RICHIESTA CHIAREZZA E DIMISSIONI DIRIGENZA UNISTRAPG

RICHIESTA CHIAREZZA E DIMISSIONI DIRIGENZA UNISTRAPG

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Studenti Unistrapg ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Maria Cristina Messa (Ministro dell'Università e della Ricerca) e a

Siamo studenti, laureati e dottorandi dei corsi universitari della Stranieri di Perugia.

La cosiddetta vicenda Suarez e le intercettazioni telefoniche ad essa correlate — che hanno trascinato il nostro Ateneo sotto i riflettori di tutto il mondo — lasciano emergere questioni di stampo giudiziario ed etico che, come principali portatori di interesse di questa istituzione, non possiamo ignorare. Che valore ha o avrà da oggi in poi un titolo ottenuto all'Università per Stranieri di Perugia? Quanto varrà una certificazione glottodidattica concessa dal CVCL? Con quale serenità potremo portare avanti le nostre carriere universitarie, in un contesto così precario?

A queste preoccupazioni, comuni a tutti noi, si aggiungono le difficoltà delle studentesse e degli studenti attualmente iscritti, obbligati a fruire di servizi dimezzati e di una didattica carente e confusa, a causa della cattiva gestione della situazione (non più emergenza) Covid a diversi livelli.

Per tutte queste ragioni, riteniamo dunque doveroso, da parte della Dirigenza tutta dell'Ateneo, fare un passo indietro ed agevolare un ricambio che permetta di tutelare, per quanto possibile, la reputazione di questa storica e peculiare istituzione e, cosa più importante, il valore dei nostri titoli di studio.

Il nostro futuro vale più di una trovata pubblicitaria!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!