Topic

Cannabis Medica

2 petitions

Update posted 2 months ago

Petition to Giulia Grillo, Giuseppe Conte, Luigi Di Maio, Matteo Salvini, Elisabetta Trenta, Roberto Fico, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Sergio Mattarella

Cannabis Terapeutica: Accessibilità migliorata, Carico SSR , Continuità terapeutica

Siamo l'ASSOCIAZIONE PAZIENTI CANNABIS MEDICA OdV e rappresentiamo un gruppo di malati con differenti patologie, accomunati dal trattamento con cannabis ad uso medico. Abbiamo tutt’ora grossi problemi nell’accedere a questa specifica terapia, a causa del costo esorbitante dei medicinali in molte regioni dove non esiste una legge che regolamenti la cannabis ad uso medico, delle visite private, e per la mancanza di materia prima nelle farmacie. Solo in 13 regioni la terapia viene erogata dal SSR, ma questo avviene solo per alcune patologie “fortunate”, costringendo tutti gli altri a pagarsi le cure in prima persona. Converrete con noi che una tale situazione non è sostenibile. Da un punto di vista farmacologico, è da considerare che OGNI varietà di Cannabis contiene principi attivi peculiari (cannabinoidi, terpeni e molti altri), quindi un’unica varietà, che ne contiene determinate concentrazioni, non può essere adatta a tutte le patologie. Anche per questo motivo siamo in difficoltà nel momento in cui le importazioni delle varietà di Cannabis Olandese e canadese e italiana faticano ad arrivare. In merito a quanto sopra, esprimiamo, ancora una volta, con forza il nostro disagio: 1.    abbiamo grosse difficoltà in molte regioni e a macchia di leopardo a reperire il medicinale galenico a base di cannabis medica a cui abbiamo pieno diritto, che ci sono stati regolarmente prescritti da medici privati o strutture ospedaliere. Attendiamo per giorni prodotti che non vengono dispensati con tempistiche adeguate, senza supporto alcuno, con la conseguente interruzione della terapia anche per periodi medio-lunghi; una terapia che, invece, ci permette di condurre vite pressoché normali e dignitose e dovrebbe essere fatta con precisa puntualità e continuità. 2.    Come ci viene riferito da farmacie private ed ospedaliere, manca l'importazione completa e continuitiva del nostro fabbisogno farmaceutico questo rende la vita dei pazienti in cura con un vero inferno, mancando di continuità terapeutica. Mossi da profonde preoccupazioni e dal bisogno vitale di poterci curare come previsto dai nostri piani terapeutici, chiediamo che: 1.    la cannabis ad uso medico sia dispensata secondo le stesse modalità di tutti gli altri farmaci prescrivibili e per i quali è prevista l'erogazione tramite SSN; 2.    sia garantita la continuità terapeutica necessaria ad assicurare la corretta somministrazione di tutti i prodotti, importati e non, con i tempi e le modalità adeguate, nel rispetto delle prescrizioni mediche fatte ad hoc in base alle diverse patologie di cui soffriamo; 3.    sia integrato l'elenco delle patologie aventi diritto all’accesso alla terapia e alla sua erogazione tramite il SSN; 4.    sia recepito l’art 18 quater della legge di Bilancio 2017 per regolare le norme a livello regionale, così da non avere una disparità nelle possibilità di accesso alla cura in base alla regione di residenza e venga fatta vigilanza di ciò attraverso la CONFERENZA STATO-REGIONI; 5.    sia assicurata una maggiore importazione dei prodotti dalla Bedrocan e dalla Aurora (visto che molti pazienti sono in terapia già da tempo con i loro prodotti) a seconda delle necessità REALI di noi pazienti e non venga a mancare la fornitura di quelli italiani da parte dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze. 6.   in merito al parete espresso dal Consiglio Superiore della Sanità ci uniamo a chiedere che venga fatta RICERCA e dato SUPPORTO ai tanti ricercatori e medici italiani che stanno già operando seriamente da anni in questo campo.   Confidiamo che riusciate a cogliere l'importanza della questione che riguarda tutti noi pazienti allo stesso modo e che prendiate seriamente in considerazione le nostre richieste, poste in un momento di estremo disagio e di bisogno impellente di sostegno e appoggio da parte dello Stato, a cui chiediamo di intervenire prontamente. www.pazienticannabismedica.org pazienticannabismedica@gmail.com

Associazione Pazienti Cannabis Medica Odv
1,743 supporters
Update posted 3 months ago

Petition to Alfonso Bonafede, Elisabetta Trenta, Giuseppe Conte, Giulia Grillo, Matteo Salvini, Luigi Di Maio

Cannabis Terapeutica: Accessibilità, Ricerca ,Gratuità, Continuità per TUTTI

Il Comitato Pazienti Cannabis Medica nasce il 5 settembre del 2018 a Sant’Alessio Siculo in provincia di Messina. QUELLO PER CUI LOTTIAMO:ATTUAZIONE ART 18 QUATER LEGGE DI BILANCIO 2018 IN TUTTE LE REGIONI –Erogazione a carico del SSN in tutte le regioni, come previsto dalla Legge di Bilancio 2018 (solo quando sarà attuato in tutte le regioni ,si potrà sapere il numero reale dei pazienti che hanno bisogno di queste terapie e quindi il reale fabbisogno nazionale, al momento molti di noi arrivano alla prescrizione e poi abbandonano le cure per via dei costi altissimi o per la mancanza di continuità Terapeutica)FORMAZIONE DI MEDICI E DI FARMACISTI -Maggiore divulgazione e corretta informazione tra Medici, Ospedali, Istituti di Ricerca (i pazienti si ritrovano a fare viaggi della speranza pagando molte delle volte costi altissimi per ottenere una ricetta o costi di spedizioni perché molte delle volte è difficile trovare una farmacia galenica che prepara il prodotto nella propria città)EROGAZIONE A CARICO AL SSR PER LE PATOLOGIE PREVISTE DAI DECRETI MINISTERIALI E ALLARGAMENTO AD ALTRE PATOLOGIE-Uniformare a livello nazionale le patologie riconosciute e ampliamento delle patologie per cui è consentita la prescrizione a carico del SSN(epilessia , tourette , parkinson fibromialgia ecc)RICERCA CLINICA E SCIENTIFICA-favorire e promuovere la ricerca scientifica.CONTINUITA’ TERAPEUTICA - Garanzia di continuità terapeutica su tutto il territorio nazionale (di tutti gli strain presenti sul mercato bedrocan, bedica, bedrolite, bediol, fm1 fm2 e Pedanios APERTURA A PRODUTTORI DI CANNABIS TERAPEUTICA CON ELEVATI STANDARD DI QUALITA’ MEDICA PER COPRIRE IL FABBISOGNO NAZIONALE. -estendere le licenze a distributori privati e permettere agli ospedali di poter comprare direttamente da aurora pedanios come fanno già con il bedrocan dall’olanda per risolvere parzialmente i problemi di carenze sul territorio)regolamentare la questione patenti Il Comitato opera in attività di volontariato inteso come partecipazione, solidarietà epluralismo a beneficio dell’intera collettività e si prefigge come scopo di assisteremoralmente e fisicamente le persone con dolore cronico e patologie correlate,rappresentarli nei loro diritti umani e positivi, sia a livello singolo che come gruppo sociale.Al fine di promuovere iniziative dirette alla tutela dei loro diritti e al miglioramento della qualità della loro vita. Realizzare opere di informazione e sensibilizzazione sulla natura di chance terapeutiche con particolare interesse alla cannabis ad uso medico. Il Comitato si propone a titolo di solo volontariato e a vantaggio della comunità, in maniera autonoma e in collaborazione con altre associazioni, enti e soggetti privati aventi finalità e scopi simili . Confidiamo che riusciate a cogliere l'importanza della questione che riguarda tutti noi pazienti allo stesso modo e che prendiate seriamente in considerazione le nostre richieste, poste in un momento di estremo disagio e di bisogno impellente di sostegno e appoggio da parte dello Stato, a cui chiediamo di intervenire prontamente.

Comitato Pazienti cannabis medica
50,925 supporters