PRESIDENTE DE LUCA: NON TOCCHI LA SCUOLA!!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Presidente De Luca,

la sua decisione di sospendere ogni attività didattica ed educativa in presenza costituisce un colpo durissimo per tutte le famiglie campane che avevano salutato con sollievo e fiducia l'inizio del nuovo anno scolastico.

Un simile provvedimento è del tutto incomprensibile e sproporzionato rispetto alla realtà, oltre che in contrasto con quanto stabilito e auspicato a livello nazionale: tanto il Ministro della Salute quanto il Ministro dell'Istruzione hanno più volte, e anche di recente, evidenziato l'essenzialità della Scuola e la volontà del Governo di garantirne, in ogni caso, il funzionamento, anche a costo di sacrificare altri aspetti della vita civile e sociale.

D'altra parte, i dati ricavati dal tracciamento dei contagi dimostrano che, grazie agli ingenti investimenti effettuati e agli stringenti protocolli applicati nelle scuole del Paese, esse sono oggi tra i luoghi pubblici meno a rischio di diffusione del virus.

A livello nazionale si sono stabiliti dei protocolli per la prevenzione e la gestione dei contagi negli istituti scolastici: per quale ragione essi non possono essere applicati anche in Campania? cosa la induce a ritenere che le regole che vigono nel resto del Paese non debbano valere anche nella nostra Regione? perché i cittadini campani devono essere discriminati rispetto agli altri Italiani, subendo  le gravissime conseguenze di un provvedimento così vessatorio?

Il suo ruolo le impone di rispettare e tutelare la dignità di tutti gli studenti campani e delle loro famiglie: le chiediamo pertanto, in nome della Carta Costituzionale tutta, del buon senso e della ragione, la revoca immediata del punto 1.5 dell'Ordinanza n°79 del 15 ottobre 2020.