Agevolazioni sui treni regionali per universitari fuori-sede che fanno settimana corta

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Trenitalia di fatto ignora che ogni settimana, di domenica-lunedì, ci sono migliaia e migliaia di studenti universitari che prendono il treno per muoversi dalla città di residenza verso quella dove studiano e vivono 5 giorni su 7 per seguire le lezioni, per poi riprendere il treno, il giovedì-venerdì seguente, per fare il tragitto inverso.

Si tratta di studenti troppo lontani dalle proprie università per fare i pendolari ma abbastanza vicini per tornare nella città di residenza ogni fine settimana.

Non esistono tariffe agevolate per questa categoria dimenticata, in cui ogni studente assicura, mediamente, un acquisto di 80 biglietti regionali all'anno, se vogliamo limitarci agli spostamenti intra-regione.

Le tariffe, anzi, sembrano studiate ad hoc perché a questo tipo di studente universitario per poco non convenga l'acquisto di un abbonamento settimanale, mensile, trimestrale o annuale. Così paga quasi quanto un pendolare ma usufruisce del servizio offerto da Trenitalia 1/5 delle volte.

E il servizio? Il servizio è un altro punto dolente perché le fasce orarie, e i giorni, in cui studenti con trolley al seguito viaggiano con Trenitalia risultano da bollino rosso: treni affollati, viaggiatori costretti in piedi, incastrati a mo' di Tetris e con poca aria da respirare, conseguenti ritardi e coincidenze perse.

Si potrebbe anche parlare dei disagi causati dagli scioperi spesso indetti proprio nelle giornate di rientro e dell'aumento non indifferente del costo del singolo biglietto regionale avvenuto nel giro di pochi anni.

Chiedo innanzitutto un segnale d'attenzione nei nostri confronti.
La carta verde, che costa 40 euro annui, dovrebbe essere gratuita per studenti universitari. Si potrebbe pensare ad un carnet di biglietti regionali che consenta un risparmio per chi, come noi, viaggia con tale frequenza.
Sarebbe inoltre auspicabile che venissero aggiunte carrozze in quei giorni e in quelle ore in cui i treni risultano così affollati.

Chiedo a tutti gli studenti che vivono questa situazione di fare sentire la propria voce semplicemente sostenendo questa causa.

Grazie,

G. L.



Oggi: Giovanni conta su di te

Giovanni Longo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Trenitalia: Agevolazioni sui treni regionali per universitari fuori-sede che fanno settimana corta". Unisciti con Giovanni ed 286 sostenitori più oggi.