Riduzione Terza Rata

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


A seguito della pandemia migliaia di famiglie si sono trovate senza lavoro, e quindi senza entrate, o con stipendi ridotti. Molti studenti inoltre che si autofinanziavano gli studi con qualche lavoretto, a causa della chiusura di molte attività si ritrovano a non avere i soldi per sostenere la terza rata. Per questi motivi le famiglie/studenti si ritrovano in serie difficoltà nel pagare l'ultima rata universitaria che, anche se prorogata al 30 di giugno, andrà pur sempre pagata!

Oltre a ciò ricordiamo che molte famiglie in questi mesi si sono viste costrette a pagare anche gli affitti dei propri figli universitari, visto che nessuna legge è stata emanata in materia. 
 

Le lezioni sono proseguite in modalità online ma non possono essere assolutamente comparate a quelle svolte in aula. Inoltre, per alcune facoltà, non è ancora stato reso pubblico il calendario degli esami a meno di un mese dall'inizio della sessione, rendendo ancora più difficile la preparazione e l'organizzazione degli esami. 

Per questi motivi noi studenti chiediamo:
- una sessione nella quale le date degli appelli siano più distribuite in modo che NESSUNO studente sia lasciato indietro.

- una riduzione della terza tassa perché molti non riescono a pagarla e perché non abbiamo usufruito di molti servizi per il quale abbiamo pagato e dovremo pagare.