Fuori il sessismo dall'università statale

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


L’11 novembre il professore Marco Luigi Bassani, docente di storia delle dottrine politiche all’Università Statale di Milano, ha pubblicato sul suo profilo facebook un post (successivamente eliminato) in cui afferma che la neo eletta vice-president degli Stati Uniti, Kamala Harris, è “una ispirazione per le giovani ragazze perché dimostra che se dormi con gli uomini potenti corretti, puoi diventare la vice di un uomo con demenza”


Un professore, figura che dovrebbe prendersi cura della formazione culturale degli studenti, sostenendo, tra gli altri, principi di uguaglianza di genere e di pari opportunità, non può in nessun caso farsi promotore di messaggi e di idee simili.
Atteggiamenti simili sono altresì sanzionati dal Codice Etico dell’Università, l’articolo 8, quinto comma, recita:
“Nell’utilizzo dei mezzi di comunicazione, inclusi i social media, i componenti dell’Università si impegnano a non recare danno al prestigio e all’immagine dell’Università e a rispettare la riservatezza delle persone, salvo il legittimo esercizio della libera manifestazione del pensiero e della libertà di critica”

Il sessismo non è un pensiero e non è una critica, è discriminazione.

Chiediamo perciò una presa di posizione netta da parte dell’università, affinché si proponga ora e sempre come un luogo promotore di valori di uguaglianza.

Questo episodio dimostra nuovamente come sia purtroppo necessario ancora molto lavoro per raggiungere l’università inclusiva e aperta che tutti desideriamo. Per questo come studenti auspichiamo di poter contare, ora e sempre, sull’università, sulle sue istituzioni e su tutti gli organi preposti per poter far sempre sentire la voce degli studenti, anche e soprattutto su queste tematiche.

Riteniamo di conseguenza inconciliabili simili posizioni con il compito di giudicare imparzialmente studentesse e studenti come è richiesto dal ruolo che il professore ricopre e per questo che venga data la possibilità di sostenere l'esame con un altro professore o con un assistente.