Università, la Regione sostenga anche Matera!

Università, la Regione sostenga anche Matera!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Volt Matera ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Vito Bardi (Presidente della Regione Basilicata) e a

Matera necessità di una "vera Università" per creare ricadute positive sul territorio e sul tessuto produttivo. Gli oltre 70 milioni di euro che la Regione Basilicata ha assegnato all'UniBas non possono vedere escluso - ancora una volta - il Polo Universitario di Matera: sempre più povero di Corsi e con una offerta formativa ridottissima.

Volt Chiede un investimento per creare la "Città Universitaria di Matera"!

Turismo; Salute e Benessere; Trasformazione digitale; Educazione e Cultura: sono le 4 filiere della formazione sulle quali investire per valorizzare la capacità attrattiva di Matera.

Di cosa abbiamo bisogno:

  • Economia del Turismo: per un territorio che intende investire sulla strategia e sulla programmazione;
  • Informatica: per creare figure professionali utili anche al Centro di geodesia spaziale e alla Casa delle tecnologie emergenti;
  • Educazione e Cultura: la Capitale europea della cultura dovrà ospitare i corsi (già attivi presso l'UniBas) di Scienze dell'Educazione e della Formazione, degli Studi Umanistici e i Corsi di laurea magistrale Classica e Moderna e di Storia e Civiltà europee;
  • Professioni sanitarie: Scienze infermieristiche e Fisioterapia: in una regione che si caratterizza per una popolazione particolarmente anziana, che necessità di assistenza continua.

Non possiamo perdere questa occasione.

Firmiamo la petizione e facciamo vedere quanto conta l'Università per la nostra città!

 

Per saperne di più:

https://www.voltmatera.it/universita-proposta-volt/

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!