Topic

diritti umani

44 petitions

Update posted 6 days ago

Petition to Sergio Mattarella, Francesco Lunghi

Una casa per Fouad Bamaarouf

Fouad Bamaarouf è un cittadino marocchino 45enne che vive in Italia con regolare permesso di soggiorno e passaporto da 18 anni. Ha una fedina penale immacolata ed è laureato in Legge nel suo Paese. Scopre che il fratello Adil è un simpatizzante dell'Isis e lo denuncia ai Carabinieri. Un cittadino italiano acquisirebbe lo status di testimone di giustizia, ma Fouad non è cittadino italiano. Al momento la Lega si è incaricata di fargli avere la cittadinanza italiana, ma con la denuncia è iniziato il calvario di Fouad. La comunità marocchina lo ha isolato, considerandolo un traditore, se rientrasse in patria verrebbe ucciso, a Monselice (Padova), dove vive, è considerato un appestato e vive nella porzione terminale di un vecchio caseggiato, in cattivo stato conservativo e manutentivo, senza gas. Fouad ha presentato regolare domanda di alloggio il 28/10/2016 con n. 0033828 ma la sua richiesta è rimasta al momento inevasa e sono nate incomprensibili divergenze col Sindaco, dott. Francesco Lunghi. Fouad non chiede soldi, né pubblicità, né clamori. Non vuole diventare un personaggio televisivo, vuole essere e restare se stesso. Fouad chiede l'assegnazione di una sistemazione dignitosa e la sua integrazione nella comunità locale.http://www.lastampa.it/2016/07/28/esteri/marocchino-denuncia-il-fratello-estremista-e-dalla-comunit-arrivano-minacce-di-morte-2khydFIlgcMOoOt9BhPzFN/pagina.htmlhttp://www.corriere.it/cronache/16_aprile_12/isis-monselice-padova-adil-bamaarouf-espulso-fa9160ee-0023-11e6-8c9c-128b0570e861.shtmlhttp://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2016/15-aprile-2016/fouas-casa-nuova-segreta-il-marocchino-anti-isis-240306586205.shtmlhttp://www.padovaoggi.it/cronaca/cittadinanza-italiana-fouad-bamaarouf-fratello-isis-monselice.htmlhttps://www.ilgazzettino.it/?p=search&tag=fouad+bamaaroufhttp://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2016/11/06/news/denuncio-il-terrorista-resta-senza-casa-1.14372203  

Anna Rita Canone
1,649 supporters
Update posted 2 weeks ago

Petition to Donald J. Trump, Donald J. Trump, Theresa May MP, Ms. Theresa May, Federica Mogherini, International Court of Justice

UK keeps defying the United Nations and denying freedom of Press

Update: Sweden has finally relinquished and it is not pursuing Julian Assange anymore   Julian Assange has been subject to arbitrary detention by the government of the UK and Sweden, as it has been formally determined by the UN working group on arbitrary detention (UNWGAD).  The determination came after a sixteen months investigation during which the UK and Sweden took part by making submissions to the Working Group in their defence. The UN is an international body whose previous determinations have been welcomed by the United States, the European Union, and most democracies in the world. The opinions of UNWGAD are based on binding international human rights law and its authority has been given by the UN Human Rights Council. The opinions of UNWGAD are considered authoritative by the European Courts of Human Rights.  UNWGAD has ruled on many other cases, in particular in favour of Aung San Suu Ky, President of the National League for Democracy and recipient of the  Sakharov Prize for Freedom of Thought in 1990 and the Nobel Peace Prize in 1991, illegally forced under house arrest by the Burmese government.  UNWGAD is composed by members coming from Norway, Australia, Mexico, South Korea, Ukraine and Benin. Julian Assange has been granted political asylum by Ecuador, but the UK and Sweden are still restricting his freedom by preventing him to leave the Ecuadorean embassy. The UK government is investing over 10 000 pounds per day, costing millions to the UK tax-payers, to prevent Mr. Assange from leaving the Ecuadorean embassy. We urge the governments of the UK and Sweden to abide by UNWGAD determination, to respect the international body's decision and stop undermining the UN body. In a letter signed by many Nobel Peace Prizes there is already concern that many countries, such as Sri Lanka, are using the UK and Sweden defiance towards the UN decision to justify non-compliance with UNWGAD determinations compromising  investigations of war crimes. Therefore, we respectfully request UK Prime Minister David Cameron and Sweden Prime Minister Stefan Lövfen to signal the intention of their countries to respect the UN, to grant freedom of movement to Julian Assange, and to award him compensation for his arbitrary detention as determined by UNWGAD.  

Brillo DeLuca
1,943 supporters
Update posted 4 weeks ago

Petition to Ministro Gentiloni

Soluzione al problema dell'accoglienza #BubbleSecurity

  Bubble Security. Mi rivolgo a voi, i più grandi della Terra. Il mio è un urlo di speranza, vi chiedo di prendere in considerazione ciò che sto per dirvi: sono un semplice ragazzo e ultimamente ho notato, come sicuramente hanno fatto tanti, che la situazione dei migranti sta peggiorando drasticamente e stiamo arrivando ad un punto di non ritorno. Ogni giorno migliaia di persone provenienti dall’Africa e dall’Asia, in fuga dalla povertà, dalla miseria e dalla guerra, intraprendono un viaggio estremo con il solo scopo di arrivare in un altro Paese nel quale cercare di costruirsi un futuro migliore di quello che gli si prospetta in questo momento in modo da poter condurre una vita dignitosa per se stessi e per i propri figli.Molti muoiono durante il tragitto prima di arrivare sulle nostre coste oppure finiscono in centri di accoglienza ormai strapieni all'interno dei quali ci sono persone affamate, malate e sempre più disperate di prima. Io, pur essendo giovane e poco esperto, non voglio chiudere gli occhi per non vedere, ma sento che devo fare qualcosa. Per questo propongo di costruire non più campi profughi o centri di accoglienza che sono come dei lager ma delle ”BUBBLE SECURITY" che possiamo definire delle "OASI DELLA SPERANZA" le quali dovranno essere costruite in punti predefiniti più sicuri dei loro territori in modo da permettere a queste persone di non essere costrette a fuggire dal proprio paese. Queste "BUBBLE SECURITY" si baseranno sui seguenti punti:  saranno tutelate dall'ONU e associazioni NO-PROFIT creare al loro interno attività che diano la possibilità di chi ne fa parte di essere autosufficiente e di riavviare il sistema economico  ogni membro svolgerà un ruolo ben preciso che gli darà la possibilità di avere degli stimoli e delle soddisfazioni in modo da condurre una vita dignitosa e vedere una luce di speranza. investire nella cultura dei bambini i quali sono il nostro bene più prezioso e fargli vedere come può essere bello vivere senza aver paura  una cosa molto importante è quella che queste oasi non dovranno avere scopo di lucro per terzi ma serviranno soltanto a dare una mano a queste popolazioni. E non dimentichiamo che noi nel corso della storia abbiamo sfruttato molto i loro territori. Quindi glielo dobbiamo. E allora io dico: basta respingere con violenza le persone che scappano dall'atrocità della guerra, basta sentir parlare della morte di bambini innocenti e basta alle speculazioni davanti a queste tragedie, cerchiamo di migliorare tutto questo… Pertanto invito tutti a FIRMARE E CONDIVIDERE in modo da dare voce ai nostri sopiti valori e alle nostre idee di solidarietà e soprattutto far sentire la nostra voce al Consiglio delle Nazioni Unite e al Parlamento Europeo, affinché possano davvero diventare realtà. Luca Lucibello. INVITO TUTTI A FIRMARE E CONDIVIDERE! "ENGLISH VERSION" I refer to you all the greatest in the world. Mine is a shout of hope and l'd like to ask you to take into consideration what I'm going to tell you. I'm a simple 16-year-old boy and I've noticed lately, as many others have done, that the migrants' situation is becoming more and more difficult and is getting to a point of no-return. So I'd like to give my personal contribution in finding a solution to guarantee a better future to these people. Every day, thousands of them coming from Africa and Asia and escaping from poverty, misery and war, are facing an extreme trip with the only purpose of getting to another place, to another country where they will try to build a future better than the one they've been presented in their nation , so that they will be able to live a dignified existence for themselves and their children . However a large part of those people die during the journey before reaching our coasts or when they reach them, they get to immigrants’ service centres already overflowing with hungry, ill and desperate people. Unfortunately, as we are living a difficult economic crisis in Italy, we don't manage to solve their problem.Therefore I have a suggestion : instead of keeping on building immigrants’ service centres or refugee camps, why don't we build "Oasis of Hope" in the crucial places of their territories under the UN or No-Profit associations 'protection where people  could feel safe to live and work, where children could study and discover without fear how beautiful life is. We must help these children as they are our most these tragedies treasure. These "Oasis of Hope" will have to be self-sufficient places and the people taking part in them will  form a unique community, inside which new jobs will be created in order to reach a high degree of autonomy. Each member of this community will have a well-defined role, so that they can feel they are important in everyday life, they can enjoy the stimulation and satisfaction of normal life and see a light of hope.This idea will also have a positive impact on the economic crisis which is affecting our country , because a union of all UE  members will ease the burden of single states which are trying to help these needy nations. A very notable aspect  is that these oasis will not be created for profit but they will simply aim at giving a hand to these people who are asking for our help. We mustn't forget that we've been exploiting their territories for so many years throughout history. Now we owe them our help! So I say we must stop our violent rejection of these people who are escaping from war atrocities, we can't keep on speaking about children's death and we can't accept any speculation on the tragedies... We must try to improve this intolerable situation. I know it isn't simple at all, but I ask you from my heart to try to be united in the true sense of the word for my initiative.   Luca Lucibello.

Luca Lucibello
17,643 supporters
Update posted 1 month ago

Petition to JAPAN

One Piece vale dei morti? Does One Piece deserve death people?

Conoscete la Karōshi?  In breve, è la malattia data dal troppo stress lavorativo, che può condurre anche alla morte o al suicidio. Vi posso assicurare che centinaia e centinaia di persone muoiono ogni anno a causa di ciò, soprattutto in Giappone. Non credo vi sorprenderà sapere che neanche le più grandi industrie dell'animazione di questo paese ne sono esenti. In particolare mi riferisco alla Toei Animation, produttrice di opere come One Piece, Dragon Ball e molti altri; ovviamente altri centri come ad esempio la Wit Studio (produttrice dell'anime "L'Attacco dei Giganti") non si sentano fuori dalla discussione. I dipendenti di questo studio (qui come in molte altre aziende giapponesi e non solo) vengono costretti a orari massacranti, straordinari anche non retribuiti ed anche mesi e mesi di lavoro senza neanche un giorno libero. Questo non solo li stanca all'inverosimile ma li priva anche di tempo per stare con la loro famiglia, di avere una vita fuori dal lavoro e di svilupparsi come persone. Questo anche a dispetto di noi fruitori di Anime: non è raro infatti vedere episodi con disegni e animazioni di scarsa qualità, e tutto questo è in parte dovuto ai motivi descritti qui sopra. Però la responsabilità è anche di noi consumatori, che pretendiamo di avere ogni settimana e il prima possibile una nuova puntata, fregandocene quindi delle condizioni dei lavoratori. Certo, a nostra discolpa ne eravamo ignari. Ma ora che sappiamo non possiamo più far finta di nulla. Non posso sapere cosa succederà se questa petizione andrà in porto, ma se non cominciamo a farci sentire le cose saranno sempre peggio. Mettetevi nei panni di quelle mogli, madri, mariti, padri, figli e amici che hanno perso qualcuno per aver lavorato troppo, per via anche della nostra avidità.   One Piece, Dragon Ball, L'Attacco dei Giganti e tutti gli altri... Valgono dei morti?     Do you know what Karōshi is? In few words, it's an illness caused by stress due to overworking, that can bring to death or suicide. I can ensure you that hundreds and hundreds of people die every year beacause of this, especially in Japan. I think it won't surprise you to know that even big animation industries are involved. In particular I'm refering to Toei Animation (東映アニメーション株式会社) producer of Anime as One Piece, Dragon Ball and many others; obviusly other studioes as Wit Studio (株式会社ウィットスタジオ, producer of the Anime "Attack on Titan")  aren't out of this talk. The employers of this studioes (here like in many other factories in Japan and in the rest of the world) are forced to exhausting timetables, not-payed overtime and months and months of work without any free day. This is not only incredibly tiring, but it deprive them time to spend with their families, to have a life out of work and to develop themselves as individuals. This is even a damage for us as anime viewers: in fact is not unusual to see drawings or animations of very low-quality, and this is in part due to the conditions explained up above. But it's even our responsability as customers, beacause we pretend a new episode every week and as soon as possible, without caring about workers conditions. Sure, we could say we didn't know about it. But now that we do, we can't do as we were used to. I can't know what will happen if this petition will work, but if we don't start make us hear, things will just get worse. Put yourselves in wives, mothers, husbands, fathers, children and friends' shoes that have lost someone beacause of our greed.     One Piece, Dragon Ball, Attack on Titans and all the others... Does them worth death people?    

Francesco Subrizi
1,190 supporters