Una Firma per la SOVRANITA' POPOLARE: Una PROMESSA da mantenere

0 hanno firmato. Arriviamo a 7.500.


Art.1 della Costituzione: "L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione"

La sovranità APPARTIENE AL POPOLO, non all'Europa o a dei politici/burocratici esteri. Questa promessa è una promessa da mantenere, poichè ad la realtà è che tale sovranità ha solo una validità formale e non sostanziale perché le sovranità che dovrebbero caratterizzare una democrazia sono state poco alla volta trasferite dal popolo alle élite tramite l'economia ed ai cittadini restano soltanto briciole di democrazia. Il neoliberismo è una dottrina economica che si regge su di un preciso cardine: la legge del più forte sul più debole.

Poco alla volta ci hanno rubato tutte le nostre sovranità. Si pensi alla sovranità monetaria che dovrebbe essere la caratteristica principale di uno Stato, è stata donata a dei banchieri senza alcun mandato elettorale. In Italia nel 1981, dopo il divorzio tra Banca d’Italia e Tesoro, abbiamo perso la sovranità monetaria e a partire da quell’anno il debito pubblico è cominciato a salire. Con l’euro, moneta che è il trionfo del neoliberismo, si è ratificata questa perdita di sovranità. Stesso discorso per la sovranità alimentare e quella d'informazione.

Dobbiamo uscire da questa gabbia liberale, firma la petizione ed unisciti al grido di sovranità.