PETIZIONE CHIUSA

No Business Park Tor di Valle (detto Stadio della Roma)

Questa petizione aveva 140 sostenitori


Contro ogni Speculazione edilizia ed ulteriore ipertrofico Consumo di Suolo che contraddistingue negativamente l’Italia col suo triste primato.    

A Roma, incombe il controverso Business Park a Tor di Valle, che qualcuno si ostina a chiamare "Stadio della Roma" in una zona, peraltro, del tutto inadeguata, inserita in un’ansa del fiume Tevere ad alto rischio idrogeologico, come già denunciato dall’Autorità di Bacino e dall’I.N.U. (Ist. Nazionale di Urbanistica) e come confermato dall’utilizzo previsto di una pompa idrovora da milioni di euro e da varie misure di contenimento del rischio.

Il P.R.G. della Capitale prevedeva in quella zona area verde con annesso impianto sportivo a basso impatto o il parco fluviale del Tevere, poi derogato dalla “leggi sugli stadi”.

Firmiamo per fare arrivare la nostra voce con forza agli amministratori di ogni colore partitico.

Firmiamo per fermare, o almeno limitare ai casi realmente utili, l’ondata inarrestabile di Cemento superfluo, quello dovuto soltanto agli interessi di pochi speculatori, collusi con uomini politici d’ogni sorta e provenienza.

Firmiamo per fermare l’ennesima cattedrale nel deserto della Capitale, nascosta dal velo pretestuoso del calcio, e tutte le opere che nel nostro Paese non siano davvero socialmente utili.'



Oggi: Domenica conta su di te

Domenica Annibaldis ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Virginia Raggi: No Business Park Tor di Valle (detto Stadio della Roma)". Unisciti con Domenica ed 139 sostenitori più oggi.