Libertà per le donne di scegliere dove, come e con chi partorire, anche in Lombardia
  • Petitioning Mario Mantovani

This petition will be delivered to:

Assessore alla Salute della Regione Lombardia
Mario Mantovani

Libertà per le donne di scegliere dove, come e con chi partorire, anche in Lombardia

    1. Petition by

      Ostetriche "Cerchio di maia"

"Bisogna garantire la libertà di scelta alla donna circa i luoghi ove partorire e circa le modalità con cui tale evento debba svolgersi perché la maternità possa essere vissuta come fatto naturale”

Così recita l'articolo 1 della legge regionale n.16 del 1987 della Lombardia che, all'articolo 5, continua impegnando il consiglio regionale ad individuare le zone dove sperimentare il parto a domicilio e in casa maternità. Sono trascorsi 26 anni da quando questa legge è stata emanata, tuttavia ancora oggi le donne residenti in Lombardia che desiderano partorire in casa lo possono fare soltanto nel caso in cui se lo possano economicamente permettere, a differenza di altre regioni italiane come Piemonte, Emilia Romagna, Marche e Lazio e delle provincie di Trento e Bolzano, dove il parto a domicilio viene rimborsato.

Come noi, diverse altre associazioni italiane si stanno mobilitando perché questa disomogeneità venga superata soprattutto perché costituisce una vera e propria discriminazione in quanto viola l'articolo 8 della convenzione Europea dei Diritti Umani. Come stabilisce infatti la sentenza Ternovsky del 2010, ogni donna dovrebbe avere il diritto di scegliere dove, come e con chi partorire, senza costrizioni o condizionamenti di tipo economico e sociale.

Nello stato europeo dove più frequentemente si ricorre al taglio cesareo e dove il fenomeno della medicina preventiva nell'assistenza alla persona sta assumendo dimensioni allarmanti senza generare benefici in termini di benessere di madre e figlio, sentiamo l'urgente bisogno di riportare al centro la naturalità della nascita e il diritto della donna di autodeterminarsi facendo scelte informate.

In gravidanze a basso rischio, partorire a casa o in casa maternità con un'assistenza ostetrica, garantisce gli stessi livelli di sicurezza dell'ospedale, pertanto ti chiediamo di firmare e di condividere questo appello.

Recent signatures

    News

    1. Nascere in casa: il supporto alla petizione

      "L'Associazione Nazionale Ostetriche Parto a Domicilio e Casa Maternità, avendo come scopo prioritario proprio la diffusione ed il riconoscimento della legittimità del parto extraospedaliero, volentieri concede il patrocinio ed il sostegno alla petizione delle colleghe del “cerchio di Maia”, ostetriche socie.
      Ci impegniamo quindi anche ad intraprendere , insieme a loro, i passi necessari perché la petizione vada a buon fine."
      La Presidente Marta Campiotti

    2. Reached 10,000 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Livio Diatto MILAN, ITALY
      • 7 days ago

      E' un atto di dovuta civiltà

      REPORT THIS COMMENT:
      • 25 days ago

      perché il parto in un ambiente rilassato e sicuro come casa propria con l'adeguata assistenza ostetrica è la scelta migliore per madre padre e figlio/a. ciao!

      REPORT THIS COMMENT:
    • Giorgia Piemonti TRENZANO, ITALY
      • 26 days ago

      Sono incinta del mio primo figlio,stò benissimo,lui anche e mi piacerebbe molto partorire in casa ma purtroppo non posso sostenere le spese...

      REPORT THIS COMMENT:
      • about 1 month ago

      Da quando aspetto la mia bimba Luce, non riesco a smettere di pensare a come sarebbe bello e naturale poterla far nascere in casa, circondata dalle persone che amo e che mi amano, in un ambiente intimo e dolce. Purtroppo il costo è elevato e finchè non sarà applicato il regolamento di regione lombardia, come già fanno altre regioni, sarà un privilegio solo per poche. Questo non è giusto!

      REPORT THIS COMMENT:
    • giovanna agostini PARMA, ITALY
      • about 1 month ago

      trovo giusto che ognuna di noi scelga di partorire dove più le piace e dove si senta più sicura

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.