VUOI CHE RIAPRA LO STORICO CINEMA SOLIMANDO DI APRICENA?

VUOI CHE RIAPRA LO STORICO CINEMA SOLIMANDO DI APRICENA?

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Alfonso Masselli ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a COMUNE DI APRICENA (UFFICIO PROTOCOLLO / UFFICIO SEGRETERIA)

Da inizio anno, sui social, è stato espresso da più parti il desiderio di poter riandare al CineTeatro Solimando, storico cinema apricenese chiuso al pubblico all'incirca vent'anni fa.

La vigente normativa probabilmente richiederà importanti interventi di adeguamento dei suoi locali.

Un desiderio piuttosto diffuso, anche in considerazione del fatto che Apricena (secondo bacino marmifero d'Italia) non ha un cinema.

Se anche tu hai questo desiderio, firma la presente petizione.

CENNI STORICI SUL CINEMA SOLIMANDO
"Costruito nel 1939 in via Oberdan, per volontà di Vincenzo Solimando, il cinema ha una capienza iniziale di 570 posti. Con l'entrata dell'Italia in guerra, però, la sala porta avanti la sua attività proiettando soltanto pellicole italiane e tedesche, ripetute diverse volte. Nonostante il periodo di guerra, il cinema (a conduzione familiare) continua ad essere frequentato, in quanto forma di svago ed aggregazione sociale.Terminata la guerra, i militari americani non sequestrano il cinema, ma lo adoperano per pubblicizzare in Italia i loro prodotti ed i loro stili di vita, fornendo le pellicole in inglese gratuitamente.La sala inizia, inoltre, ad ospitare rappresentazioni teatrali di diverse compagnie, dall'operetta al dramma, raggiungendo il culmine dell'attività lavorativa negli anni Settanta.In questo periodo la struttura viene rimodernata: vengono ridotti gli originari bracci laterali della balconata, che arrivavano fin sopra il palcoscenico, a causa del'avvento del cinemascope e dell'istallazione dello schermo panoramico; viene contenuta la capienza della sala, portando i posti della galleria a 130, mentre quelli della platea a 320. Negli anni Settanta riesce l'esperimento delle rassegne musicali, cui Vincenzo Solimando aveva assistito nei cinema del nord Italia, ed inizia l'attività di cineforum con le scuole e le università."
Tratto da "Territori del cinema: Stanze, luoghi, paesaggi. Un sistema per la Puglia ..." AA.VV.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!