POTENZIARE E COMPLETARE IL SFM DI BOLOGNA

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.

Daniela Valdiserra
Daniela Valdiserra ha firmato questa petizione

Gentile sig Virginio Merola, sindaco di Bologna

Le scriviamo per chiederle interventi urgenti in materia di inquinamento atmosferico, di traffico e di malattie.

I problemi e le soluzioni adottate per tenere sotto controllo il covid-19 hanno messo in evidenza quanto effettivamente incida il traffico privato sull'inquinamento dell'aria che respiriamo tutti i giorni. L'aria e’ più pulita, lo dicono i numeri. I dati sulle polveri sottili, ma anche le immagini riprese da satellite, mettono in evidenza la situazione sulla pianura padana e su Bologna nel periodo di blocco totale del traffico privato.

Dunque il virus che tanto male sta facendo al nostro paese e al nostro territorio in particolare, però ci permette di avere una indicazione utile per intervenire. Usiamola.
Per poter vivere meglio, in un ambiente più sano, occorre fermare o almeno ridurre il traffico privato .

Una operazione del genere può essere fatta solo dopo aver predisposto alcune infrastrutture fondamentali e una di queste, secondo i firmatari, è il rafforzamento del SFM .

L aggiunta di altri treni e l'attivazione del passante ferroviario di superficie sui binari esistenti in stazione di Bologna centrale, con orario cadenzato a intervallo breve 15/20 minuti , consentirebbero l'utilizzo efficiente ed efficace da parte dell'utenza .

Come lei ben sa il SFM raggiunge buona parte del territorio della città metropolitana di Bologna e consente già oggi di spostarsi da e verso vari punti senza l'uso dell'automobile (Vergato , San Lazzaro, Borgo Panigale Pianoro , Castelmaggiore , Imola , Budrio , Vignola e così via). Con il passante suddetto si potrebbero mettere in comunicazione senza interruzione (oggi molti treni si attestano ai piazzali est ed ovest ) le zone est/ovest/nord/sud del territorio metropolitano .

Col completamento delle stazioni ancora mancanti e col rafforzamento del servizio (peraltro già previsto e promesso) si potrebbe consentire a molti bolognesi di rinunciare all'uso della autovettura.

Questa, secondo noi è una cosa che non può più aspettare, deve essere messa in campo subito per mettere a regime un nuovo orario SFM al più presto.

Non possiamo immaginare di affrontare il prossimo inverno (2020-2021) nelle stesse condizioni di questo.

Grazie per l'attenzione.