STOP ALL'ECUMENISMO e SINCRETISMO EVANGELICO CON L'ISLAM: DARE VOCE AI CRISTIANI EVANGELICI ITALIANI
  • Petitioned Esprimi la tua contrarietà contro i compromessi dottrinali con l'islam

This petition was delivered to:

Osservatorio Nazionale Islamo-Cristiano Evangelico
Esprimi la tua contrarietà contro i compromessi dottrinali con l'islam

STOP ALL'ECUMENISMO e SINCRETISMO EVANGELICO CON L'ISLAM: DARE VOCE AI CRISTIANI EVANGELICI ITALIANI

    1. Petition by

      OSSERVATORIO NAZIONALE ISLAMO-CRISTIANO per LA DIFESA DEL VANGELO

 

 ...BEATI QUEI SERVITORI CHE IL PADRONE TROVERA' VIGILANTI...

(Lc 12:37)

Salvaguardare la Chiesa dai possibili compromessi dottrinali dell l'Evangelo con l'islam introdotti nella Chiesa Evangelica Italiana da accreditati insegnanti evangelici di provenienza estera. Come? Tali, vengono presentati a ignari responsabili di chiese e di organizzazioni evangeliche in qualità di esperti ed accreditati dottori in teologia per portare 'seminari di formazione su come comunicare il Vangelo verso i musulmani; Si rileva che purtroppo manifestano una preoccupante insistenza a insegnare in Italia. L'Italia non è l'unica meta al mondo.

In conseguenza di un post-modernismo dilagante, certa metodologia 'evangelica' dal contenuto in sé che non è né bianco né nero, questo insegnamento sta gia assumendo dimensioni europee e mondiali veramente preoccupanti. In Europa, l'Italia arriva quasi per ultima all'attenzione dei proponenti di una metodologia di tipo Sincretistica. Questi dottori per l'evangelizzazione fra i musulmani non sono tutti sincretistici però!  Come distinguerli? Vigiliamo!!

Firmiamo contro il relativismo culturale-religioso e contro la subdola 'islamizzazione dottrinale' né di un 'Vangelo islamizato" né di un Corano cristianizzato" da parte di alcuni cristiani evangelici italiani. Firmiamo per la difesa dei tradizionali valori Cristiani-Biblici.

SOLA SCRIPTURA, SOLO CRISTO, SOLA FEDE E SOLA GRAZIA 

Recent signatures

    News

    1. UNO STESSO DIO: NON STESSA CONFUSIONE

      11 GENNAIO 2013 http://www.evangelici.net/notizie/1389441000.html
      - A margine di recenti affermazioni di papa Francesco sull'Islam apparse su www.chiesa.espressonline.it, le riflessioni di Francesco Maggio (studioso evangelico di islamistica) pubblicate il 9 gennaio nelle News/Attualità del sito dell'Alleanza evangelica italiana. Le riportiamo integralmente.

      "I musulmani adorano con noi un Dio unico, misericordioso" (n. 252). Così si è espresso papa Francesco nella recente esortazione apostolica Evangelii Gaudium. In realtà, la frase non è sua, ma è una citazione del Concilio Vaticano II (Lumen Gentium 16) che il papa ha semplicemente fatto propria e reiterata. L'idea che cristiani e musulmani adorino lo stesso Dio è molto diffusa negli ambienti del dialogo religioso e dell'ecumenismo corrente. Purtroppo, sta raccogliendo proseliti anche tra gli evangelici che si fanno affascinare dall'universalismo della salvezza.

    2. Reached 750 signatures
    3. VIDEOFLASH

      Petizione Online contro l'ecumenismo e sincretismo evangelico con l'Islam

      Per firmare copia e incolla il link qui sotto: www.change.org/it/petizioni/stop-all-ecumenismo-con-l-islam-dare-voce-ai-cristiani-evangelici-italiani Caro/a Credente in Cristo ti proponiamo questa petizione per respingere qualcosa che sta sul cuore a te, alla Chiesa e soprattutto al nostro Signore. Stiamo denunciando l'introduzione di strane dottrine in ITALIA che hanno portato l'ecumenismo con la religione di Maometto: l'Islam.

    4. Reached 500 signatures
    5. La risposta e rifiuto al Chrislam

      Evangelo e Islam, un documento dell'evangelismo

      ROMA - Riportiamo il documento "Evangelo e Islam" volto a incoraggiare la missione senza coltivare astio. Frutto della collaborazione tra l'Alleanza evangelica Italiana (Aei) e MEtA onlus, è stato approvato da alcune importanti agenzie missionarie evangeliche operanti tra i musulmani.

    6. Reached 50 signatures
    7. Decision-maker STOP ALL'ECUMENISMO CON L'ISLAM responds:

      STOP ALL'ECUMENISMO CON L'ISLAM

      Mai piu una cosa del genere!


    8. Decision-maker STOP ALL'ECUMENISMO CON L'ISLAM responds:

      STOP ALL'ECUMENISMO CON L'ISLAM

      I tempi del Suo ritorno stanno arrivando!!


    Supporters

    Reasons for signing

    • Luca Faedda NOVARA, ITALY
      • 5 months ago

      Dieudonné M'bala M'bala in Italia NON LO VOGLIAMO !!!

      REPORT THIS COMMENT:
    • Pablo Haughton TEGUCIGALPA, HONDURAS
      • 6 months ago
      REPORT THIS COMMENT:
      • 6 months ago

      Dichiarazione di missione che la chiesa ha adottato dal 1990 ed è inserito in tutti i documenti ufficiali «La missione della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno è quella di comunicare a tutti i popoli il vangelo eterno dell'amore di Dio nel contesto del messaggio dei tre angeli di Apocalisse 14:6-12, così come è rivelato nella vita, morte, resurrezione e sacerdozio di Cristo Gesù, guidandoli ad accettare Gesù come personale Signore e Salvatore e ad unirsi alla chiesa del rimanente; e aiutare i credenti a crescere come discepoli in preparazione del Suo imminente ritorno». Ellen White descrive la Chiesa come il "teatro della grazia di Dio", l'organismo attraverso il quale Egli "si delizia a rivelare il suo potere di trasformare i cuori." “La chiesa”, dice la White, “occupa una posizione unica tra cielo e terra. Attraverso la sua Chiesa, Dio mostra quanto la sua potenza e la sua compassione siano infinite. Attraverso la Chiesa, Dio manifesta la sua presenza nel mondo. Attraverso la Chiesa, Dio dice alle Sue creature e al mondo: VOI NON SIETE SOLI. Sono qui, in mezzo a voi".

      REPORT THIS COMMENT:
    • Giovanni Leonardi PAVIA, ITALIA, ITALY
      • 6 months ago

      Il tentativo di fondazione della Chiesa Avventista di Alessandria risale al 1935. Nel 1935 viene assunto Giovanni Emilio Fischer, nel 1935 si invia Daniele Cupertino perché curi quella chiesa in sostituzione di Elia Bertalot (Giuseppe De Meo, Granel di sale. Un secolo di storia della Chiesa Cristiana Avventista del 7º Giorno in Italia (1864-1964), 256 p., Claudiana, Torino 1980,pp. 156, 158). Nella speranza di creare un gruppo di interesse in questa città, il pastore Daniele Cupertino, come i suoi predecessori Elia Bertalot e Giovanni Emilio Fischer, si stabilisce in città dove vivono altri due membri della chiesa, che in realtà si trovano a Montaldo Bormida, a circa 40 Km di distanza. In seguito, i pastori non hanno più abitato ad Alessandria e, dopo il decesso di due sorelle alessandrine, per molto tempo in questa città non viveva alcun avventista. Fino al 1978, con la presenza della famiglia Marzico (membri della chiesa di Montaldo Bormida) e la conversione di Aldo Gilardi, grazie al lavoro di porta in porta svolto da Adelio Pellegrini, pastore avventista della Chiesa di Asti. Nel 1995 arriva anche la famiglia Lamantia, trasferitasi dalla Chiesa di Savona. Al termine degli anni Novanta, grazie al pastore avventista Filippo Rivoli , si tengono in Alessandria sporadiche attività evangelistiche.Si parla di nuovo della possibilità di un gruppo avventista. ma ci si accorge che le premesse non sono sufficienti per dare il via al progetto ambizioso. Negli ultimi tempi, dal novembre del 2000, la presenza cospicua di membri latinoamericani e ucraini sul territorio ha vivacizzato ulteriormente la partecipazione avventista locale.Nella primavera del 2001, comincia un esperimento di gruppo in famiglia dove si studiano la Bibbia ed i libri di Ellen Gould White. Ogni lunedi sera, con la presenza del pastore avventista di Asti, Rodolfo Ferraro, un gruppo di fratelli residenti a Casale Monferrato, Solero e Alessandria, oltre a cinque interessati, si incontrano in casa della famiglia Lamantia trasferitasi dalla Chiesa di Savona. L' esperimento prosegue per oltre due anni e visto che il gruppo aumenta costantemente, con una media di 15 persone ogni lunedi, si avverte la necessità di creare un luogo di culto avventista anche nella città di Alessandria. Il pastore avventista di Asti Rodolfo Ferraro ne parla con i responsabili dell' Unione delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno, i quali si dimostrano favorevoli. Poco tempo dopo, il Comitato dell' Unione vota la costituzione ufficiale del gruppo secondo le indicazioni fornite dal Manuale di Chiesa. Nel 2003, gli incontri sabatici sono di tipo sperimentale, provenendo tutti i membri dalla Chiesa di Asti, con incontri una volta al mese. Il primo Sabato del 2003 passato dagli avventisti alessandrini è stato in qualità di ospiti della locale Chiesa Metodista, quelli seguenti nella sede Avis. Nel mese di settembre, con una lettera indirizzata all'Unione, gli avventisti alessandrini hanno chiesto l' autorizzazione per affittare un locale da adibire a luogo di culto, grazie anche ad una donazione anonima mirata specificatamente a questo progetto, di ben 8 mila Euro, elargita da un donatore non avventista che ha chiesto di restare anonimo. Un mese dopo, grazie alla risposta positiva dell'Unione, viene preso in affitto un locale di Via Donizetti 70. Dopo i lavori di ristrutturazione, finalmente arriva il giorno dell' inaugurazione ufficiale:il 6 Marzo del 2004. Tra i numerosi ospiti ci sono i responsabili della Chiesa avventista italiana, le autorità locali, i fratelli della chiese vicine e gli amici. Sabato 3 Luglio 2004 si svolge la prima festa battesimale. Scendono nelle acque Silvia Garbero di 26 anni, Alexandro Oliynyk di 17 anni, ucraino, e Rosalba Pellegrino. Nell' autunno dello stesso anno, il pastore avventista di Asti Rodolfo Ferraro viene trasferito a Genova e sostituito dal pastore Daniele Pellegrini. Il 25 Giugno del 2005 si battezza Teresa Reyes di El Salvador. Nell' autunno del 2005 al pastore avventista Daniele Pellegrini subentra il pastore siciliano di Catania, Giovanni Leonardi. Il 15 Aprile del 2006 è la volta del battesimo di Paola Marcolin, moglie di Francesco Montedoro, di Solero , direttore dei Ministeri personali della Chiesa. Sabato 9 settembre 2006 altri due giovani decidono di battezzarsi avventisti manifestandolo pubblicamente. Si tratta di Ismael Domino di 27 anni, originario del Belgio, e di Monica Cuccu di 29 anni, la futura sposa di Daniele Pagella il figlio dell' anziano di Chiesa Giancarlo Pagella. L' 8 Maggio del 2007 scendono nelle acque battesimali Erika Auger Ovalle, cilena, e Andrea Gonella. Il 12 Gennaio del 2008, Erica Mauri, Romina Montedoro e Mila Oliynyk sorella ucraina di Alexandro. Il 24 Maggio 2008 , con una cerimonia solenne alla presenza dei presidenti dell' Unione e del Campo Nord, delle autorità cittadine e di amici, nasce ufficialmente la Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno di Alessandria. Nell'Agosto dello stesso anno si trasferiscono in altri locali, ma sempre presenti nel quartiere Orti di Alessandria, perché quelli precedenti non rispondono alle esigenze della Chiesa di Alessandria. Il 18 luglio del 2009 si battezzano Maurizio Dotta e Radzhi Rogava, ucraino di anni 24. Dal 2004 ad oggi, oltre ai battesimi, ci sono stati un matrimonio, 4 presentazioni di bambini, tre cerimonie funebri e purtroppo la dolorosa cancellazione di un fratello. Nel corso degli anni sono arrivati in Alessandria, trasferiti da altre chiese, sei persone, mentre alcuni avventisti colombiani sono tornati nel loro paese di origine, in Colombia. Attualmente , la Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno di Alessandria è formata da 43 membri regolarmente battezzati, 14 interessati, 3 adolescenti e 5 bambini. Tra gli interessati ci sono coniugi di sorelle avventiste ed altre persone che hanno conosciuto la chiesa tramite le varie amicizie. La maggioranza di loro riceve sistematicamente cibo spirituale da gli studi biblici dell' anziano di Chiesa di Casale Monferrato, Giancarlo Pagella. La Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno di Alessandria è insomma una chiesa giovane, formata anche da molti giovani, nella quale si respira un' atmosfera allegra e gioiosa. Domenica 22 dicembre 2013, al Teatro Parvum di Alessandria, il coro Eben Ezer della chiesa avventista, diretto dal prof. Renato La Mantia, ha offerto un concerto solidale in favore del reparto di geriatria-degenza dell’Ospedale Civile di Alessandria. Buona la partecipazione di pubblico. Era presente anche il dott. Aldo Bellora, direttore del reparto.(Giuseppe De Meo, Granel di sale. Un secolo di storia della Chiesa Cristiana Avventista del 7º Giorno in Italia (1864-1964), 256 p., Claudiana, Torino 1980,pp. 156, 158). Be Sociable, Share!

      REPORT THIS COMMENT:
    • Fabrizio Porro FRANCISCO MORAZáN TEGUCIGALPA - HONDURAS, HONDURAS
      • 6 months ago

      Forse non avete capito che siamo fratelli di fede e di sangue nello stesso Signore nostro “vero” Padre

      che condividiamo le stesse cose

      la nostra stessa esistenza

      le nostre stesse difficoltà

      la nostre stesse ingiustizie

      le nostre paure

      le nostre gioie ed i nostri dolori

      le nostre speranze

      “Speranza, non è che tu venga, verresti e sarebbe speranza”.

      ANDAI NEI BOSCHI PERCHÈ DESIDERAVO VIVERE CON SAGGEZZA PROFONDA SUCCHIANDO TUTTO IL MIDOLLO DELLA VITA PER VEDERE SE FOSSI STATO CAPACE DI VEDERE QUANTO ESSA AVEVA DA INSEGNARMI, E PER NON SCOPRIRE IN PUNTO DI MORTE CHE NON ERO VISSUTO.

      Fabrizio Porro

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.