Salviamo la capotreno del Milano Mantova dal licenziamento

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il giorno 7 agosto sul treno Milano-Mantova delle ore 12:20, la capotreno chiedeva ai passeggeri di non dare monete ai molestatori e chiedeva agli zingari di scendere alla successiva fermata, terminando la frase con una esclamazione discutibile. L'episodio ha avuto eco mediatica a tal punto che la capotreno rischia il licenziamento. Pur essendo il suo linguaggio discutibile, l'enfasi che e' stata data a questo episodio rischia di portare la società Trenord a sanzionare la dipendente oltre la misura corretta, questo al fine da dissociarsi dai messaggi di razzismo di cui e' stata accusata la capotreno. Non considerando l'ambiente ostile e lo stress psicologico a cui il personale viaggiante e' quotidianamente sottoposto. Evitiamo che la capotreno sia vittima ingiusta del clamore mediatico. No al licenziamento.



Oggi: Luciano conta su di te

Luciano Di Stasio ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "utenti facebook: Salviamo la capotreno del Milano Mantova dal licenziamento". Unisciti con Luciano ed 268 sostenitori più oggi.