Una legge contro l'omofobia subito, prima che ci scappi il morto!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Angelo e Andrea sono una coppia gay di Verona. La notte del 13 settembre 2018 dei farabutti si sono introdotti nella loro casa e hanno gettato della benzina sul volto di Andrea. Sui muri davanti a casa scritte inequivocabili: “Vi metteremo tutti nelle camera a gas”,”Culatoni Bruciate”. Andrea era già stato oggetto di un’aggressione omofoba l’11 agosto mentre camminava per mano con Angelo; ciò che sconvolge però stavolta è la premeditazione con cui questi rifiuti della società sono arrivati a risalire fino alla residenza della coppia e a violarla con questo vero e proprio attentato fortunatamente sventato.

Urge, oggi ancora di più in questo diffuso clima di odio, una legge contro l'omofobia che invano si è tentato per anni di far approvare (e che peraltro pochi sanno consistere semplicemente nell'aggiunta di "omofobia" alle diverse aggravanti di reato già esistenti quali odio razziale, sesso, orientamento politico o fede religiosa).

Chiediamo per questo motivo ai Presidenti delle Camere di farsi promotori presso Deputati e Senatori in modo trasversale di un costruttivo sentimento di indignazione rispetto a queste aggressioni sempre più frequenti e di utilizzare la loro campanella da Presidente per dare finalmente la sveglia a tutta la classe politica su temi che in una democrazia evoluta non dovrebbero nemmeno avere un colore politico.



Oggi: Alberto conta su di te

Alberto Castagnetti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Una legge contro l'omofobia subito, prima che ci scappi il morto! @Pres_Casellati @Roberto_Fico". Unisciti con Alberto ed 445 sostenitori più oggi.