Rifondiamo l'E.N.C.I. - Ente Nazionale Cinofilia Italiana

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Rifondiamo l'.E.N.C.I. per una cinofilia a misura di cane. L'E.N.C.I. è un ente che andrebbe rifondato poiché è più simile ad una dittatura che ad una democrazia, è fazioso, di parte e non è meritocratico. Non tutela gli addestratori professionisti e nemmeno la salute e le doti naturali dei cani da utilità.

Per fare carriera all'interno dell'ente basta essere amici di qualcuno che conta, spesso alcuni giudici accettano compromessi inaccettabili e non sono in grado nemmeno di riconoscere il sesso di un cane dal sedere oppure confondono la tempra con il coraggio.

Un vecchio addestratore e allevatore di pastori tedeschi, mio mentore nel 1967 mi disse:
“in cinofilia la verità è quella che si vede e non quella che si parla”.

Grazie maestro per i tuoi insegnamenti e per le tue verità; il sottoscritto a differenza di molti ci mette sempre la faccia e dice alla cinofilia quello che pensa, difenderò ad oltranza il mio libero pensiero e sarò sempre e comunque dalla parte dei cani.
Ma se nessuno si lamenta e fa qualcosa, le cose in cinofilia non cambieranno mai
Vittorino