Il nostro mare resti azzurro: controlli alle fabbriche inquinanti, subito!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


In questi giorni stanno girando sui social tantissime immagini del litorale campano. Immagini che ci rendono orgogliosi di questo mare, di un azzurro limpido anche in zone dove mai lo avevamo visto così.
Ma tutto ciò ci fa anche molta rabbia. Perché ci fa capire una cosa.
L'uomo sta facendo ancora troppi danni alla natura che lo ospita.
Un semplice stop di un mese alle attività umane e industriali e il nostro mare torna a splendere.
Questo evidenzia un dato che tutti conosciamo: finora c'era qualcuno che non rispettava le norme ambientali, sacrificando la nostra terra per il proprio profitto.
Numerose sono le inchieste circa gli sversamenti illegali nei nostri fiumi e nei nostri mari. Ma ora abbiamo l'opportunità di cambiare.

Chiediamo di approfittare di questo periodo per intensificare i controlli alle aziende presenti sul nostro territorio.
Chiediamo che durante la fase di riapertura, un'indagine capillare delle forze preposte smascheri tutte quelle industrie che fanno danno alla nostra terra!

Non è più tempo di girarsi dall'altra parte. Non è più tempo di essere indifferenti.
E' tempo di agire. Per il nostro mare, per l'ambiente, per tutti noi.