SI alla NO TAX AREA, STOP AGLI AUMENTI DELLE TASSE FEDERICO II

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


L'introduzione della 'No Tax Area' che sicuramente ha aiutato i meno abbienti a sostenere i propri studi non ha tenuto conto però del danno che avrebbe causato a piú della metà degli studenti che non si posizionano, per reddito o per altri requisiti, tra gli aventi diritto di tale beneficio. Danno che viene a galla in questa fase dell'anno accademico in cui risulta necessario il pagamento della II rata prevista dall'ateneo Federiciano.

Ci teniamo a sottolineare come noi di Confederazione degli Studenti, siamo stati contrari all’aumento per coloro che non erano tutelati dalla legge ed abbiamo chiesto, sin dal primo momento, di tutelare 'il merito' in seguito all’approvazione della NO TAX AREA: con un provvedimento straordinario furono stanziati 3,5MLN di € su nostra richiesta da ripartire tra gli studenti penalizzati dal nuovo modello di tassazione.

In particolare, ciò che siamo riusciti ad ottenere nell'ultimo mandato negli organi d'Ateneo, è stato lo sblocco dei fondi citati , messi a bilancio dall’ateneo, che hanno portato a quanto segue:

- uno sconto sulla seconda rata del 10% a tutti coloro iscritti al secondo anno che rientrano nella fascia di pre-merito di 5-9CFU conseguiti (la legge nazionale ne richiede 10 per essere meritevole)
- uno sconto del 10% a tutti coloro sono iscritti agli anni successivi al secondo e che hanno maturato 24 CFU (la legge nazionale ne richiede 25).
- inoltre sono stati esentati dal pagamento delle tasse i residenti nei comuni di Ischia colpiti dal terremoto

...e non osiamo immaginare cosa sarebbe potuto accadere senza tale intervento.

Ciononostante, l'ingiustizia del nuovo sistema di tassazione ha scaricato quindi i costi della "No Tax Area" sugli studenti che "non rientravano" in questo beneficio, sui fuoricorso e su coloro i quali considerati poco meritevoli, traducendo il tutto, in sostanza, in un netto aumento delle tasse.

CHIEDIAMO dunque, in virtù di quanto elencato e di quelli che risultano essere i servizi offerti dal nostro ateneo:

1) la possibilità di pagare le tasse universitarie in 3 soluzioni anziché 2;

2) la rimodulazione delle aliquote che tuteli, in maniera più omogenea, il merito;

3) maggiori fondi, stanziati dall'ateneo, per le fascie non tutelate;

4) che vengano considerati come anni di iscrizione quelli all'attuale CCL e non quelli all'Università nel suo complesso;

5) che vengono garantiti i servizi di base dell'ateneo, nella loro integrità, offerti agli studenti;

#dallastessaparte
#ConfederazioneDegliStudenti

_______
Se hai riscontrato un aumento e sei certo vi sia stato un errore del sistema effettua una segnalazione ufficiale a rip.studenti@pec.unina.it o al CSI o alla tua segreteria.

Se invece hai delle perplessità e/o dubbi ti invitiamo a segnalarcelo su http://bit.ly/SegnalaTasseUnina .



Oggi: Confederazione Degli Studenti conta su di te

Confederazione Degli Studenti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Studenti Federico II: SI alla NO TAX AREA, STOP AGLI AUMENTI DELLE TASSE FEDERICO II". Unisciti con Confederazione Degli Studenti ed 4.571 sostenitori più oggi.