Istituire il Registro Tumori nella Regione Campania
  • Petitioning On. Beatrice Lorenzin
  • Responded

This petition will be delivered to:

Ministero della Salute
On. Beatrice Lorenzin
Presidena Consiglio dei Ministri
Presidente Enrico Letta
Capo di Gabinetto
Mario Alberto Di Nezza
Capo della segreteria
Fabia D'Andrea
Capo dell'Ufficio legislativo
Giuseppe Chiné 
Segreteria del Sottosegretario di Stato
Serena Bartolucci
Presidente Nazionale ISDE Italia
See response
Direttore Istituto superiore di sanità

Istituire il Registro Tumori nella Regione Campania

    1. Gianuario Cioffi
    2. Petition by

      Gianuario Cioffi

      San Felice a Cancello, Italy

Gentile Ministro Lorenzin,
Sono un semplice cittadino di 21 anni, le scrivo come tale, non essendo affiliato ad alcun movimento politico o organizzazione.

Come molti miei coetanei in tutta Italia, da Varese a Trapani, studio all'Università (Medicina e Chirurgia), faccio attività fisica, ho degli interessi culturali che coltivo, degli amici, dei genitori che pagano le tasse.

Ma nonostante ciò, non sono ESATTAMENTE come i miei coetanei del resto d'Italia, ed il motivo è molto semplice: io vivo a San Felice a Cancello.

Come lei di certo saprà, San Felice è l'ulteriore vertice di quel tristemente noto Triangolo della Morte che comprende Nola, Marigliano, Acerra, e paesi limitrofi (come Pomigliano d'Arco, paese già noto per altre problematiche) a cui si aggiunge la Terra dei fuochi a nord di Napoli, e la zona compresa tra Caserta e Maddaloni, dove si trova la cava Cementir.

Fin da quando ero piccolo, nella mia famiglia ci saranno stati almeno una decina di casi di tumore, due dei quali sono stati letali, mentre gli altri sono stati fortemente debilitanti fisicamente ed emotivamente.

Se Lei venisse qui e interpellasse delle persone a caso a Caserta, Maddaloni, San Felice o Acerra, scoprirebbe che tutti - dico sul serio: TUTTI - hanno avuto un caso di tumore in famiglia.
Addirittura, due mie compagne di Liceo hanno perso i loro padri, a causa di un tumore. Sa qual è la cosa più triste? L'abitudine.

Noi di questa terra abbiamo a che fare con talmente tanti casi di tumore ogni anno, che ormai non ce ne sorprendiamo più: vediamo a questa malattia come ad una spece di "norma", ci rattristiamo quando veniamo a sapere di qualcuno che si ammala, ne conosciamo la gravità, ma sappiamo che vivendo qui era quasi inevitabile.

Ministro Lorenzin, badi bene: qui non si tratta del solito stereotipo del napoletano fatalista e piagnone, che si rassegna davanti alle difficoltà: nessuno di noi accetta di vivere in questa "normalità", nessuno di noi accetta di vivere pensando che, da qui ad un anno, potrebbe trovarsi su un letto d'ospedale a sperimentare la fragilità estrema del corpo umano.

Ministro della Salute, la prego, ci dia lo strumento per combattere questa battaglia: istituisca il Registro Tumori nella Regione Campania.

So che Lei ha dichiarato da poco di voler affrontare la problematica iniziando a studiarne l'epidemiologia, ebbene: ci dovrebbe essere già uno strumento per questo, se non fosse che la Consulta lo dichiarasse illegittimo perché non rientrava nei piani di rientro del deficit sanitario.

Ministro Lorenzin, non so cosa pensassero i Giudici della Corte Costituzionale quando hanno emesso questo verdetto; io so solo che mio cugino non ha mai potuto compiere 14 anni.

In fede,
Gianuario Cioffi

_________________________________________________

Il problema alla base dell'assenza del Registro Tumori è dovuto, a monte, ad un difetto culturale :

il processo formativo della figura professionale del Medico , sia all'Università sia post-laurea, risulta lacunoso sulla correlazione tra fattori presenti nell'ambiente (nel cibo, nell'acqua, nell'aria che respiriamo, nei terreni agricoli; ma anche negli oggetti che ci circondano, nei contenitori per gli alimenti, nei materiali usati sul luogo di lavoro) e organismo umano .

Sono pochissimi i corsi di laurea in Medicina, in Italia, che affrontano la tematica delle correlazioni metaboliche (uno di questi è quello che sto frequentando, per mia fortuna), ma lo fanno sempre in una maniera un po' troppo basilare - non per colpa dei docenti, ma per una vera e propria scarsa attenzione da parte delle istituzioni scientifiche.

Ad oggi in Italia abbiamo una ventina di Agenzie di Protezione Ambientale (ARPA) regionali; non è normale che, di queste, solo una, quella dell'Emilia Romagna (http://www.arpa.emr.it/dettaglio_documento.asp?id=2308&idlivello=216) abbia affrontato il problema degli Interferenti Endocrini.

Gli Interferenti Endocrini sono una miriade di sostanze diverse tra loro che, essendo simili alle molecole prodotte dal nostro stesso organismo, sono in grado di interagire con le nostre cellule: ma , non essendo "esattamente" molecole del nostro corpo, suscitano una reazione diversa a quella normale, ovvero una modificazione del nostro metabolismo.
E' una modifica che non avviene di colpo, ma subdolamente, proprio perché la loro presenza nell'ambiente è costante e non viene monitorata.

Le relazioni di S.Bernasconi , per conto dell'ISDE (http://www.isde.it/iniziative/2008/12_2008-Genova/giorno-11/Relazione%20Bernasconi.pdf) e di Alberto Mantovani dell'Istituto Superiore di Sanità (http://www.iss.it/binary/publ/cont/0918WEB.pdf) denunciano chiaramnete le patologie indotte da queste sostanze.

Ma le relazioni dell'ISS o di una società scientifica come l'ISDE, o anche quelle da me già citate del Ministero della Salute e della Protezione Civile, servono a poco se non sono seguite non solo da una costante operazione di formazione e aggiornamento sia universitaria che post-laurea, rivolta ai medici(e non solo) di tutte le specializzazioni, con particolare attenzione per coloro che vivono nelle aree a maggior rischio ambientale

(vedasi studi di Lucia Fazzo "Eological Studies of cancer incidence in an area interested by dumping waste sites in Campania(Italy)" e "Cluster analysis of mortality and malformations in the Provinces of Naples and Caserta (Campania region)" e lo studio di Marco Martuzzi dell'OMS );
 
in particolare è importante che i medici, insieme ad altre figure professionali quali chimici, biotecnologi, ingegneri ambientali e veterinari inizino ad effettuare degli studi per "Clusters" di geografici e di popolazione, mettendo in relazione la popolazione di ogni distretto sanitario con la presenzea di interferenti endocrini nell'ambiente.

Finché questo deficit culturale permarrà, non solo il proposito di istituire il Registro Tumori, ma gli studi stessi condotti dal Governo su queste problematiche rimarranno solo buoni propositi lontani da una piena realizzazione.
Cordialmente,
G.C.

Recent signatures

    News

    1. CHE LA CAMPANIA RISORGA CON "IL GIARDINO DEI GIUSTI" ! (Dott. A. Marfella)

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
    2. A Napoli un "Fiume in piena" grida: vogliamo vivere.

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      A Napoli un "Fiume in piena" grida: vogliamo vivere. E ora chi governa faccia luce su roghi e veleni

      Finché non ci saranno risposte certe e autorevoli a queste domande, la semplice esistenza dei campani sarà a rischio, l'incertezza su che cosa mettere a tavola davanti ai figli un rovello quotidiano, l'incognita su quanto può nuocere l'aria o un semplice bicchier d'acqua un assillo drammatico.

    3. #TerraDeiFuochi: un'Analisi per la Vita

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      DeRev - #TerraDeiFuochi: un'Analisi per la Vita

      In Italia - e soprattutto in Campania - il cancro sembra una malattia piovuta dal cielo. Nessuno studio scientifico sul rapporto tra cause ambientali e incidenza dei tumori viene considerato determinante, anzi, i dati sono spesso tacciati di essere incompleti. Mettiamo un punto fermo !!

    4. Don Patriciello : "Lo Stato non ci ha tutelati"

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      Don Patriciello agli studenti del convitto Giordano Bruno: "Lo Stato non ci ha tutelato"

      L'utilizzo del contenuto di questo articolo è soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. Sono consentite la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali, purchè venga citata la fonte.

    5. Fate Girare !

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      Giù le mani dal generale della Forestale, Sergio Costa | Parallelo 41

      sabato 9 novembre 2013 - 06:33 Non sappiamo se sia vero, ma se la voce che gira venisse confermata sarebbe un attentato contro la Terra dei fuochi, un modo per mettere a tacere la marea crescente di indignazione, rabbia, protesta civile e mobilitazione che cittadini e famiglie stanno creando da mesi.

    6. Mozione del Movimento 5 Stelle

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      La mozione parlamentare avanzata dal Vicepresidente della Camera Luigi Di Maio è stata approvata; come sapete nella mozione si invitava il governo ad istituire il Registro dei Tumori in Campania; ora attenderemo l'attuazione di queste richieste da parte del Governo.

    7. su parallelo41

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      Ministro Lorenzin, venga nella Terra dei fuochi a capire come si muore di tumore | Parallelo 41

      martedì 5 novembre 2013 - 12:27 Pubblichiamo la lettera inviata al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a firma di Gianuario Cioffi, un giovane della Terra dei fuochi Gentile Ministro Lorenzin, sono un semplice cittadino di 21 anni, le scrivo come tale, non essendo affiliato ad alcun movimento politico o organizzazione.

    8. huffington post !!

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      andate sull' HuffingtonPost !! #registrotumori
      www.huffingtonpost.it

    9. "Terra bruciata". Inchiesta di Manuela Lasagna per Rai news 24

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=36785


      "Terra bruciata". Inchiesta di Manuela Lasagna

      Quello che un tempo era il granaio d'Europa, una delle pianure più fertili al mondo fra Napoli e Caserta, oggi è avvelenato da decenni di sversamenti illeciti di rifiuti speciali, tossici e pericolosi, mentre la maggior parte della popolazione è a rischio di cancro. Un dramma che chiama in causa la camorra, ma anche un sistema economico malato e il silenzio colpevole della politica.
      L'inchiesta di Manuela Lasagna

    10. LO STATO SAPEVA TUTTO MA NON HA AGITO (di Maurizio Patriciello)

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      È stato tolto il segreto di Stato alle dichiarazione che Carmine Schiavone rese nel lontano 1997 alla Commissione di inchiesta che indagava sul traffico dei rifiuti. Niente di nuovo. Terribili conferme. Schiavone stesso, in diverse interviste televisive, aveva già detto e ripetuto le stesse cose. Ieri ci siamo svegliati con la bocca amara e il cuore in subbuglio: Lo Stato, dunque, da 16 anni, sapeva tutto. E che cosa ha fatto nel frattempo?

      https://www.facebook.com/groups/349374658488871/permalink/528644303895238/

    11. I Rifiuti speciali? Per il sito dell’Arpacampania non esistono

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      I Rifiuti speciali? Per il sito dell'Arpacampania non esistono | Parallelo 41

      Caro governator Caldoro, qualche giorno fa ha risposto a un mio articolo e io la ringrazio, si immagini. Però, c'è un però. Nel suo scritto parla di impegno, di politica, di risorse. E io sono qui ancora a chiedermi quanta parte ci sia di propaganda elettorale e quanta di realtà.

    12. I TRE PUNTI ESSENZIALI DELLA QUESTIONE AMBIENTALE IN CAMPANIA!

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
    13. Posta Certificata

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Ho appena inviato la petizione (firme incluse) per email certificata al Ministero.

    14. legge contro gli incendi?

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer
      Terra dei fuochi:Cafagna,proposto legge ad hoc roghi rifiuti

      ROMA - Il capo della task force del Viminale per l'emergenza Terra dei fuochi, Donato Cafagna, ha "avanzato una proposta al ministero dell'Interno per introdurre il reato di incendio doloso di rifiuti".

    15. Campania terra avvelenata due volte

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Gianluca Attanasio parla di una dichiarazione del Governatore Caldoro che avevo citato in un post di ieri : sfido chiunque a dargli torto !

      http://www.huffingtonpost.it/gianluca-attanasio/campania-terra-avvelenata-due-volte_b_4085692.html?utm_hp_ref=italy

      Campania terra avvelenata due volte

      Dal presidente della Regione Campania mi sarei aspettato una presa di posizione netta contro i criminali, con la richiesta di una legge speciale che abbia attivato punizioni penali esemplari per chi ha distrutto la Campania, e per chi sta continuando a farlo in queste ore, sversando ogni giorno tonnellate di rifiuti nelle strade

    16. RIFIUTIAMOCI

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Oggi ho avuto il grandissimo piacere di partecipare, qui a San Felice a Cancello, di partecipare alla manifestazione "PEDALI@MO" ( https://www.facebook.com/events/610757035643354/?ref_dashboard_filter=upcomingc ) nella quale abbiamo raccolto firme per chiedere alla nostra amministrazione comunale di effettuare carotaggi e indagini al fine di evidenziare e confermare la presenza di sversamenti illegali nel territorio comunale .
      Come ha evidenziato la Dottoressa Anna Martucci, esponente del movimento "La Terra dei Fuochi" ( www.laterradeifuochi.it ), è importante sottolineare che le operazioni di bonifica devono essere volte nella massima trasparenza e con la collaborazione attiva delle popolazioni locali, per evitare, semplicemente, nuove ifiltrazioni della camorra che finirebbe di sicuro per non bonificare, ma per fare nuovi sversamenti ed ulteriori danni.

      ..:: La Terra dei Fuochi .it ::..

      La Terra dei Fuochi - www.laterradeifuochi.it è un contenitore di Video-Denunce, uno spazio web di monitoraggio ambientale in tempo reale sugli effetti delle eco-mafie riguardo al fenomeno dei roghi tossici di rifiuti speciali. Da anni è la voce che quotidianamente racconta e descrive la drammatica situazione nell'hinterland tra Napoli e Caserta.

    17. Fondi UE per la Terra dei Fuochi

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Leggo oggi su "Cronache di Caserta" che la deputata del pdl Renata Polverini sarebbe stata una degli ideatori di una mozione parlamentare in cui si chiede di istituire, con i fondi UE per la Campania, una task force di emergenza interministeriale, a cui far partecipare anche Regione, Presidenza della Repubblica e Commissione Europea, per coinvolgere direttamente quest'ultima e riconoscere la vicenda come emergenza nazionale, riconoscendo i siti di sversamento come Siti di Interesse Nazionale e chiedendo di sospendere il bando per la realizzazione del termovalorizzatore di Giugliano.
      E' sicuramente una bellissima notizia, anche se non vorrei che nell' "emergenza" venissero messe da parte le prerogative delle autorità comunali, come è già avvenuto in passato (vedi il caso di Camigliano).

      Sempre meglio, comunque, del Governatore Caldoro, che purtroppo è ancora convinto che "la vicenda della Terra dei fuochi è figlia di inciviltà quotidiana".

    18. Gli americani sono scappati dalla Terra dei fuochi

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Sul viale Ferdinando di Borbone, a San Tammaro, si trova un parco residenziale elegante composto da sobrie villette mono familiari su due livelli, adagiate l’una accanto all’altra. Noto come ‘il Parco degli americani’, quelle villette erano, infatti, abitate dai militari, con relative famiglie, in servizio presso la base Nato di Gricignano, che si trova a pochi chilometri dalla cittadina sull’Appia. Da qualche tempo però, il complesso residenziale, è deserto.

      http://interno18.it/attualita/36985/gli-americani-sono-scappati-dalla-terra-dei-fuochi

      Gli americani sono scappati dalla Terra dei fuochi

      L'utilizzo del contenuto di questo articolo è soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. Sono consentite la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali, purchè venga citata la fonte.

    19. Nuova petizione

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Antonio Basilicata, Medico Radiologo, è un mio concittadino che al massimo impegno nella Medicina unisce da sempre l'Impegno Civile ;
      ha realizzato su Change.org una petizione

      http://www.change.org/it/petizioni/rifiuti-tossici-e-speciali-armi-chimiche-per-stragi-regolamentazione-con-nuove-leggi-in-un-testo-unico#

      per chiedere una nuova legislazione sia per regolamentare il trasporto di rifiuti speciali sia per riconoscere le aziende incriminate in questo scempio come associazioni mafiose e non semplicemente corrotte.
      Credo che non ci sia bisogno di spiegare perché è importantissimo firmare questa petizione.

    20. PD della Campania

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Leggo su Cronache di Caserta che il Partito Democratico in Consiglio Regionale avrebbe formulato una nuova proposta di legge per Istituire il Registro Tumori in Campania : se così fosse, sarebbe fantastico, soprattutto in un momento di crisi come questo in cui il Governo, non per sua colpa, è assente.

    21. Il blog sulla Terra dei fuochi

      Gianuario Cioffi
      Petition Organizer

      Mi è stato segnalato questo blog su facebook, "La Terra dei Fuochi non è sola" ( https://www.facebook.com/laterradeifuochiriguardatutti ) in cui gli Autori hanno convinto numerosi personaggi del mondo dello spettacolo e dell'informazione ad "adottare" simbolicamente un Comune della Terra dei Fuochi ( Emma Marrone ha adottato quello in cui vivo, San Felice a Cancello ) .
      E' una campagna molto semplice, ma forse per questo efficace, perché permette di dare una grande visibilità mediatica ad una storia che fa tristezza proprio perché ignorata da molti giornali, o comunque non descritta e percepita correttamente, come evidenziava Saviano qualche giorno fa su L'Espresso.
      In bocca al Lupo per l'iniziativa !!

      La Terra dei fuochi non è sola

      La Terra dei fuochi non è sola. 1,015 likes · 0 talking about this. Personaggi dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della musica hanno "adottato" un comune della Terra dei fuochi. Perché questo territorio e la sua gente non muoiano avvelenati e dimenticati da tutti.

    22. Reached 30,000 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Maria Carmen Giordano ROME, ITALY
      • about 1 month ago

      Perché sono campana, ma anche se non lo fossi ritengo che sia un diritto di tutti i cittadini italiani, essere a conoscenza di quali siano i veri numeri e le vere incidenze della strage dei tumori. Inoltre, non meno importante, è la necessarietà per i medici che prestano servizio nella mia regione di avere traccia di numeri, dati, frequenze e tutto quello che é necessario per studiare il fenomeno da un punto di vista statistico, ricondurlo alle vere cause e prevenirlo.

      REPORT THIS COMMENT:
      • about 1 month ago

      perche' sono tantissimi anni che si sa questa cosa ma solo ora finalmente e' stata resa di dominio pubblico. era ora!

      REPORT THIS COMMENT:
      • 2 months ago

      monitorare i casi di tumore permette di fare anche una prevenzione migliore, perchè capire a fondo le cause della frequenza di certi tumori ci porta necessariamente a scoprirne le motivazioni

      REPORT THIS COMMENT:
      • 2 months ago

      Un futuro migliore per tutti!

      REPORT THIS COMMENT:
    • paola riccio SAN NICOLA, ITALY
      • 2 months ago

      non è importante...E' VITALE!!!!!

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.