Manifesto contro la disinformazione

Manifesto contro la disinformazione

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
ETICA Onlus ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a tutti

Linee d’azione contro le fake news e la manipolazione delle informazioni

“La salute della società dipende dalla

 qualità delle informazioni [che] essa riceve.”

Walter Lippmann

L’aumento della diffusione di fake news sta diventando un fenomeno sempre più preoccupante, che mette a rischio la vita degli individui e può cambiare gli equilibri internazionali creando conflitti ingiustificati. Un tema preso in esame anche dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, che, all’obbiettivo 16, si prefigge di “garantire un pubblico accesso all’informazione e proteggere le libertà fondamentali, in conformità con la legislazione nazionale e con gli accordi internazionali”.

Per arginare questo fenomeno, occorre l’impegno di tutti gli attori coinvolti: enti, istituzioni e individui.

Un esempio della sua portata riguarda il dibattito sull’origine del Covid-19, in cui i media, nonostante non vi sia ancora alcuna certezza scientifica in merito, hanno veicolato informazioni parziali, non verificate, o provenienti da fonti non qualificate, cambiando la percezione della realtà degli utenti. Tale fenomeno, tuttavia, è spesso legato anche ad interessi economici di alcuni Paesi e aziende, che contribuiscono a manipolare le informazioni, usando falsi report o istituti d’intelligence, per mantenere la propria leadership, interrompere rapporti internazionali o intraprendere conflitti ingiustificati.

In questo momento storico, dunque, è di fondamentale importanza creare un clima di collaborazione internazionale che possa difendere non solo i diritti del singolo e della comunità, ma anche gli interessi, l’autonomia e le strategie politiche ed economiche italiane ed europee nel mondo.

Con tale documento si intende affermare il valore della giusta informazione, che è alla base della formazione del libero pensiero e delle scelte di singoli, della società e degli Stati. L’impegno che ci si prefigge è quello di elaborare pratiche per tutelare la consapevolezza e la responsabilizzazione degli utenti, delle istituzioni e degli organi di stampa rispetto alle fake news, attraverso un approccio scientifico e indipendente dalle politiche di possibili Paesi ingerenti, dando vita a una serie di iniziative di promozione e sensibilizzazione sul tema che coinvolgano i principali esponenti di tutti i settori colpiti da tale fenomeno (politica, storia, scienza, tecnologia).

Combattere la disinformazione oggi ci permetterà di far parte in futuro quella società più giusta, equa e consapevole, capace di comprendere appieno il mondo in cui si muove e di saper discernere le informazioni false o manipolate. Dalle istituzioni ai singoli, tutti sono partecipi di questo processo per la creazione di un nuovo futuro condiviso.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!