PETIZIONE CHIUSA

Cambiamo la legge sulle nomine dei supplenti nella scuola!

Questa petizione aveva 143 sostenitori


CHIEDIAMO DI ABOLIRE  I COMMI 332 e 333 DELL’ART.1 DELLA LEGGE 23 dicembre 2014 n. 190 (Legge di Stabilità 2015)   i quali hanno previsto che i dirigenti dal 1 settembre 2015 non possono:

-conferire supplenze ai collaboratori scolastici nei primi sette giorni di assenza
-conferire supplenze agli assistenti amministrativi (personale di segreteria), in ogni        caso a meno che non ci siano scuole con meno di tre assistenti
-nominare il supplente nel primo giorno di assenza del docente

I genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo Bogliasco Pieve Ligure Sori desiderano portare a conoscenza di tutti il disagio causato dalla carenza di collaboratori scolastici e di personale di segreteria nella scuola, con la speranza che questa situazione venga recepita dalla maggior parte possibile di persone con la finalità di arrivare all’abolizione della normativa di cui sopra che si rivela ingiusta e mette a repentaglio la sicurezza e la serena permanenza a scuola dei nostri figli.
Infatti si potrebbero creare situazioni di pericolo per la mancata sorveglianza e pulizia con notevoli rischi igienico sanitari e di sicurezza e ritardi nell’espletamento di pratiche.
I collaboratori scolastici gestiscono l'accoglienza dei genitori, si occupano della sorveglianza e della cura degli ambienti e di varie esigenze dell'attività didattica; nelle scuole con più plessi aperti mattino pomeriggio e sera ubicati anche su più comuni sono solitamente uno per turno. Sono loro che assicurano l’apertura, la pulizia, la sorveglianza e la chiusura degli edifici scolastici, che accolgono i nostri figli ogni mattina, che si occupano di loro, soprattutto se sono piccoli, che li consolano, accudiscono e curano, che puliscono le loro aule e i bagni e che sorvegliano gli ingressi.
Gli impiegati si occupano di tutte le complesse pratiche, dalle iscrizioni alla compilazione delle cedole, alla ricerca e individuazione dei supplenti così necessari e garantiscono il funzionamento delle nostre Scuole.
Ma se in una scuola ci sono solo due collaboratori e uno si ammala, come fa l’altro ad essere presente sui diversi piani? Come fa a vigilare e svolgere tutti i vari lavori? Nei piccoli plessi è addirittura presente solo un collaboratore per turno: se si ammala e non può essere sostituito, il Dirigente deve chiudere la scuola? A rimetterci sarebbero soprattutto gli alunni e le famiglie che lavorano. E se si ammala l’unico amministrativo che si occupa di tutte le pratiche relative ai supplenti o l’unico che si occupa di tutta la complessa gestione alunni? Si consideri che il personale è già scarso a causa delle riduzioni di organico degli ultimi anni.
Alcuni dirigenti scolastici decidono di nominare comunque supplenti per periodi inferiori ai sette giorni, almeno per i collaboratori scolastici, perché l’alternativa sarebbe quella di sospendere un servizio pubblico essenziale, ma non riteniamo giusto che si assumano una simile responsabilità perché noi affidiamo ogni giorno i nostri figli allo Stato e lo Stato deve garantire la loro sicurezza e il loro benessere psicofisico mettendo perciò in atto tutte le misure necessarie.

FRMATE NUMEROSI LA NOSTRA PETIZIONE PER ABOLIRE QUESTA NORMA INGIUSTA!



Oggi: genitori Istituto Comprensivo conta su di te

genitori Istituto Comprensivo bogliascopievesori ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "urp@istruzione.it: Cambiamo la legge sulle nomine dei supplenti nella scuola!". Unisciti con genitori Istituto Comprensivo ed 142 sostenitori più oggi.