FERMIAMO IL MONDO PER FARLO RIPARTIRE! COMBATTIAMO PER IL NOSTRO FUTURO

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


I dati che emergono dal sesto Global Environment Outlook sono spaventosi: secondo alcuni scienziati entro il 2020 il 67% della flora e della fauna esistente si estinguerà, e se nulla cambia , entro il 2030 l’uomo andrà verso l’auto-estinzione.
“La scienza è chiara. La salute e la prosperità dell’umanità sono direttamente legate allo stato del nostro ambiente. Siamo ad un bivio. O continuiamo sulla strada attuale, che porterà a un futuro terribile per l’umanità, o ci concentriamo su un percorso di sviluppo più sostenibile. Questa è la scelta che devono fare i nostri leader politici, ora“. Questo il commento di Joyce Msuya, direttore esecutivo facente funzione dell’UN Environment (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente). Come afferma Msuya siamo ad un bivio. Da una parte abbiamo l’estinzione della razza umana, dall’altra abbiamo la possibilità di riscatto. Non possiamo rimanere fermi con le mani in mano, agendo in modo superficiale aspettando che il mondo guarisca da sè. La ferita è troppo profonda, bisogna intervenire. NO PLANET B. Non c’è un piano B, non c’è un pianeta di scorta! Non si può agire in piccolo occupandosi solo ed esclusivamente del proprio orto, ma è necessario allargare il raggio d’azione e di conseguenza gli orizzonti.
Firmando questa petizione si accetta di essere pronti a tutto per salvare la NOSTRA casa, per salvare il NOSTRO pianeta, che ci ha accolto e nutrito sin dal primo battito e che noi stiamo lentamente portando alla distruzione, e alla nostra conseguente autodistruzione.
Firmando questa petizione ci si impegna a seguire i consigli delle Nazioni Unite, a condurre una vita all’insegna del buon senso e del rispetto nella maniera più rigorosa possibile.
Firmando questa petizione ci si impegna per far sentire costantemente la propria voce ed incitare i politici ad agire, poiché, come già ribadito da Msuya, siamo nel ventunesimo secolo e abbiamo tutti i mezzi per contrastare questo cambiamento climatico, abbiamo tutti i mezzi per essere NOI i fautori del nostro destino senza abbandonarci alla sorte passivamente ed acriticamente.
Soprattutto, firmando questa petizione, bisogna essere disposti ad interrompere ogni cosa, a mettere in pausa tutto ed essere pronti a schiacciare di nuovo il tasto ‘play’ solo quando i provvedimenti presi saranno concreti. Meglio fermare il mondo per un giorno che fermarlo per sempre.
Combattiamo insieme questa guerra!
#noplanetB


Vuoi condividere questa petizione?