PETIZIONE CHIUSA

L'istruzione è un diritto, abbiamo bisogno di strutture scolastiche per i nostri figli.

Questa petizione aveva 416 sostenitori


Lancio questa petizione per una ragione molto importante e seria nella quale chiedo a  mio nome e della maggioranza della comunità del mio quartiere Castelverde, Roma, l'urgenza a costruire edifici e strutture scolastiche, dal momento in cui la situazione è veramente critica già da qualche anno e ora è veramente al collasso. Abbiamo un serio problema non ci sono sufficienti aule scolastiche per l'accoglienza di alunni, per la scuola materna, elementare e media.

Ad oggi si contano nel nostro quartiere una sola scuola che accoglie classi elementari e medie, una che accoglie materna ed elementari ed una per materna, morale della favola la maggior parte dei bambini rimane sempre fuori e questo è inconcepibile già se si parla di scuola materna, figuriamoci se parliamo della scuola primaria elementare che è un sacro santo diritto dei nostri figli, perché quì stiamo parlando di obbligo d'istruzione che lo stato dovrebbe garantire su ogni fronte ma che purtroppo  non è così dal momento in cui ancora ad oggi continuano ad esserci alunni che non hanno spazio d'inserimento perché non ci sono le strutture e parliamo di scuola elementare.

L'anno scorso un gruppo di genitori si è dovuto incatenare davanti alle scuole per reclamare il diritto all'istruzione di tanti bimbi che rischiavano di non essere ammessi a scuola proprio per la mancanza di aule.

La situazione ad oggi non è migliorata, anzi possiamo dire tranquillamente che sia peggiorata, ci sono tantissimi bambini che rischiano di non essere ammessi per questo problema e le soluzioni sembrano non essere trovate, si propone ai genitori di accomodarsi, mandando i propri figli in stutture scolastiche di altri quartieri e zone limitrofe, vergognoso, perché chiunque deve avere il diritto di far frequentare ai propri figli le scuole più vicine e nel proprio quartiere, per una serie di ovvi motivi, perché non tutti guidano o sono automuniti e non tutti possono permettersi il pagamento di una retta per il pulmino scolastico.

Insomma nel nostro quartiere pensano a costruire solo abitazioni che ovviamente la gente acquista e che ovviamente fanno aumentare la popolazione di quartiere famiglie dove ci sono dei bambini che chiaramente dovranno frequentare le scuole e quindi dove sono queste scuole? E' possibile che gli edifici scolastici restino sempre i medesimi senza mai essere ampliati? Dove andranno a studiare i nostri figli? O preferite che crescano nell'ignoranza?

L'istruzione, ripeto è un sacro santo diritto che lo stato ci deve garantire e non ci interessa come, ma abbiamo bisogno di altre scuole nel nostro quartiere, quindi è compito delle autorità provvedere e i genitori non devono essere costretti a rinunciare o a scendere a compromessi e soprattutto non possono lottare continuamente per un diritto che gli spetta.

Quindi cari politici e ministri e soprattutto Lei Onorevole Ministra dell'istruzione, prenda tempestivamente dei provvedimenti e ci faccia costruire scuole, prima che la situazione degeneri, perché i fondi ci sono e se non ci sono li trovate, come lo Stato li trova per quello che più gli conviene, ci state togliendo davvero anche il diritto all'istruzione e questo è indecente in un Paese come l'Italia che dovrebbe essere abbastanza emancipato, siamo cittadini Italiani, paghiamo le tasse profutamente e con le nostre tasse stipendiamo anche voi in maniera molto egregia, quindi mi sembra il minimo che voi ci risolviate i problemi.

Cordiali saluti.

 

 



Oggi: Giulia conta su di te

Giulia Zaccheo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "urp@istruzione.it: L'istruzione è un diritto, abbiamo bisogno di strutture scolastiche per i nostri figli.". Unisciti con Giulia ed 415 sostenitori più oggi.