Wikipedia, censuriamo Vituzzu il censore

Wikipedia, censuriamo Vituzzu il censore

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Partito Roma Nord ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Wikipedia (Josve05a)

Wikipedia è una libera enciclopedia, ma libera in che senso però? Ognuno può inserire una voce, poi arriva qualcun altro (addirittura con il volto coperto da un nomignolo) che può "liberamente" cancellarla a suo insindacabile giudizio; in pratica a piacimento del suo interpretare le regole. 

Sono centinaia i casi ed è capitato così che un certo Vituzzu abbia censurato e cancellato addirittura la pagina di un partito, per precisione del Partito Roma Nord, una nuova e giovane compagine che già partecipa attivamente al dibattito politico attraverso manifestazioni, quotidiani, radio televisioni e web.

Non si sa chi lo abbia autorizzato a giudicare autonomamente se questo o quel partito abbiano diritto di essere presenti nella libera enciclopedia Wikipedia, ma tant'è. La censura è arrivata improvvisa, senza neppure una giustificazione. 

Probabilmente questa cancellazione avrà dei risvolti per l'autore del gesto, perché è inimmaginabile ed anti democratico che qualcuno si avochi il diritto di censurare da una enciclopedia, per di più auto definitasi "libera", un partito politico che rappresenta attivamente i cittadini, pochi o tanti che siano. 

Ora la petizione, chiediamo a Wikipedia di ripristinare immediatamente la pagina e di censurare pubblicamente l'operato di questo Signor Vituzzu. Inoltre di impedire la cancellazione delle pagine a qualsiasi moderatore o volontario, senza che prima sia stato posto in atto un serio e documentato contraddittorio con il creatore della pagina. 

Firmate e diffondete perché si tratta di difendere la libertà, quella vera. 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!