Una nuova proposta politica. Per un Green New Deal

Recent news

Grazie per il sostegno! Alcuni aggiornamenti

Carissimi, carissime,
grazie per il vostro sostegno: in poco tempo abbiamo superato un primo traguardo di 700 firme, ma ci sentiamo impegnati ad andare ben oltre. Perché siamo davvero convinti che le persone che la pensano come noi siano tante e che ci sia bisogno di ogni strumento possibile per farle sentire meno isolate e ininfluenti.
Per questo ci permettiamo scrivervi per chiedervi un altro sforzo e per qualche aggiornamento.
Per allargare la cerchia dei firmatari, al di là delle condivisioni e dei post sui social che in genere usiamo in questi casi, tentiamo ad uscire il dai canali consueti per non correre il rischio di “essere i soliti”. Proviamo allora a pensare a persone che non frequentiamo o incrociamo abitualmente ma che abbiamo constatato che la pensano come noi, anche solo 2 o 3, a cui indirizzare un messaggio personale di invito alla firma. E se facciamo parte di un’associazione, di qualunque genere, che porta avanti obiettivi e valori coerenti con lo spirito di questa “chiamata alla partecipazione”, proviamo a suscitare una partecipazione condivisa, anche con prese di posizione. Piccole cose che possono rappresentare qualcosa di grande in un panorama purtroppo statico.
Come “gruppo promotore” della petizione stiamo pensiamo sia utile promuovere alcuni appuntamenti tematici proprio con l’obiettivo di prendere posizione su alcuni temi fondamentali per il Paese e per le nostre vite, per continuare a discutere e confrontarci fuori dai social.
Una prima iniziativa in cantiere e quella sulla proposta di Autonomia Differenziata, sulla quale sarà importante denunciare i pericoli cui il nostro Paese potrebbe andare in contro. Si sta pensando di svolgere una discussione con relatori provenienti da vari settori (studiosi, mondo della scuola, amministratori, associazioni, etc.) da tenere i primi giorni di settembre, probabilmente a Potenza.
Successivamente, il tema che dovremmo affrontare è quello del Green New Deal, cuore della nostra “proposta”, per affrontare tutti gli ambiti che esso dovrà riguardare (ecologico, sociale, economico, democratico, etc.). 
Non intendiamo assolutamente abusare di questo strumento di comunicazione e in futuro contiamo di poter rafforzare i legami tra noi, nell’ottica di riconoscerci come comunità e di farci riconoscere, magari attraverso l’uso di una piattaforma ampia e accessibile a tutti e che potremmo promuovere in maniera collettiva anche con tutte le forze sociali e politiche che si renderanno disponibili. 
Tornando a scusarci per l’intrusione vi rivolgiamo un caloroso saluto
Adelante!
Il gruppo promotore

nuova proposta per gnd
1 year ago