Negozi e centri commerciali: chiudiamo le porte e abbassiamo i riscaldamenti!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Da qualche anno nei centri commerciali e nei negozi si è stabilito di tenere le porte spalancate, con i sistemi di riscaldamento a temperature elevate in inverno, e i sistemi di raffreddamento a temperature molto basse in estate, in notevole contrasto con il clima esterno. Ciò comporta un problema di salute pubblica e ambientale, un enorme spreco di energia e l’emissione di polveri inquinanti che il pianeta, sappiamo, non può più sostenere!

Vogliamo, con questa petizione, riportare gli esercizi pubblici ad un uso SOSTENIBILE dei sistemi di riscaldamento e raffreddamento, chiedendo una legge chiara in materia, che preveda l’obbligo di tenere chiuse le porte di accesso ai negozi, e il mantenimento, nei locali, di temperature entro i limiti minimi e massimi meno impattanti tra interno ed esterno con sanzioni economiche per i trasgressori.

Prima firmataria Paola Ruffo, poi Donatella Arisi, Elena Berti, Mariarosa Degasperi, Susanna Gabos, Francesca Maino.



Oggi: Paola conta su di te

Paola Ruffo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ugo Rossi: Negozi e centri commerciali: chiudiamo le porte e abbassiamo i riscaldamenti!". Unisciti con Paola ed 1.387 sostenitori più oggi.