Benevento, Sassuolo: è l'anno giusto per rinnovare lo stemma?

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


In un anno che è iniziato con un restyling senza precedenti del proprio stemma da parte di Juventus Football Club, mentre il calcio italiano tenta di raggiungere sempre più tifosi nel mondo, alla fine della stagione di Serie B con i playoff abbiamo assistito a una vera favola sportiva come quella del Benevento Calcio ma, agli occhi di un appassionato come il sottoscritto che attribuisce una discreta rilevanza all'estetica pur senza competenze per motivare la mia opinione, lo stemma che la accompagna appare inadeguato per la Serie A.

Premesso che ignoravo l'esistenza di tale squadra non più tardi di un anno fa trovai molto bizzarra la scelta del simbolo di una strega a cavallo di una scopa e fu un'occasione per approfondire e conoscere una storia di folklore molto interessante. Pur comprendendo il valore simbolico per la città che saprà sempre identificarsi nel suo stemma, per un "esterno" la figura della strega che sembra una clip art stilizzata che ci si aspetterebbe in una decorazione di Halloween: comunica ben poco e dà l'impressione di una realizzazione abbastanza fredda e generica, lungi dal comunicare una tradizione che affonda le sue radici nell'Alto Medioevo.
Sarà per questo, forse, che appena i riflettori internazionali hanno iniziato a far luce su questa squadra la rivista inglese FourFourTwo ha collocato il suo stemma al 20esimo posto tra i più brutti del mondo del calcio, ottimo modo per accrescere la propria popolarità nel mondo ma non sembra che in questo modo l'immagine ne possa guadagnare. Con la promozione in Serie A i media saranno ancor più presenti e Benevento potrà trovare sempre più appassionati nel mondo, ma a parer mio sarebbe davvero da prendere in considerazione un rinnovamento dello stemma, un compromesso tra tradizione, modernità, riproducibilità e tutto ciò che debba essere valutato per far rendere al meglio l'immagine di questa squadra al suo primo approdo tra i migliori.

 

A corollario di ciò quando penso agli stemmi della Serie A non posso non sentire una fitta al cuore per il caso dell'U.S. Sassuolo, società che si appresta ad iniziare la sua quinta stagione nella massima serie ma che già dai tempi della Serie B ha adottato una stemma che potrebbe sembrare un plagio del ben più famoso Futbol Club Barcelona. Certo ai tempi nessuno avrebbe previsto la promozione e il consolidamento in Serie A, però non posso negare di aver provato un certo imbarazzo quando la squadra ha raggiunto il sorteggio principale di UEFA Europa League, una storia sportiva anche qui meravigliosa, ma temevo che a Monaco i rappresentanti della società venissero a incrociarsi con quelli del Barcellona che avrebbero potuto canzonarli per il loro stemma davanti a tutti. Una società all'avanguardia, con uno stadio di proprietà ma con uno stemma da squadra dilettantistica o poco più, che è davanti agli occhi del mondo da fin troppo tempo: cambiare immagine gioverebbe a tutta la Serie A, a maggior ragione se la squadra dovesse affacciarsi di nuovo al palcoscenico europeo.

 

Non chiedo che tutti seguano ex abrupto la strada della Juventus, che può piacere o non piacere ma ha comunque grande studio alle spalle, ma sarebbe bello se tutte le squadre del primo livello della piramide calcistica italiana mostrassero le potenzialità per vendere un'immagine di qualità in tutto il mondo.  



Oggi: Nicolò conta su di te

Nicolò Tarozzi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "U.S. Sassuolo: Benevento, Sassuolo: è l'anno giusto per rinnovare lo stemma?". Unisciti con Nicolò ed 5 sostenitori più oggi.