Salviamo la scuola. Più diritti agli studenti.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.

Vincenzo Pignetti
Vincenzo Pignetti ha firmato questa petizione

PETIZIONE RIVOLTA ALLE SCUOLE SECONDARIE DI 1° E 2° GRADO.

Il tasso di dispersione scolastica continua ad aumentare, gli Istituti italiani continuano a rifugiarsi dietro a cavilli legali impedendo una chiarezza e trasparenza nei singoli regolamenti di Istituto.

Lo Stato dice che per le petizioni che cercano di colmare delle mancanze legislative, come dei diritti, si chiedono 50.000 firme. Ed oggi noi, siamo qui, per cercare 50.000 persone che aderiscano alla nostra rivoluzione. Grazie in anticipo.

Ecco i diritti che chiediamo per ogni studente, diritti che possono sembrare scontati ma che nella quotidianità svaniscono:

  • Dritto ad un Personale Docente, Personale di Segreteria e Personale Dirigenziale EDUCATO e ISTRUITO.
  • Diritto a delle classi e dei bagni impeccabili nell'igiene.
  • Diritto alla facoltatività dei compiti per casa.
  • Diritto al gioco e al divertimento (come da Carta internazionale dei diritti del fanciullo)
  • Diritto all'utilizzo dei servizi igienici ogni volta che se ne ha il bisogno.
  • Diritto ad un organo collegiale COMPLETO, formato sia da studenti che da adulti.
  • Diritto a manifestare senza preavviso ALL'INTERNO DELL'ISTITUTO.
  • Diritto alla contestazione di ogni provvedimento disciplinare.
  • Diritto a corsi di ripetizione POMERIDIANI GRATUITI forniti DALL'ISTITUTO.
  • Diritto alla scelta collettiva dei propri libri di testo.
  • Diritto all'acquisto di acqua e alimenti all'interno dell'istituto tramite distributori appositi *al fine di un corretto nutrimento*
  • Diritto al riconoscimento da parte dei professori dei diversi stili di apprendimento di ogni singolo studente attraverso piani di studio adeguati.
  • Diritto alla scelta autonoma della lingua straniera secondaria (francese, tedesco, spagnolo)
  • Diritto di poter riconoscere un professore non adatto alla propria classe tramite un sondaggio interno e quindi di poter chiedere in modo ufficiale al Dirigente il trasferimento di classe dello stesso.
  • Diritto alla creazione di PARTITI POLITICI SCOLASTICI e di conseguenza... diritto ad un’elezione democratica del rappresentante di istituto e del rappresentante di classe.
  • Diritto ad avere un rappresentante di classe e un rappresentante di istituto STUDENTE oltre al rappresentante ADULTO. Ogni studente potrà candidarsi alle cariche.
  • Diritto di poter attuare decisioni riguardanti la vita collettiva in classe (condivise dalla maggior parte della stessa)
  • Diritto di chiedere al docente, stesso alla fine del compito, e PRIMA DELLA CORREZIONE una copia di quest'ultimo.
  • Diritto alla visione tempestiva dei voti prima degli scrutini.
  • Diritto alla trasparenza tra l'Istituto e lo studente.
  • Diritto a poter eleggere (oltre alla carica di rappresentante di classe e di istituto) anche un sistema GARANTE DEI DIRITTI (in ogni Istituto) che dovrà essere formato da due studenti (una ragazza ed un ragazzo) e da almeno un genitore

Con questa petizione si richiedono norme più dettagliate e esplicite di quelle esistenti, norme che non permettano all'istruzione pubblica di continuare a TERRORIZZARE MEDIATICAMENTE gli studenti ma norme che permettano allo studente di andare a scuola CON IL SORRISO e in un clima *positivo e sereno*.

Se credete che manchi qualcosa non esitate a inviarci un suggerimento via mail all'indirizzo di posta elettronica: legal@vincenzopignetti.com