La Scuola Angiola M. Migliavacca di Roma non deve chiudere!

La Scuola Angiola M. Migliavacca di Roma non deve chiudere!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.

Stefano De Pinto
Stefano De Pinto ha firmato questa petizione

A Via Oderisi da Gubbio, presso la Parrocchia Gesù Divino Lavoratore, sono due anni, da quando si è insediato il nuovo parroco, don Roberto, che l’aria è notevolmente cambiata: prima è stata “eliminata” la suora responsabile della scuola per 40 anni, e poi oggi 17 luglio, è stata comunicata la chiusura definitiva della scuola, motivandola con un deficit di oltre 500.000 euro, mettendo tutte le famiglie, i bambini, le maestre e le suore in grave difficoltà, visto anche il periodo estivo e l’imminente inizio dell’anno scolastico, nonostante a febbraio 2020, siano state incassate tutte le quote delle iscrizioni per l’a.s. 2020/2021!!!

La scuola è stata costruita agli inizi degli anni ’60, grazie al contributo economico della moglie di Davide Campari, Angiola Maria Migliavacca, dirimpettaia della chiesa, della quale la scuola porta il nome, ed è stata da sempre un punto di riferimento e di aggregazione per tutto il quartiere: le suore e la scuola sono state le prime maestre per buona parte degli adulti marconiani di oggi, che non hanno esitato a mandare lì i propri figli, anche per trasmettere loro quel senso di famiglia che la Migliavacca ha sempre rappresentato!

Non possiamo permettere che 108 bambini rimangano improvvisamente senza scuola, soprattutto in quest’anno già così particolarmente complicato per loro per colpa del covid-19, che ha segnato psicologicamente e pesantemente proprio i bambini di questa fascia d’età.

Chiediamo pertanto che la scuola possa continuare la sua opera primaria di educazione e socializzazione, e che i bambini possano tornare liberamente alla loro normalità scolastica, insieme ai loro compagni ed alle loro maestre, terminando il percorso iniziato e che rimanga per le future generazioni un punto di riferimento come lo è stato finora!