Trasparenza sulla produzione e controllo qualità dei vaccini a mRNA: firma anche tu!

Trasparenza sulla produzione e controllo qualità dei vaccini a mRNA: firma anche tu!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 2.500 firme!
Natura Docet Magazine ha lanciato questa petizione

LETTERA APERTA PER LA TRASPARENZA
indirizzata a Ministero della Salute, AIFA, Assobiotec in relazione a tecniche di produzione e controllo di qualità dei vaccini a mRNA


18 agosto 2022

Alla luce:
• dell'evidenza clinica di una inusuale presenza di eventi avversi gravi, anche se relativamente rari, dei vaccini a mRNA (Scarica allegato 1);
• della segnalazione di disomogeneità nell'incidenza delle reazioni avverse in funzione dei lotti (Scarica allegato 2);
• degli allarmanti risultati di una recentissima ricerca pubblicata sul Quaderno 01 2022 di Disinfection (studio su 1006 pazienti sintomatici dopo vaccino, effettuato su sangue vivo con tecnica di microscopia in campo oscuro) (Scarica il Quaderno 01 2022 di Disinfection);
• della letteratura disponibile nei più importanti database biomedici relativa all'utilizzo di grafene e ossido di grafene in svariate sintesi nanotecnologiche (Scarica allegato 4);

in considerazione:


• della possibile correlazione fra presenza di grafene e ossido di grafene nei vaccini a mRNA e reazioni avverse riscontrate;
• del fatto che gli organismi regolatori non chiedono espressamente di ricercare grafene e ossido di grafene nei lotti di prodotti farmaceutici biotecnologici, con particolare riferimento ai vaccini a mRNA ,


tutto ciò premesso,


i firmatari della presente lettera, riuniti sotto la sigla SIM (Società Italiana di Medicina), chiedono:


alle aziende produttrici di vaccini a mRNA massima trasparenza nel controllo di qualità durante la produzione; inoltre, nonostante le verifiche effettuate da EMA in seguito a interrogazione parlamentare del 2022, si chiede di dare notizia scritta, per ogni lotto di produzione, della specifica
assenza di grafene e derivati, vista la complessità della produzione che prevede utilizzo di materie prime provenienti da fornitori anche diversi dal produttore finale;
agli organi istituzionali, che grafene e ossido di grafene vengano esplicitamente inseriti nell'elenco dei possibili inquinanti, la cui eventuale presenza va accertata in ogni lotto dei succitati farmaci, e che l'accertata presenza di grafene o ossido di grafene comporti automaticamente il blocco distributivo dei lotti interessati.


Auspichiamo, inoltre, che gli Organi istituzionali italiani in indirizzo coinvolgano in questa iniziativa, mirata al sacro principio del "primum non nocere" e ai fondamentali presupposti etici della Medicina, le istituzioni regolatorie comunitarie (EMA) e la FDA statunitense.


Primi firmatari
Prof. Giulio Tarro, Primario emerito dell’Azienda Ospedaliera “D. Cotugno”, Napoli, Chairman Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera, WABT - UNESCO, Parigi, Rector of the University Thomas More U.P.T.M., Rome, Presidente Fondazione de Beaumont Bonelli per le ricerche sul cancro - ONLUS, Napoli.


Prof. Mauro Luisetto, Applied pharmacologist - Pharm d-Clinical ph. advanced university course, Pc italy. Turin and Pavia univ. curr. stud. Hospit manager Execution director hosp med gases- Head IMA academy research centre, Independent researcher IMA academy Marijnskaya vicepresident. Curr studiorum in 3 university Torino-Pavia -Parma.


Dott. Luigi Marcello Monsellato, Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Ideatore della Medicina Omeosinergetica, Presidente Onorario associazione OMEOS, Presidente SIM – Società Italiana di Medicina.

WWW.NDMAGAZINE.IT

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 2.500 firme!