Ridateci la libertà

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Vivo in una casa bifamiliare, la famiglia che abitava al piano inferiore ha deciso di affittare la casa a dei ragazzi di colore. Uno di questi ha provato ripetutamente ad entrare in casa quando noi uomini non eravamo in casa. La prima volta ci ha provato quando mia sorella era sola in casa e soprattutto INCINTA.  Se io non fossi tornato a casa per aver dimenticato l'orologio, Dio solo sa cosa sarebbe successo. Questo è stato il primo episodio, ne sono susseguiti tanti GRAVISSIMI: l'ultimo stamattina, quando si è appostato davanti a una ragazzina toccandosi i genitali mentre rideva di gusto e la minacciava. Dice che in tutte le donne rivede la sua "ex" fidanzata. In questi giorni ho scoperto che in 10 persone hanno denunciato questo essere spregevole per mille ragioni. I carabinieri? La polizia? NON INTERVENGONO. NOI ABBIAMO PAURA!!! Vogliono intervenire solo davanti alle disgrazie? RIVOGLIAMO LA NOSTRA LIBERTA.
AIUTATECI