Stop the cruel animal traditions

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Alla luce di quanto sta accadendo per la salute dell’uomo,molte organizzazioni si sono pronunciate in merito esprimendo il loro dissenso alla attuale apertura dei mercati di animali selvatici in Cina. Oltre alle normative igienico sanitarie inesistenti ,ciò che andrebbe cambiato è anche un approccio etico che manca totalmente nei mercati Cinesi,dove animali vivi vengono uccisi senza noncuranza alcuna. Da anni chiediamo alla Cina di adeguarsi alle normative Europee di macellazione ma senza risultati,da anni chiediamo che finiscano le atrocità sugli orsi per il prelievo della bile, ed ancora  abbiamo chiesto con milioni di firme la chiusura del festival di Yulin. Forse ora la voce di tutto il pianeta potrà portare un cambiamento .

In light of what is happening to human health, many organizations have expressed their opinion on their dissent on the current opening of the wild animal markets in China. In addition to non-existent sanitary regulations, what should be changed is also an ethical approach that is totally lacking in the Chinese markets, where live animals are killed without carelessness. For years we have been asking China to comply with the European slaughtering regulations but without results, damage we ask that the atrocities on the bears for the withdrawal of bile end, and we have still asked for the closure of the Yulin festival with millions of signatures. Maybe now the voice of the whole planet can bring about a change.