Pena esemplare per chi ha torturato ed ucciso un povero cane

0 hanno firmato. Arriviamo a 7.500.


Fatto grave accaduto a Priolo (Siracusa): il Signor A.R. che ha trascinato con l' autovettura un povero cane dopo averlo legato sino a cagionarne la morte è stato denunciato ed ora risulta indagato. Un' atrocità così folle tanto che il veterinario giunto in soccorso del cane grazie all' intervento dei passanti, ormai in fin di vita, non ha potuto salvarlo. Il povero animale dopo tante sofferenze è morto. I carabinieri hanno individuato e denunciato il pensionato di 69 anni A.R. L' uomo è accusato di maltrattamento e uccisione di animale . Le leggi in materia sono palesi, trattasi di reato previsto all'art. 544-bis del codice penale secondo cui: - "Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni". Per tale ragione lancio questa petizione, affinché accertato il reato, proprio per l' efferatezza con cui è stato commesso, chiedo insieme alle vostre firme che gli vengano riconosciuti più di 12 mesi e che vada in carcere come merita. Occorre una pena esemplare per ridurre il numero di certi reati ad oggi troppo frequenti. Non ci sono giustificazioni per un gesto così crudele e, soprattutto, il soggetto non dovrà mai più detenere animali.