olandese malato terminale di 15 anni, Martijn Hendricsen ed i suoi due fratelli, sono volati in Giappone in risposta ad una richiesta del Make A Wish Foundation. Martijn, che era in cura per combattere il cancro, ha voluto incontrare il suo idolo, Michael Jackson. Ottobre 1993: ha donato 100.000 dollari al Children's Defense Found, al Children's DiabetesFoundation, Atlanta Project, ed al Boys and Girl Clubs di Newark, New Jersey per favorire la prestazione di servizi sanitari per i bambini. Ottobre 1993: Heal the World e Pepsi-Cola International donano nuove ambulanze al Moscow's Contacts One Independent Living Center for Children di Mosca Contatti One Independent Living Center for Children a Mosca, Russia e l'Hospital de Ninos Dr. Ricardo Gutierrez a Buenos Aires, Argentina. Ottobre 1993: Rio de Janeiro, Brasile - Michael Jackson dona migliaia di biglietti per il concerto per bambini svantaggiati. 22 ottobre 1993: Michael visita in un ospedale di Santiago. 28 ottobre 1993: Michael rende possibile per 5000 bambini bisognosi di visitare il Reino Aventura Park, dove si trova la balena Keiko ("Free Willy"). <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->     5 novembre 1993: Michael è ospite alla festa per i bambini all'Hard Rock Cafe di Città del Messico. Dicembre 1993: Heal the World con la Fondazione Gorbachev, USA trasportano 60.000 dosi di vaccini per bambini a Tblisi, nella Repubblica della Georgia. 16 dicembre 1993: Heal The World Foundation UK sostiene la "Operation Christmas Child" che forniscono giocattoli, dolci, regali e cibo ai bambini nella ex Jugoslavia. <!--[if !supportLineBreakNewLine]--> <!--[endif]-->

elisabetta di palma
1,298 supporters