• Petitioned Ignazio Marino

This petition was delivered to:

Sindaco di Roma
Ignazio Marino

#TERREPUBBLICHE AI GIOVANI AGRICOLTORI. IL COMUNE DI ROMA NON ABBANDONI IL PATRIMONIO AGRICOLO.

    1. Petition by

      Coop. Co.R.Ag.Gio.

  1.  
  2.   
May 2014

Victory

Vittoria: #terrepubbliche ai giovani agricoltori. 10.000 volte grazie.

Oggi possiamo festeggiare una vittoria importante:
grazie alle oltre 10.000 firme raccolte in due settimane, il comune di Roma ha presentato il primo bando per assegnare le terre pubbliche incolte agli agricoltori, con via preferenziale per quelli under 40.

Da oggi parte del patrimonio agricolo di Roma potrà essere utilizzato creando lavoro per giovani agricoltori, tornando a offrire produzioni agroalimentari e servizi per la città.

Tra i terreni strappati al degrado ci sono i 22 ettari di Borghetto San Carlo, il luogo simbolo che avevamo individuato per reclamare l'accesso alla terra, la tutela ambientale e il diritto al lavoro, contrastando le speculazioni edilizie e ogni tipo di uso illecito del patrimonio pubblico, compresa la svendita.

È un passo concreto che riconosce il valore dei beni comuni, soprattutto di quelli non riproducibili come la terra, e crea le condizioni per una gestione virtuosa che tenga conto degli squilibri sociali da ridurre, su cui un'amministrazione pubblica è chiamata a dare risposte. Un primo passo.

Ogni singola firma, ogni proposta, ogni gesto, ogni manifestazione sono stati fondamentali per raggiungere questo straordinario risultato.

Abbiamo dimostrato che le decisioni delle istituzioni possono passare per il dialogo con forze sociali capaci di costruire buone proposte, e che il diritto a vivere in una città sostenibile non è oggetto di contrattazione: è responsabilità di tutti.

Grazie!

Siamo un gruppo di persone, giovani e meno giovani, che ha in comune la passione per l’agricoltura, la terra e l’ambiente. Agricoltori, attivisti, architetti, cuochi, blogger, braccianti, giornalisti e disoccupati. 

Crediamo che il patrimonio agricolo e il verde pubblico del comune di Roma rappresentino un patrimonio inestimabile da qualificare, per valorizzare la città, dare lavoro a giovani agricoltori e per creare una connessione tra amministrazione e cittadini, diffondendo la tutela del paesaggio agricolo e le pratiche dell’agricoltura sociale.

A Roma da troppi anni intere aree verdi e agricole sono abbandonate al degrado e all’incuria, oggetto di scambi e compensazioni che hanno come unico risultato l’abbandono.

Esattamente quello che sta avvenendo a Borghetto San Carlo, in Via Cassia 1450, un’area del Comune di Roma con 22 ettari di pregiato territorio agricolo e un casale dei primi del novecento, ma che da allora versa in stato di totale abbandono.
Un bene comune di proprietà pubblica grazie ad una compensazione urbanistica, con un contratto che prevede la completa ristrutturazione del casale a carico del costruttore Mezzaroma.

L’amministrazione del Comune di Roma non ha fatto rispettare quel contratto e i lavori di ristrutturazione del casale, che dovevano essere completati nel marzo del 2013 con un impegno di oltre 2 milioni di euro, non sono mai cominciati.

Per questo, come Cooperativa Co.r.ag.gio. e Terra! Onlus, insieme al Coordinamento romano per l'Accesso alla Terra* e all’associazione daSud, chiediamo al futuro sindaco di Roma che Borghetto San Carlo venga destinato ad attività di interesse pubblico.

Chiediamo il pieno utilizzo agricolo dei terreni, con coltivazioni biologiche di ortofrutta, piante aromatiche e officinali, accessibilità ciclo-pedonale, spazi da destinare a orti sociali per le famiglie del quartiere, attività di vendita diretta e ristorazione con i prodotti della zona, l’impiego di giovani disoccupati e di soggetti svantaggiati nelle attività agricole, con più di 30 posti di lavoro a regime, l’apertura di un agri-asilo pubblico, attività di formazione e di fattoria didattica, attività sportive e di ricreazione nel parco campagna aperto a tutti.

*(Equorete, Forum Agricoltura Sociale, Coop. Co.R.Ag.Gio., Coop. Co.Br.Ag.Or, Ass. Territorio Roma, Centro Internazionale Crocevia, Aiab, Alpa-Cgil , Cgil Roma E Lazio, Coop. Agricoltura Nuova, Coop. Carlo Pisacane)

Firma anche tu la petizione per chiedere al nuovo sindaco di Roma Ignazio Marino l’impegno affinché Borghetto San Carlo venga destinato ad attività di interesse pubblico, così come tutte le altre terre abbandonate del Comune di Roma.

Recent signatures

    News

    1. Reached 10,000 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • rosanna rossi CAGLIARI, ITALY
      • about 1 month ago

      Per tutti i motivi qui scritti e perchè la nostra terra non sia solo abitata da delinquenti.

      REPORT THIS COMMENT:
    • amabile giovanna OSTIA LIDO, ITALY
      • 5 months ago

      Perchè vorrei avere la possibilità di coltivare e tenere in ordine un pezzo di terreno comunale.......

      REPORT THIS COMMENT:
      • 5 months ago

      perchè è importante continuare a coltivare la terra e non lasciarla ai palazzinari

      REPORT THIS COMMENT:
    • cristian cairo ALESSANDRIA, ITALY
      • 5 months ago

      per dare un aiuto concreto a chi vuole uscire dalla crisi e dare un segnale alle istituzioni affinché possan dedicarsi al settore green!

      REPORT THIS COMMENT:
    • pilar castel TREVIGNANO ROMANO, ITALY
      • 6 months ago

      visto che i vecchi non l'hanno fatto che almeno i giovani salvino la terra

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.