PETIZIONE CHIUSA

UN ALTROPIANO PER MILANO: OSSERVAZIONI SUL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO.

Questa petizione aveva 368 sostenitori


Il Comune mette a disposizione di noi cittadini, prima di approvare definitivamente il Piano di Governo del Territorio, la possibilità di dar spazio alle nostre necessità e richieste attraverso osservazioni al PGT.

AltroPiano x Milano è un coordinamento di Comitati e Associazioni che nasce attorno a queste tematiche per presentare un insieme di osservazioni al PGT che convergono su questi principi:

1. Stop al consumo di nuovo suolo

2. Favorire il riuso, costruendo solo in aree già edificate ma inutilizzate, valorizzando l’archeologia industriale

3. Riconoscere il patrimonio naturale e storico esistente come bene comune da tutelare e valorizzare

4. Tutelare l’equilibrio idrogeologico del territorio, recependo la normativa regionale in tema di invarianza idraulica.

Per salvare queste aree e garantire un futuro migliore alla città, sostieni questa causa e sottoscrivi l'osservazione al PGT che invieremo al Comune.

Stiamo già raccogliendo adesioni “ufficiali” a questa osservazione in cartaceo: questa raccolta di firme non vuole sostituirsi a quella modalità, ma intende aumentarne il “peso specifico” agli occhi dell'Amministrazione:  un metodo non esclude l’altro e chi avesse già firmato può partecipare anche a questa iniziativa e sottoscrivere.

 

Promotori:

Associazione Amici Parco Nord

BovisAttiva

Associazione Cittadini Bovisasca

Comitato Cittadini per Piazza D’Armi

Comitato la Goccia

Comitato Tutela Porto di Mare

Seminatori di urbanità

________________________________________________________________

Il Comune di Milano ha appena presentato il nuovo piano di sviluppo della città: il PGT Milano 2030.

Il piano prevede grandi trasformazioni attraverso numerosi e importanti interventi edilizi, la maggioranza dei quali all’interno di aree pubbliche oggi inutilizzate e riconquistate dalla natura.

La visione del comune sembra essere quella di considerare queste aree unicamente come “vuoti” da riempire con nuovi edifici, ovvero semplici risorse economiche da cui attingere.

La vegetazione e gli edifici esistenti, spesso pregevoli esempi di archeologia industriale e rurale, sono visti solo come intralcio alla costruzione.

Luoghi come la Goccia, Piazza d’Armi, l’Ex Paolo Pini, la Cava Lucchini, Porto di Mare, Ronchetto sul Naviglio e il Parco Nord, sono preziose riserve verdi all’interno di un contesto altamente inquinato e urbanizzato come Milano; anche quando inutilizzate, svolgono per tutta la città importanti funzioni ambientali apparentemente invisibili e hanno un potenziale valore ricreativo da offrire ai quartieri periferici.

La nostra proposta non è quella di mantenere queste aree nello stato attuale ma di aprirle alla cittadinanza, per valorizzarle attraverso la fruizione e la tutela della natura esistente.

La nostra è una visione di città diversa, ispirata dalla necessità di affrontare seriamente l’emergenza ambientale e dal bisogno delle periferie di trasformazioni innovative e positive. Chiediamo che vengano proposti progetti pensati per i quartieri e condivisi con i cittadini che li abitano nella quotidianità; progetti in cui siano valutati l’impatto ambientale e gli effetti sul quartiere e sul paesaggio, in termini di traffico locale, di variazione dei valori immobiliari, di qualità urbana, di inserimento nel contesto, di equilibrio di funzioni.

Non siamo mossi dall’opposizione ideologica alle nuove costruzioni, ma chiediamo che queste avvengano attraverso una strategia all’avanguardia, che favorisca il riuso e consenta l’edificazione solo nelle numerose aree già edificate ma inutilizzate.

 

Questo è un link al documento completo delle nostre Osservazioni al Piano (testo e grafica), così come verrà presentato:

https://www.dropbox.com/s/3wbm3ev0wtk6y6m/PGT_modulo%20osservazioni_solo%20osservazioni.pdf?dl=0

 



Oggi: Michele conta su di te

Michele Polito ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "UN ALTROPIANO PER MILANO: OSSERVAZIONI SUL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO.". Unisciti con Michele ed 367 sostenitori più oggi.